Massimo Buscemi (attore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Massimo Buscemi

Massimo Buscemi (Varese, 1º ottobre 1947) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Buscemi ha partecipato a diversi film, ricoprendo ruoli secondari. Il suo esordio si data al 1976, col film Lettomania. In quello stesso anno è nel cast di Oh, Serafina! in un ruolo di poche battute. In quel periodo il genere più in voga in Italia era il poliziottesco, e Buscemi ne entra a far parte recitando in Milano... difendersi o morire (1977) in cui interpreta un detenuto.

Nel 1980 Maurizio Nichetti lo vuole in Ho fatto splash, ed anche Adriano Celentano lo aggiunge al cast dei suoi Asso e Il bisbetico domato dove impersona il contadino lombardo Biagi. Nel 1983 è in Un povero ricco di Pasquale Festa Campanile. Nel 1986 è un ladro di carrelli in Grandi magazzini, e nel 1991 recita nella sitcom Andy e Norman in cui Zuzzurro e Gaspare interpretano i personaggi di Neil Simon.

Ma il ruolo che lo renderà famoso è nel programma televisivo RAI Quelli che il calcio, dove, nella seconda metà degli anni novanta è stato ospite fisso, impersonando l'enigmatico esperto Massimo Alfredo Giuseppe Maria che sapeva tutto di campionati, squadre, calciatori e che si definiva "...tassonomico e non nozionistico..." e che concludeva ogni descrizione col tormentone "Tutto questo, per la precisione!", la stessa precisione con la quale, dopo essere stato chiamato "signor Massimo" da Fazio replicava elencando tutti i suoi nomi all'anagrafe.

Spesso inquadrato dalle telecamere, ma intervenendo raramente in voce, alla presenza di un ex-calciatore ospite della singola puntata, o di altro calciatore di cui si parlava, o di altro ospite, ne elencava il curriculum, sempre con un tono serioso e uno sguardo torvo. Alto 1.77, è iscritto all'albo dei giornalisti sin dal 2001 ed è spesso ospite delle trasmissioni sportive di 7 Gold; fu inoltre addetto stampa e assistente di Andrea Brambilla e Nino Formicola.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]