Martin Andersen Nexø

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Martin Andersen Nexø

Martin Andersen Nexø (Copenaghen, 26 giugno 1869Dresda, 1º giugno 1954) è stato uno scrittore danese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di umili origini, da sempre cagionevole di salute viaggiò in Italia e Spagna.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Per questo si espia (1899)
  • Una madre (1900)
  • Dryss (1902)
  • Giorni di sole (1903) di stampo autobiografico.
  • Pelle il conquistatore (1906-1910), da cui venne tratto un film grazie al regista Bille August, che venne premiato con la Palma d'oro al Festival di Cannes 1988.
  • Ditte, figlia dell'uomo (1917-1921)
  • Sul far del giorno (1923), resoconto di un viaggio nell' Unione Sovietica;
  • Martino il Rosso (1945);
  • La generazione perduta (1948).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 42041948 LCCN: n79104386

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie