Martim Afonso de Sousa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Martim Afonso de Sousa

Martim Afonso de Sousa (Vila Viçosa, 1500Lisbona, 21 luglio 1564) è stato un navigatore portoghese.

Nominato dal re Giovanni II, e incaricato, nel 1532 di esplorare con il fratello Pero Lopes de Sousa (1500-1539) la zona costiera compresa fra il Rio Maranhao e il Rio de la Plata con una flotta di cinque navi che trasportavano cinquecento marinai e coloni, prese formalmente possesso del territorio, cacciò i francesi, e sempre sotto indicazione del sovrano, organizzò un apparato amministrativo, stazioni commerciali ed insediò una prima colonia agricola.

Ritornato in patria nel 1533 fu nominato Ammiraglio dei Mari delle Indie dal 1534 al 1540 e Governatore delle Indie Orientali dal 1542 al 1545. Dopo aver esteso i possedimenti portoghesi, conquistando gran parte della penisola di Goa, fu accusato di irregolarità amministrative e destituito.