Mas'ud Barzani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Masʿūd Bārzānī

Mas'ud Barzani (Mahabad, 16 agosto 1946) è un politico curdo-iracheno.

Masʿūd Bārzānī (curdo مه‌سعوود بارزانی "Mas'ud Barzanji"; arabo: مسعود برزاني‎) è il Presidente della regione del Kurdistan iracheno, provincia autonoma dell'Iraq, e dal 1979 capo del Partito Democratico del Kurdistan (PDK).

Figlio di Mustafa Barzani, eroe delle Resistenza curda in Iraq e fondatore del PDK, Masʿūd nacque a Mahabad, nel Kurdistan iraniano, all'epoca dell'effimera Repubblica di Mahabad, mentre suo padre occupava la carica di comandante in capo delle forze curde. Ha cinque figli e tre figlie.

Combattente curdo[modifica | modifica sorgente]

Masʿūd Bārzānī è succeduto al padre come leader del PDK nel 1979. Combatté a fianco del fratello Idrīs Bārzānī tra i gruppi indipendentistici curdi nel corso della guerra Iran-Iraq, fino alla morte di Idrīs. All'epoca le autorità curde irachene erano in esilio in Iran.

A seguito della disfatta dell'Iraq di Saddam Hussein nel corso della prima guerra del Golfo, le forze curde riuscirono a recuperare una parte del territorio curdo iracheno. Il Kurdistan iracheno fu allora oggetto di contesa fra i due principali movimenti curdi: il PDK da lui guidato, e l'UPK (Unione Patriottica del Kurdistan) di Jalal Talabani. Il Kurdistan iracheno incorporò la maggior parte del territorio dei tre precedenti governatorati di Duhok, Hewler e Silemani.

Presidente della regione autonoma del Kurdistan iracheno[modifica | modifica sorgente]

Eletto una prima volta nel giugno del 2005 Presidente della regione autonoma del Kurdistan iracheno, Masʿūd Bārzānī è stato confermato alla Presidenza, col 66% dei voti popolari, nel mese di luglio del 2009.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 5189410