Maschio e femmina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maschio e femmina
Cecil B deMille Male and Female Film Daily 1919.png
Pubblicità su Film Daily (Vol. 9 - 10 1919)
Titolo originale Male and Female
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1919
Durata 116 min. (9 rulli)
Colore B/N
Audio muto
Rapporto 1.37:1
Genere drammatico
Regia Cecil B. DeMille
Soggetto dal lavoro teatrale The Admirable Crichton (1902) di J. M. Barrie
Sceneggiatura Jeanie Macpherson
Produttore Jesse L. Lasky, Cecil B. DeMille
Casa di produzione Paramount Pictures (con il nome Famous Players-Lasky Corporation)
Fotografia Alvin Wyckoff
Montaggio Anne Bauchens (non accreditata)
Scenografia Wilfred Buckland
Costumi (non accreditati) Paul Iribe, Clare West

Mitchell Leisen (sequenza babilonese, non accreditato)

Interpreti e personaggi

Maschio e femmina (Male and Female) è un film muto del 1919 diretto da Cecil B. DeMille. Tratto dal lavoro teatrale The Admirable Crichton di J.M. Barrie, affronta uno dei temi preferiti da DeMille, quello della relazione tra uomo e donna vista attraverso la differenza di classe. La commedia, scritta da Barrie nel 1902, andò in scena a Londra nel novembre di quell'anno, riscuotendo un tale successo, che restò in cartellone per 828 repliche. Nel 1903, venne ripresa a Broadway interpretata da William Gillette[1].

DeMille, come amava fare nei suoi film, inserisce nella storia ambientata in epoca moderna, un episodio che si svolge in un passato più o meno storico, utilizzando sfarzose scenografie e improbabili costumi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Lady Mary, una nobile inglese, è attratta da Crichton, il suo maggiordomo, ma rifiuta di riconoscere i suoi sentimenti a causa della differenza di classe che intercorre tra lei e il suo domestico. Quando però lei e i suoi amici aristocratici naufragano su un'isola deserta durante un viaggio in yacht, l'unico che riesce a prendere in mano la situazione è proprio Chrichton. Organizza i naufraghi e procura cibo per tutti. Mary dimentica di essere una lady e diventa solo una donna innamorata. Gli altri dimenticano anche loro il proprio ruolo sociale, adattandosi alla legge del più forte.

Tutto tornerà come prima quando sull'isola arriveranno i soccorsi.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Gloria Swanson nell'episodio storico.

Il film fu prodotto dalla Paramount Pictures (con il nome Famous Players-Lasky Corporation).

Riprese[modifica | modifica sorgente]

La pellicola è stata girata al parco nazionale Channel Islands National Park e all'Isola di Santa Catalina (California) e all'Iverson Ranch di Chatsworth, a Los Angeles[2]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film era distribuito dalla Paramount Pictures e uscì in sala il 23 novembre 1919. In Italia è uscito nel 1924.

Copia della pellicola (positivo 35 mm) viene conservata negli archivi dell'International Museum of Photography and Film at George Eastman House[3].

Nel 2001, venne pubblicata da Image Entertainment una versione in DVD di 115 min in B/N, con sottotitoli in inglese tratta da una copia in ottimo stato in 16 mm[4]. La Passport Video DVD edition distribuì nel 2007 un cofanetto con una ventina di titoli di DeMille, tra cui la versione di Maschio e femmina.

Data di uscita[modifica | modifica sorgente]

Alias

  • The Admirable Crichton - UK
  • Kaprys losu - Polonia
  • L'admirable Crichton - Francia
  • Macho e Fêmea - Portogallo
  • Macho y hembra - Spagna
  • Zustände wie im Paradies - Germania
  • Maschio e femmina - Italia

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Critica[modifica | modifica sorgente]

  • "In film come Maschio e femmina e Perché cambiate moglie? (1920) egli (DeMille) fa di Gloria Swanson una star, creando al tempo stesso un nuovo genere di fantasia romantica, film in cui una sessualità prudentemente sfiorata è più che compensata da un rampante materialismo" (R. Koszarski[5])

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Admirable Crichton IBDB
  2. ^ Scheda IMDb - Luoghi delle riprese
  3. ^ Silent Era
  4. ^ (EN) DVD SilentEra
  5. ^ R. Koszarski, Il cinema degli anni venti, p. 405, in Storia del Cinema Mondiale - vol. II, Einaudi 1999 ISBN 88-06-14529-0

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Anthony Slide ed Edward Wagenknecht Fifty Great American Silent Films 1912-1920 - A Pictorial Survey - Dover Publications, Inc., New York 1980 - pagg. 114-117
  • (EN) Lawrence J. Quirk, The Films of Gloria Swanson, The Citadel Press - Secaucus, New Jersey 1984 - ISBN 0-8065-0874-4
  • (EN) Jerry Vermilye, The Films of the Twenties, Citadel Press, 1985 - ISBN 0-8065-0960-0
  • (EN) The American Film Institute Catalog, Features Films 1911-1920, University of California Press, 1988 ISBN 0-520-06301-5
  • Paolo Cherchi Usai e Lorenzo Codelli (a cura di), L'eredità DeMille, Edizioni Biblioteca dell'Immagine, Pordenone 1991.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema