Marriott World Trade Center

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'edificio denominato Three World Trade Center attualmente in costruzione sul Sito del World Trade Center, vedi Three World Trade Center.
Marriott World Trade Center.jpg
Ubicazione
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Località New York
Informazioni
Condizioni Distrutto
Costruzione 1979-1981
Inaugurazione luglio 1981
Distruzione 11 settembre 2001
Uso Hotel
Altezza Tetto: 73,7 m
Piani 22
Realizzazione
Architetto Minoru Yamasaki
Ingegnere Leslie E. Robertson Associates
Costruttore Tishman Construction
Proprietario Marriott Corporation
 

Il Marriott World Trade Center (noto anche come 3 World Trade Center) era un albergo di 22 piani con 825 camere. Aveva un'altezza al tetto di 73,7 m ed era stato progettato dall'architetto Minoru Yamasaki. Il suo ingegnere strutturale era Leslie E. Robertson Associates e la Tishman Construction era stata la ditta appaltatrice. La costruzione iniziò nel 1979. L’edificio fu aperto nel luglio del 1981 come Vista International.

Il Vista International Hotel fu il primo hotel ad aprire nel Lower Manhattan. L'hotel era originariamente di proprietà della Port Authority of New York and New Jersey mentre Hilton International fungeva da gestore. Nel 1995 fu venduto alla Marriott Corporation.

L'hotel era collegato alla Torre Nord e alla Torre Sud, e molti lo attraversavano per raggiungere le Torri Gemelle. L'hotel aveva alcuni locali, tra cui The American Harvest Restaurant, The Greenhouse Cafe, Tall Ships Bar & Grill, un negozio chiamato Times Square Gifts, The Russia House Restaurant, la biglietteria Grayline New York Tour Bus, una palestra, che all’epoca era la più grande di qualsiasi altro hotel di New York, e un parrucchiere di nome Olga.

La struttura è stata distrutta l'11 settembre 2001 nel crollo delle Torri Nord e Sud del World Trade Center.

Attentato al Trade Center del 1993[modifica | modifica sorgente]

Il 26 febbraio 1993 l’hotel venne gravemente danneggiato a seguito dell’attentato al Trade Center del 1993 quando un gruppo di terroristi fece esplodere un camion pieno di esplosivo nel parcheggio sotterraneo del World Trade Center, al di sotto della sala da ballo dell'hotel. Alle 12:18 (ora di New York), un'esplosione distrusse o danneggiò seriamente i livelli più bassi del complesso del World Trade Center. Dopo lunghe riparazioni, l'albergo è stato riaperto nel novembre 1994.

Attentato dell’11 settembre 2001[modifica | modifica sorgente]

Il WTC 3 dopo gli attacchi dell'11 settembre 2001.

L’11 settembre, 2001 , l'hotel era al completo, e aveva oltre 1.000 ospiti registrati. Inoltre, la National Association for Business Economics (NABE) stava tenendo la sua conferenza annuale presso l'hotel.

L’11 settembre 2001, quando il volo American Airlines 11 si schiantò contro la Torre Nord del World Trade Center, il carrello di atterraggio cadde sul tetto dell’albergo. I vigili del fuoco hanno usato la lobby dell’ hotel come l'area di sosta, mentre cercavano di evacuare gli ospiti che erano ancora in hotel. I vigili del fuoco hanno inoltre riferito la presenza di corpi sul tetto della gente che si era buttata dalle torri in fiamme. Il crollo della Torre Sud ha distrutto parte dell’edificio e il crollo della Torre Nord ha distrutto ciò che restava dell'hotel, a parte una piccola sezione (come si vede nella foto) che era la più lontana dalla Torre Nord. Quattordici persone che stavano cercando di evacuare l'hotel parzialmente distrutto dopo il primo crollo sono riuscite a sopravvivere al secondo crollo essendo in questa piccola sezione. La sezione dell'hotel, che è riuscito a sopravvivere al crollo delle Torri Gemelle era stata ristrutturata dopo l' attentato del 1993.

Nei resti della hall, l’unica zona non distrutta, le cornici con le foto erano ancora appese alle pareti. Circa 40 persone sono morte nell’albergo, tra cui due dipendenti dell'hotel e molti vigili del fuoco che stavano usando l'hotel come zona di sosta. Nel gennaio 2002, i resti dell’hotel sono stati demoliti. L'edificio ei suoi superstiti sono stati descritti nel documentario Hotel Ground Zero, che ha debuttato il 11 settembre 2009 su History Channel.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]