Massimo Morini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Massimo Morini
Morini al Festival di Sanremo 2003
Morini al Festival di Sanremo 2003
Nazionalità Italia Italia
Genere Musica leggera
Folk
Rock
Dance pop
Cover in lingua ligure
Periodo di attività 1983 – ?
Album pubblicati 10
Studio 9
Raccolte 1
Sito web

Massimo Morini (Genova, 4 dicembre 1967) è un cantante, compositore, direttore d'orchestra, ingegnere del suono, attore, regista ed autore di sceneggiature italiano.

È il leader del gruppo musicale genovese dei Buio Pesto.

Ha vinto il Festival di Sanremo 2013 in qualità di Direttore d'Orchestra per Antonio Maggio.

Di famiglia ligure, ha partecipato alla realizzazione di 195 dischi (tra singoli ed album) in qualità di artista, autore o arrangiatore, vendendo in totale oltre 2.300.000 copie in Italia e all'estero. Ha vinto 8 dischi d'oro e ottenuto 22 presenze nella classifica italiana di vendite.

Ha vinto 7 Festival di Sanremo: 6 in qualità di Direttore Tecnico e 1 in qualità di Direttore d'Orchestra ed ha ottenuto 3 secondi posti sempre come Direttore d'Orchestra.

Ha scritto, interpretato e diretto i film InvaXön - Alieni in Liguria, Capitan Basilico e Capitan Basilico 2. Tutti e tre sono entrati nella classifica ufficiale italiana, il Box Office, rispettivamente in 23ª, 24ª e 39ª posizione, e sono stati presentati al premio David di Donatello. Ha scritto, interpretato e diretto i film 12 12 12 e The President's Staff, in uscita nel 2013.

Come artista di Liguria, nel 2000 ha ricevuto la nomina di commissario regionale per lo sviluppo della lingua ligure.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Morini ha ricoperto moltissimi ruoli nell'ambito del mondo dello spettacolo, particolarmente come musicista al Festival di Sanremo.

Dal 1991 è stato presente come Direttore Tecnico in 30 edizioni tra Festival vero e proprio e Sanremo Giovani, per un totale di 141 artisti diretti; come Direttore d'Orchestra ha partecipato a nove edizioni: 1995, 1996, 2003, 2004, 2007, 2009, 2010, 2011, 2012 e 2013, dirigendo 15 canzoni e stabilendo a 27 anni, nel 1995, il record di più giovane direttore d'orchestra della kermesse canora sanremese, record battuto nella 62ª edizione da Stefano Costantini, classe 1991, che a 22 anni dirige Marco Guazzone in "Guasto". Detiene ad oggi il record di 23 partecipazioni consecutive.

A Sanremo è stato Direttore Tecnico di alcuni fra i maggiori cantanti italiani: Mango, Riccardo Fogli, Andrea Mingardi, Loredana Bertè e Mia Martini, Franco Califano, Anna Oxa, Gianluca Grignani, New Trolls, Sergio Caputo, Leda Battisti, Massimo Di Cataldo, Antonella Ruggiero, Francesco Renga, Patty Pravo, Nino D'Angelo, Giuni Russo, Neffa, DJ Francesco, Paola e Chiara, Michele Zarrillo, Riccardo Cocciante, Andrea Bocelli, Christina Aguilera, Tiziano Ferro, Mietta, Tricarico, Matia Bazar, Emma Marrone, Gianni Morandi, Roberto Vecchioni, Franco Battiato, Lucio Dalla e Elio e le Storie Tese.

Ha vinto in sette edizioni: in veste di Direttore Tecnico di Luca Barbarossa (1992), Alexia (2003), Marco Masini (2004), di Tecnico di Sala di Tony Maiello (2010), Roberto Vecchioni (2011), Emma Marrone (2012) e di Direttore d'Orchestra di Antonio Maggio (2013). Ha ottenuto inoltre tre secondi posti nella categoria Big, un primo posto, due secondi posti e quattro terzi posti nella categoria Giovani'" ed otto premi della critica.
Nel 2003 ha diretto l'orchestra per Alina, classificatasi seconda fra i giovani, nel 2004 per Piotta, nel 2007 per Stefano Centomo, classificatosi secondo fra i giovani, nel 2011 per Roberto Amadè, classificatosi terzo fra i giovani.

Al Festival di Sanremo 2009 ha diretto l'orchestra per Povia, classificatosi secondo, ed è stato Direttore Tecnico di Marco Masini, Tricarico, Pupo-Paolo Belli-Youssou N'Dour e Francesco Renga.

Al Festival di Sanremo 2010 ha diretto l'orchestra nuovamente per Povia, per i Broken Heart College per La Fame di Camilla e per gli ospiti internazionali Tokio Hotel, è stato Tecnico di Sala di Enrico Ruggeri, Malika Ayane, più altri cinque giovani, tra i quali il vincitore Tony Maiello, ed è stato direttore tecnico dell'ospite Edoardo Bennato.

Morini ha toccato nel 2010 venti partecipazioni consecutive al Festival di Sanremo. In occasione della kermesse canora sanremese La Fondazione Regionale per la Cultura e lo Spettacolo della Liguria e la Regione Liguria gli hanno assegnato un premio alla carriera.

Al Festival di Sanremo 2011 ha diretto l'orchestra per Roberto Amadè giunto terzo tra i Giovani, ed è stato tecnico per Luca Barbarossa, Roberto Vecchioni (con cui ha vinto), Franco Battiato, Patty Pravo, Giusy Ferreri, Nathalie e Davide Van de Sfroos.

Al Festival di Sanremo 2012 ha diretto l'orchestra per gli ospiti i soliti idioti, ed è stato tecnico per Francesco Renga, Matia Bazar, Emma Marrone, Irene Fornaciari e Nina Zilli.

Al Festival di Sanremo 2013 ha diretto l'orchestra e cantato per Antonio Maggio vincitore nella categoria giovani, ed è stato tecnico di sala per Almamegretta, Il Cile ed Elio e le Storie Tese.

Il debutto[modifica | modifica sorgente]

Morini ha studiato pianoforte al conservatorio sin dall'età di sei anni, lavorando come DJ nelle discoteche tra il 1980 ed il 1986, anno in cui è entrato a far parte come tastierista nel gruppo dei Buio Pesto, fondato tre anni prima.

Nel 1988 ha partecipato al Festivalbar come bassista del gruppo di Sabrina Salerno. Due anni dopo è diventato membro del reparto della direzione artistica della Sony Music (allora CBS), collaborando alla realizzazione tecnica degli album di Fiorella Mannoia, Lucio Battisti, Claudio Baglioni, Luca Barbarossa, Ivano Fossati, Claudio Bisio, Fausto Leali ed Elio e le Storie Tese.

Gli anni novanta[modifica | modifica sorgente]

Tra il 1990 ed il 1992 ha realizzato remix per Claudio Baglioni (Le donne sono, 1991), Anna Oxa (Mezzo angolo di cielo, 1992), Lorella Cuccarini (Liberi liberi, 1992), Andrea Bocelli (Il mare calmo della sera, stesso anno).

A luglio 1991 ha raggiunto il primo posto nella classifica italiana di vendite rimanendovi per otto settimane con la compilation Night Rhythms (160.000 copie vendute).
Negli anni successivi ne ha portato in classifica altre sette, tra cui Festivalbar Dance 95. La medesima estate lo ha visto impegnato, come tastierista, in tournée con il cantante jamaicano Papa Winnie.

Massimo Morini insieme ai Buio Pesto nel 2006

Tra il 1993 e il 2001 ha continuato a remixare canzoni per Elio e le Storie Tese, Umberto Tozzi, Enrico Ruggeri, Antonella Ruggiero e Massimo Di Cataldo. Nel 1994 è stato produttore artistico, arrangiatore ed autore dei brani del primo album del gruppo B-nario (supporter nel tour di Eros Ramazzotti e nel concerto italiano di Michael Jackson), prodotto da Claudio Cecchetto e intitolato Battisti (venduto in 60.000 copie e classificato all'8º posto nella classifica di vendite).

Con i Buio Pesto Morini canta dal 1995 e con il gruppo musicale genovese ha venduto 82.000 copie con 9 album di musica leggera e pop-dance in dialetto genovese, tenendo 596 concerti in 18 tour estivi cui hanno assistito 1.160.000 spettatori, cantando in duetto con Sandro Giacobbe, Ricchi e Poveri, New Trolls, Francesco Baccini, Bruno Lauzi, Massimo Di Cataldo, Piotta, Marco Masini, Mietta, Enrico Ruggeri, Simone Cristicchi e Povia. Durante i concerti dei Buio Pesto sono stati raccolti 180.000 Euro destinati a scopi benefici.

Nel 1998 è stato tecnico del suono nel tour teatrale di Antonella Ruggiero mentre, come regista, ha realizzato nello stesso anno alcune sigle video-musicali per Aldo Biscardi e Vittorio Sgarbi, venti videoclip, tre documentari storici, due documentari televisivi RAI per conto della NASA con Franco Malerba, il primo astronauta italiano (missione Space Shuttle Atlantis, STS-46, 1992).

Gli anni duemila[modifica | modifica sorgente]

Massimo Morini astronauta in Invaxön

Tra il 1999 e il 2000 ha lavorato, come collaboratore fonico, ai concerti genovesi di Ligabue, Vasco Rossi e Bruce Springsteen tenuti allo Stadio Luigi Ferraris di Genova.

Con i Buio Pesto ha scritto, interpretato e diretto nel 2004 il film InvaXön - Alieni in Liguria, il primo di produzione interamente italiana nel genere commedia fantascientifica. La pellicola, per la quale ha curato anche la colonna sonora, ha raggiunto - decimo fra gli italiani - la sedicesima posizione nella classifica dei film indipendenti e trasmessa sul canale satellitare Jimmy di Sky.

Nel 2006 ha scritto e diretto il telefilm sequel del film, InvaXön - Alieni nello spazio, realizzato in dodici puntate e programmato ad aprile 2007 sempre su Jimmy.

Nel 2007 ha scritto, interpretato e diretto il film Capitan Basilico, uscito ad ottobre 2008 che vede nel cast anche Enrico Ruggeri, Giorgio Faletti, Ale e Franz, Elio e le Storie Tese, Piotta e Luca Cassol (in arte Capitan Ventosa) di Striscia la Notizia.

A febbraio 2011 è uscito il film Femmine contro maschi del regista Fausto Brizzi nel quale recita il ruolo di "Presidente di Giuria", assieme agli altri Buio Pesto.

A dicembre 2011 esce nei cinema Capitan Basilico 2, che vede nel cast anche Povia, Simone Cristicchi, Massimo Ranieri, Toto Cutugno, il Gabibbo e le Veline Federica Nargi e Costanza Caracciolo di Striscia la Notizia, il Mago Forest e Marco Berry.

Ha scritto, interpretato e diretto il film 12 12 12, le cui riprese sono state effettuate interamente a Bogliasco a marzo 2012 e la cui uscita nei cinema italiani è prevista per Marzo 2014.

Ha scritto e diretto il film The President's Staff, co-prodotto da Rai Cinema, girato in lingua inglese a novembre 2012, i cui interpreti principali sono Tomas Arana e Giorgia Würth, destinato al mercato cinematografico internazionale, attualmente visibile sul sito di Rai Cinema Channel.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Gioca a calcio per beneficenza dal 2001 nel ruolo di punta avanzata. Ha militato in tre squadre: "Azzurri dello Spettacolo", "Derby dell'Amicizia" e "RossoBluCerchiati", nella quale gioca ancora adesso. In 31 partite ufficiali ha segnato 12 reti.

Nel Febbraio 2011 durante il Festival di Sanremo, accordatosi con la Gialappa's Band, si è fatto inquadrare con una lavagnetta con scritto davanti "E=pc²", la Formula del Pesto, e con sul retro disegnato un gufo con gli occhiali. È stato inoltre protagonista indiretto di una gag della Gialappa's Band e Rudy Zerbi, che cercava ripetutamente di comunicare al pubblico il suo numero di telefono, interrotto ad ogni suo tentativo dalla stessa Gialappa's Band.

Filmografia completa[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]