Mastema

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Mastema è una figura presente nel Libro dei Giubilei. Nel libro si narra che gli angeli scesi sulla terra corruppero le figlie degli uomini. Capi di questi angeli erano Belial e Mastema [1].

Gli angeli e Mastema furono quindi relegati nelle profondità della terra assumendo i contorni demoniaci di Satana.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ L’estetica del demoniaco
apocrifi Portale Apocrifi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di apocrifi