Mathew Hayman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mathew Hayman
Mathew Hayman.jpg
Hayman al Tour Down Under 2009
Dati biografici
Nazionalità Australia Australia
Altezza 190[1] cm
Peso 81[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Squadra Orica Orica-GreenEDGE
Carriera
Squadre di club
1997-1999 Rabobank GS3 Rabobank GS3
2000-2009 Rabobank Rabobank
2010-2013 Team Sky Sky
2014- Orica Orica-GreenEDGE
Nazionale
2001 Australia Australia
Statistiche aggiornate al gennaio 2014

Mathew Hayman (Camperdown, 20 aprile 1978) è un ciclista su strada australiano che corre per il team Orica-GreenEDGE. Professionista dal 2000, è un passista-velocista.[1]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nel 1997 si trasferì tra le file del team dilettantistico Rabobank Beloften, per poi passare alla squadra madre, la Rabobank, nel 2000, debuttando così nel professionismo. Ottenne i suoi primi successi da pro l'anno dopo, nel 2001, al Trofeo Manacor (una delle prove del Challenge de Mallorca) grazie a una lunga fuga di 177 chilometri che gli permise di aggiudicarsi anche la classifica generale della corsa spagnola[2]. In seguito rinunciò però ai successi personali per mettere le proprie qualità di passista veloce al servizio dei velocisti Óscar Freire e Graeme Brown, suoi compagni di squadra. Nel 2003 mostrò inoltre buone doti da corridore di classiche sul pavé, terminando decimo alla Gand-Wevelgem e ventiseiesimo alla Parigi-Roubaix. Nello stesso anno arrivò quarto nel campionato nazionale in linea australiano e quinto in quello a cronometro.

Nel 2005 Hayman ottenne vari piazzamenti, tra cui un ottavo posto alla Dwars door Vlaanderen e un quattordicesimo alla Parigi-Tours, e una vittoria, la classifica generale del Sachsen-Tour International. Nella stagione successiva ottenne invece il suo più importante successo, la medaglia d'oro nella prova in linea dei Giochi del Commonwealth.

Nella stagione 2007 si propose come velocista puro, partecipando come unico uomo veloce della Rabobank alla Parigi-Nizza e cogliendo un terzo posto nella prima tappa. L'anno successivo si presentò al Tour Down Under con grandi ambizioni, ma dopo aver ottenuto un piazzamento in volata nella terza tappa, nella quarta cadde a seguito di una spinta da parte di Elia Rigotto e si ruppe una clavicola. Rigotto venne poi squalificato dalla giuria[3].

Nel 2009 si piazzò nuovamente ottavo nella Dwars door Vlaanderen e partecipò alla fuga vincente della Gand-Wevelgem in cui tuttavia non riuscì a tenere il passo del vincitore Edvald Boasson Hagen, terminando quarto. Nel 2010 è passato alla neonata squadra britannica Sky, con la quale ha partecipato al Giro d'Italia. L'anno dopo, sempre tra le file della Sky, si è classificato terzo alla Omloop Het Nieuwsblad e ha poi vinto la Parigi-Bourges; nel 2012 ha invece centrato l'ottavo posto alla Parigi-Roubaix, mentre nel 2013 ha ottenuto il terzo posto alla Dwars door Vlaanderen.

Dal 2014 gareggia tra le file della formazione australiana Orica-GreenEDGE.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Grand Prix Stad Geel
Classifica generale Triptyque des Monts et Châteaux
Tweedaagse van de Gaverstreek
4ª tappa Flèche du Sud
Trofeo Manacor
Classifica generale Challenge de Mallorca
Classifica generale Sachsen-Tour International
Giochi del Commonwealth, Prova in linea (Melbourne)
Parigi-Bourges

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

2002: 91º
2006: 136º
2008: fuori tempo
2010: 105º
2014: ritirato (10ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

2004: 155º
2010: 129º
2012: ritirato
2014: ritirato
2002: 70º
2003: 83º
2005: 47º
2009: 60º
2010: 13º
2011: 21º
2012: 79º
2013: ritirato
2014: 51º
2000: 65º
2001: 49º
2002: 50º
2003: 26º
2006: 23º
2008: 113º
2009: 21º
2010: 24º
2011: 10º
2012: 8º
2013: 52º
2014: 41º

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Valkenburg 1998 - In linea Under-23: 18º
Valkenburg 1998 - Cronometro Under-23: 20º
Verona 1999 - In linea Under-23: 55º
Verona 1999 - Cronometro Under-23: 27º
Lisbona 2001 - In linea Elite: ritirato
Zolder 2002 - In linea Elite: 100º
Hamilton 2003 - In linea Elite: 33º
Verona 2004 - In linea Elite: ritirato
Madrid 2005 - In linea Elite: ritirato
Salisburgo 2006 - In linea Elite: ritirato
Stoccarda 2007 - In linea Elite: ritirato
Mendrisio 2009 - In linea Elite: ritirato
Melbourne 2010 - In linea Elite: 94º
Copenaghen 2011 - In linea Elite: 100º
Toscana 2013 - In linea Elite: ritirato

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Team Sky | Pro Cycling | Team | Mathew Hayman, www.teamsky.com. URL consultato l'8 luglio 2011.
  2. ^ Hayman, australiano coraggioso in Gazzetta.it. URL consultato il 07-11-2010.
  3. ^ Down Under, ancora Greipel Rigotto, che pazzia: a casa in Gazzetta.it. URL consultato il 07-11-2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]