Massimo Cirri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Massimo Cirri

Massimo Cirri (Carmignano, 27 dicembre 1958) è un conduttore radiofonico, psicologo e autore teatrale italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1982 consegue la laurea in Psicologia all'Università degli Studi di Padova. Dal luglio 1983 lavora nei servizi pubblici di salute mentale.

Tra gli anni '80 e gli anni '90, parallelamente alla sua attività di psicologo, collabora all'emittente libera milanese Radio Popolare come autore e conduttore. Risale a questo periodo la trasmissione Borderline, ideata e condotta, insieme a Cirri, da Sergio Ferrentino.

Nel gennaio 1997 Cirri e Ferrentino passano a Radio Rai, dove creano la celebre trasmissione pomeridiana Caterpillar. Nel cast di Caterpillar si aggiungeranno presto Marco Ardemagni e Filippo Solibello, anche loro con precedenti esperienze a Radio Popolare. Nel 2011 viene affiancato alla conduzione della trasmissione da Antonio Di Bella e da Paolo Maggioni, mentre Solibello e Ardemagni passano a condurre Caterpillar AM assieme a Benedetta Tobagi.

Oggi Cirri lavora per l'ASL di Trieste, ed è ai microfoni di Radio2, sempre a Caterpillar. Negli ultimi anni, infine, ha collaborato a spettacoli teatrali, scrivendo per Lella Costa.

Il 7 dicembre 2007 è stato insignito dell'Ambrogino d'oro assieme a Filippo Solibello.

Il 26 novembre 2011 presso i laboratori della Scuola Alberghiera Pellegrino Artusi di Riolo Terme L'AVIS (donatori sangue), gli ha consegnato il riconoscimento " UN VA A ZEZZ 2011" .

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Massimo Cirri, Dialogo sullo –Spr+Eco. Formule per non alimentare lo spreco, con Andrea Segrè, Milano, Paperback, 2010.
  • Massimo Cirri, A colloquio. Tutte le mattine al Centro di salute mentale, Milano, Feltrinelli, 2009.
  • Massimo Cirri, Filippo Solibello, Nostra eccellenza, Milano, Chiarelettere, 2008.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie