Mario Giacinto Peracca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mario Giacinto Peracca

Il conte Mario Giacinto Peracca (Torino, 21 novembre 1861Torino, 23 maggio 1923) è stato un erpetologo italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Scopre la zoologia con il padre, un ornitologo dilettante. Cominciò a studiare medicina presso l'Università degli Studi di Torino, ma la sua passione per la zoologia lo appassiona sempre di più. Così, consegue il dottorato sotto la direzione di Michele Lessona nel 1886. Diventato suo assistente, entra a far parte dell'Istituto di Zoologia dell'Università torinese. Fino al suo pensionamento nel 1920, si occupò delle collezioni erpetologiche, che arricchì notevolmente con l'acquisto di altre collezioni o attraverso scambi con altre istituzioni. Installò anche un grande terrario dove lui allevò rettili e anfibi, tra cui salamandre di grandi dimensioni, successivamente entrati a far parte della collezione erpetologica dell'Università di Torino.[1]

Nel corso della sua carriera ha descritto 22 specie di anfibi (14 delle quali sono tuttora ritenute valide) e 52 specie di rettili (26 tuttora valide).

Le specie Anolis peraccae, Lepidoblepharis peraccae, Spinomantis peraccae, sono state dedicate al suo nome.

Alcune opere[modifica | modifica sorgente]

  • Peracca M.G., 1893. Descrizione di nuove specie di rettili e anfibi di Madagascar. - Boll. Musei Zool. Anat. Comp. R. Univ. Torino, 156: 1-16 (testo integrale)
  • Peracca M.G., 1895. Viaggio del dott. Alfredo Borelli nella Repubblica Argentina e nel Paraguay. - Boll. Musei Zool. Anat. Comp. R. Univ. Torino, 195: 1-32.
  • Peracca M.G., 1896. Rettili e anfibii raccolti nel Darien ed a Panama dal dott. E. Festa. - Boll. Musei Zool. Anat. Comp. R. Univ. Torino, 253: 1-12.
  • Peracca M.G., 1897. Viaggio del Dott. Alfredo Borelli nel Chaco boliviano e nella Repubblica Argentina. Rettili ed Anfibi. - Boll. Zool. Anat. Comp. R. Univ. Torino, 274: 1-19.
  • Peracca M.G., 1898. Descrizione di una nuova specie di amfibio del Gen. Xenopus WAGL. dell'Eritrea. - Boll. Mus. Zool. Anat. comp. Univ. Torino, 13 (321): 1-4.
  • Peracca M.G., 1889. Intorno all’acclimatamento di alcune specie di Batraci Urodeli e Anuri in Italia. - Boll. Musei Zool. Anat. Comp. R. Univ. Torino, 62 (4): 1-4.
  • Peracca M.G., 1904. Viaggio del Dr. A. Borelli nel Matto Grosso brasiliano e nel Paraguay, 1899. - Boll. Zool. Anat. Comp. R. Univ. Torino, 460: 1-15.
  • Peracca M.G., 1904. Viaggio del Dr. Enrico Festa nell’Ecuador e regioni vicine. - Boll. Zool. Anat. Comp. R. Univ. Torino, 465: 1-41.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Andreone F., Gavetti E., Stefano Bovero S, Revised catalogue of the herpetological collection in Turin University in Boll. Mus. reg. Sci. nat. Torino 2007; 24(2): 301-347.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Andreone F. & Gavetti E., The life and herpetological contributions of Mario Giacinto Peracca (1861-1923), Villanova, Society for the Study of Amphibians and Reptiles, 2007, ISBN 9780916984694.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]