Mario Villa (matematico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mario Villa

Mario Villa (Castel Goffredo, 1º novembre 1907Bologna, 16 novembre 1973) è stato un matematico italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nacque a Castel Goffredo nel 1907 da Carlo e da Bona Pezzolini.

Frequentò il Liceo scientifico di Brescia, dove si maturò nel 1926. Si laureò a pieni voti in matematica nel 1930 a Pavia. Vinse alcune borse di studio e fu a Parigi nel 19311932 dove studiò con il famoso matematico Élie Joseph Cartan. Nel 1932 fu nominato assistente presso l'Università di Pavia e di Genova. Dal 1940 coprì la cattedra di geometria analitica e proiettiva alla Università di Bologna.

La sua produzione scientifica si svolse in tre differenti indirizzi: la geometria proiettiva di enti algebrici (1934-1935), la geometria nel campo complesso, la geometria proiettivo-differenziale 1938.

A Bologna fondò una scuola di perfezionamento per laureati e cultori di geometria. Dal 1945 al 1961 ricoprì la carica di segretario dell'Unione matematica italiana.

Morì di malattia a Bologna nel 1973.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Mario Villa, Repertorio di matematiche, Padova, 1951.
  • Angelo Fortunato Formiggini, Chi è?, Roma, 1957.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]