Mario Francesco Pompedda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mario Francesco Pompedda
cardinale di Santa Romana Chiesa
Coat of arms of Mario Francesco Pompedda.svg
Soli Deo
Nato 18 aprile 1929, Ozieri
Ordinato presbitero 23 dicembre 1951
Consacrato arcivescovo 6 gennaio 1998 da papa Giovanni Paolo II
Creato cardinale 21 febbraio 2001 da papa Giovanni Paolo II
Deceduto 18 ottobre 2006, Roma

Mario Francesco Pompedda (Ozieri, 18 aprile 1929Roma, 18 ottobre 2006) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha compiuto gli studi ginnasiali nel Seminario arcivescovile di Sassari e gli studi liceali filosofici nel Seminario regionale di Cuglieri.

A Roma, quale alunno dell'Almo Collegio Capranica, ha conseguito presso la Pontificia Università Gregoriana la laurea in teologia e presso il Pontificio Istituto Biblico la licenza in Sacra Scrittura. Successivamente ha ottenuto la laurea «in utroque iure» presso la Pontificia Università Lateranense, nonché il titolo di Avvocato Rotale presso lo «Studium Sacrae Romanae Rotae».

Ha ricevuto l'ordine sacro l'23 dicembre 1951. Oltre al ministero di parroco nella parrocchia di Nostra Signora di Guadalupe a Monte Mario, in Roma, è stato Consulente Ecclesiastico dell'Unione Romana Giuristi Cattolici e ha svolto vari incarichi a partire dal 1955 presso Tribunale della Rota Romana.

Nominato arcivescovo titolare di Bisarcio il 29 novembre 1997, ha ricevuto l'ordinazione episcopale il 6 gennaio 1998, nella Basilica di San Pietro, da Papa Giovanni Paolo II, scegliendo come motto Soli Deo (Solo a Dio).

Elevato al rango di cardinale diacono della Annunciazione della B.V.M. a Via Ardeatina da Papa Giovanni Paolo II nel concistoro del 21 febbraio 2001, è stato Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica. È stato inoltre membro della Congregazione del Culto Divino e della Disciplina dei Sacramenti, della Congregazione della Dottrina della Fede, della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli e del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi.

Dal 2004 era Prefetto emerito del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica.

Si è spento il 18 ottobre 2006 a Roma. È sepolto nella cattedrale di Ozieri.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Gran Balì di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Gran Balì di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio
Gran Croce d'argento dell'Ordine Nazionale di Juan Mora Fernandez (Costa Rica) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce d'argento dell'Ordine Nazionale di Juan Mora Fernandez (Costa Rica)
— 2004
Predecessore Decano della Sacra Rota Successore Emblem Holy See.svg
Ernesto Maria Fiore 11 settembre 1993 - 16 novembre 1999 Raffaello Funghini
Predecessore Vescovo titolare di Bisarcio Successore BishopCoA PioM.svg
- 29 novembre 1997 - 21 febbraio 2001
con dignità di arcivescovo
Giampaolo Crepaldi
Predecessore Presidente della Commissione Disciplinare della Curia Romana Successore Emblem Holy See.svg
Vincenzo Fagiolo 1997 - 16 novembre 1999 Julián Herranz Casado
Predecessore Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica Successore Emblem Holy See.svg
Zenon Grocholewski 16 novembre 1999 - 27 maggio 2004 Agostino Vallini
Predecessore Cardinale diacono dell'Annunciazione della Beata Vergine Maria a Via Ardeatina Successore CardinalCoA PioM.svg
- 21 febbraio 2001 - 17 ottobre 2006 Domenico Calcagno
Predecessore Gran priore del Sacro Militare Ordine Costantiniano di S. Giorgio Successore Croix constantinien.svg
 ? 2003-2006 Albert Vanhoye

Controllo di autorità VIAF: 89687566 LCCN: n88650114