Massazza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Massazza
comune
Massazza – Stemma Massazza – Bandiera
Massazza – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Biella-Stemma.png Biella
Amministrazione
Sindaco Renato Carmellino (lista civica Per Massazza) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate 45°33′00″N 8°07′00″E / 45.55°N 8.116667°E45.55; 8.116667 (Massazza)Coordinate: 45°33′00″N 8°07′00″E / 45.55°N 8.116667°E45.55; 8.116667 (Massazza)
Altitudine 226 m s.l.m.
Superficie 11,61 km²
Abitanti 553[1] (31-12-2010)
Densità 47,63 ab./km²
Comuni confinanti Benna, Cossato, Mottalciata, Salussola, Verrone, Villanova Biellese
Altre informazioni
Cod. postale 13873
Prefisso 0161
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 096031
Cod. catastale F037
Targa BI
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona E, 2 598 GG[2]
Nome abitanti massazzesi
Patrono Assunzione di Maria
Giorno festivo 15 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Massazza
Sito istituzionale

Massazza (Massasa in piemontese, pronuncia [ma'saza]) è un comune italiano di 553 abitanti della provincia di Biella, in Piemonte.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Il castello[modifica | modifica wikitesto]

Massazza è sede di un castello - attualmente: Rocca dei Cavallari - che sorge su uno sperone terminale della Baraggia biellese, a circa dodici chilometri dal capoluogo provinciale (Biella)[3].

Oggi di proprietà privata e adibito a ritrovo per banchetti e iniziative culturali, è di probabile origine celto-ligure, al pari dei primi insediamenti della zona. In origine costituito da un semplice recinto e da una torre a pianta quadra, serviva da rifugio agli abitanti della zona.

Del castello si fa menzione per la prima volta nei documenti dell'Archivio Civico di Vercelli (fino al 1992 il comune di Massazza rientrata in quella provincia) in data 1239 quando - come parte del sistema difensivo dei manieri del casato degli Avogadro - serviva con ogni probabilità da prigione.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2010 gli stranieri residenti a Massazza erano 50. Le nazionalità più numerose erano:[5]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il municipio
Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2004 2009 Paolo Turati lista civica Sindaco
2009 2014 Paolo Turati lista civica Sindaco II mandato
2014 in carica Renato Carmellino lista civica per Massazza[6] Sindaco

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio comunale è attraversato dalla ex strada statale 230 di Massazza, ora declassata a Strada provinciale.

Tra il 1890 e il 1933 Massazza fu servita dalla tranvia Vercelli-Biella.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Approfondimento su Biellaclub.it
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ ISTAT, cittadini stranieri al 31 dicembre 2010. URL consultato il 23 ottobre 2013.
  6. ^ Comune di Massazza, La Repubblica; risultati on-line su www.repubblica.it (consultato nel giugno 2014)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte