Mary Mapes Dodge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Mary Mapes Dodge (New York, 26 gennaio 1831New York, 21 agosto 1905) è stata una scrittrice statunitense, principalmente nota per il romanzo Pattini d'argento (Hans Brinker, Or, the Silver Skates), pubblicato nel 1865.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Mary Elizabeth Mapes era figlia del professor James Jay Mapes e di Sophia Furman di New York.

Acquisì una buona formazione con insegnanti privati e nel 1851 sposò l'avvocato William Dodge. Durante i successivi quattro anni ebbe due figli. Nel 1857, William si trovò di fronte a gravi difficoltà finanziarie e lasciò la sua famiglia nel 1858. Un mese dopo la sua scomparsa, il suo corpo fu trovato forse annegato e perciò Mary Mapes Dodge divenne vedova.

Nel 1859 iniziò a scrivere, collaborando con il padre nella pubblicazione di due riviste, Il contadino che lavora e Diario degli Stati Uniti. Per diversi anni ebbe un grande successo con la pubblicazione del libro Le storie di Irvington (1864) e un romanzo che è stato rivendicato. Dodge poi scrisse Pattini d'argento, la storia di Hans e di sua sorella Gretel, che puntano entrambi ad uno scopo: lui vuole guarire suo padre, lei vuole vincere i pattini d'argento, premio di una gara di pattinaggio. Il libro fu un best-seller immediato.

Più tardi fu editore associato di Hearth e Home, a cura di Harriet Beecher Stowe. Si trasformò poi in un editore per proprio conto con la rivista per bambini: San Nicholas Magazine, per il quale ottenne racconti di famosi autori tra cui Mark Twain, Louisa May Alcott e Robert Louis Stevenson. La rivista divenne una delle più popolari per bambini nella seconda metà del XIX secolo, con una tiratura di circa 70.000 copie.

Mary Dodge è sepolta nel cimitero di Evergreen, nel New Jersey.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

I pattini d'argento Edizioni Mursia pp. 320 ISBN 9788842540519

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 2469452 LCCN: n79058499