Maserati Coupé

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maserati Coupé
Maserati GranSport 09.jpg
Maserati Coupé GranSport
Descrizione generale
Costruttore Italia  Maserati
Tipo principale Coupé
Produzione dal 2002 al 2007
Sostituisce la Maserati 3200 GT
Sostituita da Maserati GranTurismo
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.523 mm
Larghezza 1.822 mm
Altezza 1.305 mm
Passo 2.660 mm
Massa 1.590 kg
Altro
Assemblaggio Modena
Stile Giorgetto Giugiaro
Maserati GranSport 03.jpg
Vista posteriore

La Maserati Coupé, è un'autovettura Gran Turismo prodotta dalla Maserati dal 2002 al 2007, sostituendo la precedente 3200 GT. La Coupé e la simile Spyder sono entrambe comunemente conosciute anche come 4200 GT.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Questa automobile è un'evoluzione della 3200 GT, di cui riprende il telaio sul quale però è stato collocato un diverso propulsore, lo stesso già presente sulla Spyder. Il motore è un otto cilindri a V di 90° a carter secco, realizzato in lega d'alluminio, ha una cilindrata di 4,2 litri, la distribuzione è a 4 alberi a camme, 32 valvole, fasatura variabile (VVT) sul lato aspirazione. Trattamento nikasil per le canne dei cilindri. La potenza massima sviluppata da questa unità è di 390 CV (286 kW), ed il regime massimo di erogazione è di 7.500 giri/minuto. Il motore si contraddistingue per elevati valori di coppia e potenza specifiche.

Nel 2005 con la "model year 05" è stato cambiato il paraurti anteriore e ridisegnato il tunnel centrale.

Maserati GranSport[modifica | modifica sorgente]

Nel 2005 è stata presentata una versione modificata, la V8 GranSport, studiata in galleria del vento e con una potenza aumentata di 10 CV pur avendo mantenuto invariata la cilindrata.

Gli interni

La Gransport è stata lanciata al Salone dell'automobile di Ginevra del 2004 e monta lo stesso motore V8 4,2 litri della Coupé erogante ora 400 CV. Rispetto alla coupé presenta modifiche a livello estetico e meccanico. Esteticamente è stata adottata una griglia anteriore più larga, cromata e a nido d'ape, nuovi cerchi che richiamano quelli delle vetture impegnate nelle gare, nuovi terminali di scarico e alcune nuove tinte. Meccanicamente è stata invece modificata la sesta marcia del cambio robotizzato, il Cambiocorsa unico disponibile, allungata per sfruttare al meglio le doti del motore. La velocità massima toccata dalla Gransport è di 290 km/h.

Nel corso degli anni si sono aggiunte due versioni speciali: la 90th anniversary, per celebrare il novantenario della nascita della Maserati[1], e la Contemporary Classic, di colore rosso, presentata al Motorshow di Bologna a Dicembre 2006[2].

Attività sportiva[modifica | modifica sorgente]

Basandosi sulla Coupé, la Maserati ha sviluppato la Trofeo. Tale modello, progettato per un campionato monomarca, presentava lo stesso propulsore del modello di serie dotato però di una centralina rimappata e di un nuovo impianto di scarico per poter erogare la potenza di 420 cv. Oltre ad essere dotata di nuovi elementi aerodinamici e la dotazione sportiva interna, aveva anche numerose componenti sostituiti con parti in fibra di carbonio e plexiglass per contenere il peso di 249 kg. L'accelerazione da 0 a 100 km/h avveniva in 4 secondi.[3]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Ornella Sessa, Alessandro Bruni, Massimo Clarke e Federico Paolini, L'automobile italiana, Giunti, 2006.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Presentazione della 90th anniversary su Repubblica
  2. ^ La Contemporary Classic su Omniauto
  3. ^ Maserati Trofeo Test. URL consultato il 3 aprile 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili