Maserati Mexico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maserati Mexico
MaseratiMexicoSeries1 1969a.jpg
Maserati Mexico
Descrizione generale
Costruttore Italia  Maserati
Tipo principale Coupé
Produzione dal 1966 al 1973
Sostituita da Maserati Indy
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.760 mm
Larghezza 1.730 mm
Altezza 1.350 mm
Passo 2.640 mm
Massa 1.450 kg
Altro
Stile Giovanni Michelotti
per Vignale

La Mexico è un modello di autovettura Maserati costruita dal 1966 al 1972.

Disegnata da Vignale come prototipo basato sulla 5000 GT, apparve per la prima volta al Salone dell'automobile di Torino 1965, e fu così apprezzata che la Maserati decise immediatamente di produrla. La versione di serie apparve nel 1966 al Salone di Parigi. Il nome "Mexico" deriva dalla vittoria della Cooper T81 con motore Maserati al Gran Premio del Messico 1966 di Formula 1.

La prima versione fu equipaggiata con un motore V8 di 4,7 litri e 290 CV che poteva spingere la Mexico fino a 250 km/h. Nel 1969, contrariamente alle tradizioni Maserati, questa coupé fu disponibile anche con un più piccolo V8 di 4,2 litri (quello che già equipaggiava la Quattroporte).

Pochi i cambiamenti sulla Mexico nella sua carriera (eccetto il motore più piccolo). Il suo lussuoso equipaggiamento comprendeva di serie sedili in pelle per quattro adulti, vetri elettrici, cruscotto in legno e aria condizionata. Come optional si potevano avere il cambio automatico, il servosterzo e la radio.

La Mexico fu la prima Maserati di serie ad essere equipaggiata con freni a disco autoventilati e servoassistiti su tutte e quattro le ruote.

La "Mexico" nei media[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili