Martiri di Nowogródek

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Beate Martiri di Nowogródek
Nascita 1888-1916
Morte 1º agosto 1943
Venerato da Chiesa cattolica
Beatificazione 5 marzo 2000 da Papa Giovanni Paolo II[1][2]
Ricorrenza 1º agosto[1][2]

Le martiri di Nowogródek furono un gruppo di undici religiose uccise nel 1943 dalla Gestapo nei pressi di Navahrudak, nell'odierna Bielorussia (ai tempi chiamata Nowogródek e facente parte della Seconda Repubblica di Polonia)[1][3]. Sono note anche come Suor Maria Stella e le sue [dieci] compagne o Sorelle della Sacra Famiglia di Nazareth[1][3][4]. Sono venerate come beate dalla Chiesa cattolica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Le Suore della Sacra Famiglia di Nazareth giunsero a Nowogródek nel 1929, su richiesta del vescovo Zygmunt Lozinski[3]; ben presto esse divennero parte integrante della vita comunitaria della città, occupandosi dell'educazione dei bambini e della chiesa locale e sostenendo la popolazione durante la guerra[3].

Durante la Campagna di Polonia della seconda guerra mondiale, le forze naziste cominciarono a perseguitare e sterminare prima gli ebrei, quindi anche altre persone giudicate pericolose, fra cui i religiosi, fino ad arrivare al massacro indiscriminato di 60 persone[2][3]. Situazione simile occorse anche il 18 luglio 1943, quando più di 120 persone vennero arrestate e destinate alla morte: in tale occasione le sorelle espressero il desiderio unanime di offrire la loro vita in cambio di quella delle persone imprigionate[2][3].

La superiora, sorella Maria Stella, a nome della comunità, condivise la decisione con padre Zienkiewicz, il cappellano, dicendo "Mio Dio, se il sacrificio della vita è necessaria, accettalo da noi e risparmia quelli che hanno famiglia. Preghiamo in continuazione per questo"[3]. Quasi immediatamente, i piani per i prigionieri vennero cambiati, ed essi vennero spediti in campi di lavoro in Germania o rilasciati; le sorelle rinnovarono la loro offerta quando anche la vita di padre Zienkiewicz fu minacciata, dicendo "Vi è un maggiore bisogno di un sacerdote su questa terra, che di noi. Preghiamo Dio che prenda noi al suo posto, se il sacrificio è necessario"[3].

Martirio[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 luglio 1943, undici delle suore vennero convocate in commissariato; vi si recarono da sole, confidando nel fatto che, non avendo fatto male a nessuno, sarebbero al massimo state mandate ai lavori forzati[2]. Vennero invece imprigionate dai membri della Gestapo, e trasportate a 3 km di distanza per essere uccise; tuttavia la presenza di contadini nei campi ostacolò il piano dei militari, che le riportarono al commissariato e le rinchiusero in cantina[2]. Trascorsa la notte in preghiera, le suore vennero portate il giorno seguente nella foresta, a 5 km dai confini dalla città, dove furono fucilate[2][3]; secondo alcuni acconti, i militari uccisero anche un giovane che si trovò suo malgrado testimone del fatto[2].

Poco tempo dopo sorella Maria Małgorzata Banas, unica superstite della comunità, riuscì a localizzare il luogo del martirio[3]; ella rimase la guardiana della loro tomba comune (e della Chiesa della Trasfigurazione, dove sono sepolte) fino alla sua morte (il 26 aprile 1966)[3].

Le martiri sono state dichiarete venerabili il 18 giugno 1999 da Papa Giovanni Paolo II[1], che le ha poi beatificate il 5 marzo 2000[1][2][4], fissando la memoria liturgica al 4 settembre[2][5]; il Martirologio Romano le colloca invece al 1º agosto[1][2].

Nomi[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito i nomi delle martiri, seguiti dal loro nome di battesimo, dalla data di nascita e dall'età al momento della morte[2][3][4].

Nome religioso Nome di battesimo Data di nascita Età alla morte
Sorella M. Stella, Superiora marAdela Mardosewicz 14 dicembre 1888 54
Sorella M. Rajmunda kokAnna Kokołowicz 24 agosto 1892 50
Sorella M. Imelda zakJadwiga Karolina Żak 29 dicembre 1892 50
Sorella M. Daniela jozEleonora Aniela Jóźwik 25 gennaio 1895 48
Sorella M. Kanuta chrJózefa Chrobot 22 maggio 1896 47
Sorella M. Gwidona cieHelena Cierpka 11 aprile 1900 43
Sorella M. Sergia rapJulia Rapiej 18 agosto 1900 42
Sorella M. Kanizja macEugenia Mackiewicz 27 novembre 1903 39
Sorella M. Felicyta borPaulina Borowik 30 agosto 1905 37
Sorella M. Heliodora matLeokadia Matuszewska 8 febbraio 1906 37
Sorella M. Boromea narWeronika Narmontowicz 18 dicembre 1916 26

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g (EN) Martyrs of Nowogrodek, Saints.SQPN.com. URL consultato il 04-11-2011.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l Beata Maria Stella del SS. Sacramento (Adelaide) Mardosewicz e 10 compagne, Santi, beati e testimoni. URL consultato il 04-11-2011.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l (EN) Sister Stella and Companions, Sisters of the Holy Family of Nazareth. URL consultato il 04-11-2011.
  4. ^ a b c (EN) Blessed Martyrs of Nowogrodek, A Catholic Life. URL consultato il 04-11-2011.
  5. ^ BEATIFICAZIONI DEL SANTO PADRE GIOVANNI PAOLO II, UFFICIO DELLE CELEBRAZIONI LITURGICHE DEL SOMMO PONTEFICE. URL consultato il 04-11-2011.