Massimiliano Angelelli (pilota automobilistico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Max Angelelli
MaxAngelelliCropped.jpg
Dati biografici
Nome Massimiliano Angelelli
Nazionalità Italia Italia
Automobilismo Automobilismo
Dati agonistici
Categoria Formula 3
GT
American Le Mans Series
24 Ore di Le Mans
 

Massimiliano Angelelli detto Max (Bologna, 15 dicembre 1966) è un pilota automobilistico italiano.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Comincia a correre nel 1987 con le monoposto della Formula Alfa Boxer italiana, ma il suo unico titolo è quello di Campione italiano di Formula 3 nel 1992. dopo questo successo ha gareggiato anche nella Formula 3 tedesca (1993-1995), il Gran Premio di Macao di Formula 3 (1996), il FIA GT (1997-1998) e l'American Le Mans Series (1999-2002). Ha disputato la 24 Ore di Le Mans 1999 alla guida di una Panoz LMP-1 Roadster-S motorizzata Ford, classificandosi 11º. In seguito ha corso nel campionato di durata Grand-Am, che si svolge negli Stati Uniti d'America.

Max è soprannominato Max the Axe (Max l'Ascia) per la sua abilità nell'inseguire i suoi avversari riducendo drasticamente in pochi giri il distacco da chi lo precede, letteralmente a colpi d'ascia, portandoglisi alle spalle per completare il lavoro con un ultimo colpo: un sorpasso pulito, proprio come un'ascia ben affilata, che lo conduce dritto alla vittoria.

L'anno più ricco di soddisfazioni per Max è stato il 2005. Max e il suo compagno di squadra Wayne Taylor (con l'aiuto di Emmanuel Collard per questa prestigiosa gara), condividendo l'auto, hanno vinto la 24 Ore di Daytona hanno conquistato il campionato Grand American Daytona Prototype di quell'anno.

Max è stato invitato a partecipare al campionato IROC 2006 in America, insielme al suo compagno di squadra Wayne Taylor, diventando così i primi concorrenti che gareggiano in tandem nella storia dell'IROC.

Nel 2008 e nel 2009 ha gareggiato sempre nel campionato Grand Am Rolex Series, ma stavolta al volante della Dallara-Pontiac messa in pista dalla SunTrust Racing. Da notare la vittoria conseguita sabato 23 agosto 2008 insieme a Michael Valiante conquistando la "Armed Forces 250", 12ª gara del campionato, disputatasi sull'Infineon Raceway di Sonoma, in California, un circuito di 4,05 km con 12 curve adagiato sul fianco di una collina nella valle dei vini Californiani, dopo aver condotto ben 80 dei 102 giri.[1] Questa è stata la prima vittoria di una vettura dotata del telaio del costruttore di Varano de' Melegari, dopo che questo aveva acquisito dal costruttore americano Doran la licenza per partecipare al campionato 2008.

È conosciuto anche, soprattutto all'estero, per essere stato il pilota della safety car durante il Gran Premio di San Marino 1994. Ayrton Senna seguì la vettura di sicurezza guidata da Angelelli per cinque giri prima di essere coinvolto nel tragico incidente che mise fine alla sua vita.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Fonte[2]

1987 – 8º Formula Alfa Boxer

1988 – 3º Formula Alfa Boxer

1989Formula 3 italiana

1990 – 3º Formula 3 italiana

1991 – 5º Formula 3 italiana

1992 – Campione italiano Formula 3

1993 – 2º Formula 3 tedesca

1994 – Formula 3 tedesca

1995 – 3º Formula 3 tedesca

1996 – BPR Global GT Series; 2º al Gran Premio di Macao F.3

1997 – FIA GT

1998 – 19º FIA GT

1999 – 16º American Le Mans Series; 11º alla 24 Ore di Le Mans

2000 – 22º American Le Mans Series

2001 – 11º American Le Mans Series

2002 – 11º American Le Mans Series

2003 – Tester General Motors

2004 – 4º Grand-Am

2005 – Campione Grand-Am

2006 – 3º Grand-Am

2007 – 3º Grand-Am

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Per la cronaca dettagliata, vedere l'articolo "Prima Vittoria della Dallara nella Grand Am - 23.08.2008" nella sezione "News"
  2. ^ Scheda su ItaliaRacing.net. URL consultato il 06-08-2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]