Mark Kinsella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mark Kinsella
Dati biografici
Nome Mark Anthony Kinsella
Nazionalità Irlanda Irlanda
Altezza 176 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Carriera
Giovanili
1988-1989 Home Farm Home Farm
Squadre di club1
1989-1996 Colchester Utd Colchester Utd 180 (27)
1996-2002 Charlton Charlton 208 (20)
2002-2004 Aston Villa Aston Villa 21 (0)
2004 West Bromwich West Bromwich 18 (1)
2004-2006 Walsall Walsall 43 (1)
Nazionale
1998-2004 Irlanda Irlanda 48 (3)
Carriera da allenatore
2006 Walsall Walsall
2008 Charlton Charlton Vice
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Mark Anthony Kinsella (Dublino, 12 agosto 1972) è un allenatore di calcio ed ex calciatore irlandese, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1989, all'età di 17 anni, l'ex allenatore dei Rangers, lo scozzese Jock Wallace lo portò al Colchester United. Trascorse qui sette stagioni, comprese due in Football Conference e giocò nello Stadio Wembley nel 1992 quando il Colchester United vinse il FA Trophy. I tifosi del Colchester lo soprannominarono Sheedy in onore di Kevin Sheedy, ex giocatore dell'Everton. Ancora oggi Kinsella è il giocatore più amato tra gli ex calciatori del Colchester.[1] Kinsella si trasferì al Charlton Athletic nel settembre del 1996 per 150.000 sterline. Nel 1998 capitanò la squadra nella vittoria alla finale dei play-Off della First Division contro il Sunderland che valse la promozione in Premier League. In questa occasione Kinsella andò a segno nella lotteria dei rigori.[2] L'11 dicembre 1999, in FA Cup contro lo Swindon Town, Kinsella segnò la sua prima doppietta da professionista.[3] Dopo una stagione in massima serie il Charlton venne retrocesso ma l'anno seguente Kinsella aiutò la squadra ad approdare nuovamente in Premiership. Nel 2001 soffrì di un infortunio e al rientro non riuscì a riottenere il posto in squadra. Fu capitano del Charlton dal 1998 al 2002. Nell'agosto 2002 venne acquistato dall'Aston Villa per un milione di sterline.[4] Qui riuscì a collezionare varie presenze durante la prima stagione ma durante la seconda non fu quasi utilizzato e venne ceduto al West Bromwich Albion nel gennaio 2004, firmando un contratto con scadenza a fine stagione con gli Albion.[5] Collezionò 18 presenze aiutando il club ad ottenere la promozione in Premier League. Il suo unico gol lo segnò il 6 marzo 2004 nella vittoria per 3 a 0 sul Coventry City. Nel luglio 2004 Kinsella firmò un biennale con il Walsall.[6] Qui trascorse due stagioni in cui soffrì di vari infortuni. La sua ultima partita da professionista fu la sconfitta contro i rivali dello Swindon Town del 9 dicembre 2006.[7]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha collezionato 48 presenze e 3 reti nell'Irlanda ed ha partecipato al campionato del mondo 2002. Eletto giocatore irlandese dell'anno nel 1999[8], indossò la fascia di capitano della Nazionale il 13 novembre 2000 nell'amichevole contro la Finlandia.[9] Anche se raramente ricordato, Kinsella formò un'ottima coppia di centrocampo con Roy Keane durante le qualificazioni ai Mondiali 2002. Keane fu più quotato anche grazie alle prestazioni del compagno di mediana. Dopo il ritiro dalla Nazionale di Keane, Kinsella acquisì più considerazione e formò una buona coppia con il futuro capitano del Charlton Matt Holland.

Gol in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

*Nota: nel risultato la prima cifra si riferisce sempre all'Irlanda.

# Data Luogo Avversario Risultato Competizione
1 1º ottobre 2000 Dublino Estonia Estonia 2-0 Q. Mondiali 2002
2 25 aprile 2001 Dublino Andorra Andorra 3-1 Q. Mondiali 2002
3 17 aprile 2002 Dublino Stati Uniti Stati Uniti 2-1 Amichevole

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 aprile 2006 prende il posto dell'esonerato Kevan Broadhurst sulla panchina dell'appena retrocesso Walsall.[10] Ha guidato i bianco-rossi per una sola partita: la penultima di campionato vinta contro il Gillingham. La sua breve esperienza da player-manager (giocatore-allenatore) del Walsall si concluse il 3 maggio 2006 quando Richard Money divenne il nuovo allenatore. Nel dicembre 2006 è stato incaricato di allenare la squadra riserve del Charlton Athletic. Il 10 giugno 2008 gli è stato rinnovato il contratto.[11] Nel dicembre 2008, dopo l'esonero di Alan Pardew, Kinsella è stato promosso vice-allenatore della prima squadra del Charlton a sostegno del subentrato Phil Parkinson.[12] Nel luglio 2009 questo ruolo è stato assunto da Tim Breacker, ma Kinsella fa tuttora parte dello staff della squadra nelle vesti di assistente tecnico.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Colchester United: 1992

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Calciatore dell'anno della FAI: 1
1999[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Kinsella Scoops Addicks Honour, Cu-fc.com.
  2. ^ (EN) Charlton clinch nail-biter, BBC Sport.
  3. ^ (EN) Charlton 2-1 Swindon, Soccerbase.com.
  4. ^ (EN) Kinsella joins Villa, BBC Sport.
  5. ^ (EN) Baggies seal Kinsella deal, BBC Sport.
  6. ^ (EN) Walsall swoop for Kinsella, BBC Sport.
  7. ^ (EN) Walsall v Swindon, Guardian.co.uk.
  8. ^ a b (EN) Kinsella named Player of the Year, Rte.ie.
  9. ^ (EN) Kinsella to captain Republic, BBC Sport.
  10. ^ (EN) Walsall are relegated, BBC Sport.
  11. ^ (EN) New contract for Kinsella, Charlton-Athletic.co.uk.
  12. ^ (EN) Gritt relishing cup clash, Cafc.co.uk.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]