Martina Arroyo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Martina Arroyo (New York, 2 febbraio 1936) è un soprano statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata da padre di origini portoricane e madre afroamericana, dopo aver terminato l'istruzione superiore, iniziò lo studio del canto all'età di 19 anni con Marinka Gurewich, che rimase un punto di riferimento anche durante la carriera. Debuttò ufficialmente nel 1958 alla Carnegie Hall nella prima americana di Assassinio nella cattedrale e, nello stesso anno, la vittoria del celebre concorso "Metropolitan competition of the air" le procurò l'esordio al Metropolitan Opera come "voce dal cielo" nel Don Carlo.

Dopo alcuni anni di apparizioni in ruoli secondari prevalentemente in Europa, dove incontrò il violinista Emilio Poggioni, che divenne suo marito, nel 1963 ebbe modo di esibirsi come protagonista in Aida all'Opera di Zurigo, ottenendo un grande successo che le aprì le porte di importanti teatri dell'area tedesca, quali la Staatsoper di Vienna, l'Opera di Berlino e di Amburgo.

Nel 1965 fece ritorno da protagonista al Met sostituendo Birgit Nilsson in Aida e iniziando una regolare presenza nel massimo teatro americano fino al 1978, in particolare nel repertorio italiano di soprano drammatico: oltre ad Aida, Il trovatore, Un ballo in maschera, La forza del destino, Andrea Chénier, Cavalleria rusticana, La Gioconda ed altre.

Oltre che al Met apparve negli altri principali teatri degli Stati Uniti (San Francisco, Philadelphia, Chicago) e ritornò in Europa nelle maggiori sedi: Royal Opera House di Londra, Opera di Parigi, la Scala, dove debuttò nel 1972 in Aida; cantò anche a Buenos Aires.

Con gli anni ottanta diradò il ritmo degli impegni, apparendo per l'ultima volta al Met nel 1986, e ritirandosi dalle scene nel 1989, per iniziare un'intensa attività di docente in numerose università americane e presso il Mozarteum di Salisburgo.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Incisioni in studio[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo
Ruolo
Cast Direttore Casa
1967 Don Giovanni
Donna Elvira
Dietrich Fischer-Dieskau, Birgit Nilsson, Walter Berry Karl Böhm Deutsche Grammophon
1968 Samson
Dalila
Alexander Young, Ezio Flagello, Helen Donath Karl Richter Deutsche Grammophon
1969 La forza del destino
Leonora di Vargas
Carlo Bergonzi, Piero Cappuccilli, Ruggero Raimondi Lamberto Gardelli EMI
1970 Les Huguenots
Valentine de Saint-Bris
Joan Sutherland, Huguette Tourangeau, Nicolai Ghiuselev Richard Bonynge Decca
1972 Don Giovanni
Donna Anna
Ingvar Wixell, Kiri Te Kanawa, Wladimiro Ganzarolli Colin Davis Philips
1973 I vespri siciliani
Duchessa Elena
Placido Domingo, Sherrill Milnes, Ruggero Raimondi James Levine RCA
1974 La Juive (selez.)
Rachel
Richard Tucker, Anna Moffo, Bonaldo Giaiotti Antonio De Almeida RCA
1975 Un ballo in maschera
Amelia
Placido Domingo, Piero Cappuccilli, Fiorenza Cossotto Riccardo Muti EMI
1981 Cavalleria rusticana
Santuzza
Franco Bonisolli, Bernd Weikl Lamberto Gardelli Eurodisc/RCA

Registrazioni dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Roland Mancini & Jean-Jacques Rouveroux: Le Guide de l'opéra, Fayard 1986
  • David Hamilton: The Metropolitan Opera Encyclopedia: A Comprehensive Guide to the World of Opera, Simon and Schuster, 1987

Controllo di autorità VIAF: 113812484 LCCN: n82224919