Markus Gander

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Markus Gander
Hockey pictures-micheu-EC VSV vs HCB Südtirol 03252014 (18 von 180) (13668157083).jpg
Gander a sinistra con la maglia del Bolzano
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 186 cm
Peso 90 kg
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala destra
Tiro Destro
Squadra Bolzano Bolzano
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Giovanili
2009-2010 North Iowa Outlaws North Iowa Outlaws 51 12 16 28
Squadre di club0
2005-2009 Vipiteno Broncos Vipiteno Broncos 135 38 28 66
2010-2012 Vipiteno Broncos Vipiteno Broncos 93 31 36 67
2012- Bolzano Bolzano 117 17 32 49
Nazionale
2006-2007 Italia Italia U-18 10 6 3 9
2006-2008 Italia Italia U-20 15 2 4 6
2011- Italia Italia 22 1 0 1
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 aprile 2014

Markus Gander (Vipiteno, 16 giugno 1989) è un hockeista su ghiaccio italiano, milita come attaccante nell'Hockey Club Bolzano, squadra della EBEL, e nella Nazionale italiana.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Markus Gander crebbe nella squadra della propria città, i Vipiteno Broncos, esordendo in Serie A2 già nella stagione 2005-2006, collezionando 14 presenze. Nella stagione successiva fu già autore di 12 punti in stagione regolare, accedendo per la prima volta in carriera ai playoff. Al termine del campionato 2007-2008 Gander raccolse 17 reti in 42 partite giocate, venendo riconfermato nella rosa dei Broncos per la stagione successiva.[1]

Nell'estate del 2009 Gander prese parte a un provino presso i North Iowa Outlaws, formazione giovanile statunitense della North American Hockey League. Markus riuscì a conquistare un posto nel roster, giocando 51 partite per un totale di 28 punti.[2] Gander fece ritorno a Vipiteno per disputare la stagione 2010-2011, culminata per i Broncos con la vittoria della Serie A2 e la promozione nella massima serie.[3]

Nella stagione successiva, la prima per lui in Serie A, Gander fu autore di 26 punti in 46 gare fra stagione regolare e play-out; nonostante ciò fu retrocesso insieme ai Broncos in Serie A2. Nell'estate del 2012 fu però ingaggiato dall'Hockey Club Bolzano, squadra con cui vinse la Supercoppa italiana.[4] Concluse la prima stagione a Bolzano con 28 punti in 50 apparizioni. Nell'estate del 2013 prolungò il proprio contratto con il Bolzano, iscrittosi da quell'anno alla EBEL, la lega austriaca.[5] Con la maglia degli altoatesini vinse la EBEL 2013-2014.[6]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Fra il 2006 ed il 2008 Gander ha rappresentato diverse volte le nazionali italiane U18 e U20 nei campionati mondiali di categoria di Prima e Seconda Divisione, conquistando per due volte la promozione in Prima Divisione.

Markus Gander debuttò con la Nazionale maggiore in alcune amichevoli nella stagione 2011-12, per poi esordire ufficialmente nelle qualificazioni per i giochi di Soči 2014. Nel 2013 prese invece parte al mondiale di Prima Divisione disputatosi in Ungheria, segnando una rete.[7] Nel 2014 partecipò al campionato mondiale disputatosi in Bielorussia, segnando due reti.[8]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Bolzano: 2013-2014
Vipiteno: 2010-2011
Bolzano: 2012

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Italia 2008
Italia 2006

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Gander e Scardoni rimangono, hockeytime.net, 30-07-2008. URL consultato il 21-04-2013.
  2. ^ Markus Gander tenta oltreoceano, hockeytime.net, 27-07-2009. URL consultato il 21-04-2013.
  3. ^ I Broncos blindano anche Markus Gander, hockeytime.net, 04-07-2011. URL consultato il 21-04-2013.
  4. ^ Il nuovo Bolzano all'insegna dei giovani italiani, hockeytime.net, 13-08-2012. URL consultato il 21-04-2013.
  5. ^ Marco Insam e Markus Gander ancora biancorossi, hcb.net, 12-08-2013. URL consultato il 12-08-2013.
  6. ^ Il trionfo del Bolzano. Impresa straordinaria a Salisburgo, sportnews.bz, 13-04-2014. URL consultato il 13-04-2014.
  7. ^ Mondiali 1ª Div. A: superato anche l'ostacolo Gran Bretagna, hockeytime.net, 17-04-2013. URL consultato il 21-04-2013.
  8. ^ Mondiali 2014: tutti a bordo, si parte per Minsk, hockeytime.net, 06-05-2014. URL consultato il 23-05-2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]