Mario Aurelio Poli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mario Aurelio Poli
cardinale di Santa Romana Chiesa
Mario Aurelio Cardinal Poli.JPG
Template-Cardinal (Metropolitan Archbishop).svg
Concédeme Señor un corazón que escuche
Titolo Cardinale presbitero di San Roberto Bellarmino
Incarichi attuali Arcivescovo di Buenos Aires
Incarichi ricoperti Vescovo ausiliare di Buenos Aires
Vescovo di Santa Rosa
Nato 29 novembre 1947 (66 anni) a Buenos Aires
Ordinato presbitero 25 novembre 1978 dal cardinale Juan Carlos Aramburu
Consacrato vescovo 8 febbraio 2002 dal cardinale Jorge Mario Bergoglio, S.J.
Elevato arcivescovo 28 marzo 2013 da papa Francesco
Creato cardinale 22 febbraio 2014 da papa Francesco

Mario Aurelio Poli (Buenos Aires, 29 novembre 1947) è un cardinale e arcivescovo cattolico argentino, dal 28 marzo 2013 arcivescovo di Buenos Aires.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Nato a Buenos Aires il 29 novembre 1947, ha compiuto gli studi primari nella scuola statale e quelli secondari nella scuola parrocchiale di San Pedro Apóstol. Ha frequentato la Facoltà di Diritto e Scienze Sociali dell'Università di Buenos Aires, dove ha ottenuto la licenza in Scienze Sociali. All'età di 22 anni è entrato nel seminario metropolitano di Buenos Aires dove ha seguito i corsi di Filosofia e Teologia ed è stato ordinato sacerdote il 25 novembre del 1978, con incardinazione a Buenos Aires. Presso la Pontificia università cattolica argentina ha conseguito il dottorato in Teologia.

Ministero sacerdotale[modifica | modifica sorgente]

Come presbitero ha svolto i seguenti ministeri: vicario parrocchiale nella parrocchia di San Cayetano (1978-1980); superiore nel seminario maggiore (1980-1987); cappellano delle Siervas del Espíritu Santo (1988-1991); assistente ecclesiastico dell'associazione laicale Fraternidades y Agrupaciones Santo Tomás de Aquino (1988-1992). È stato anche direttore dell'Istituto Vocazionale San José (corso propedeutico al seminario maggiore). Dal 1980 ha insegnato Storia Ecclesiastica nella Facoltà di Teologia della Pontificia Università Cattolica Argentina.

Ministero episcopale[modifica | modifica sorgente]

L'8 febbraio 2002 è stato nominato vescovo titolare di Abidda ed ausiliare di Buenos Aires, continuando l'attività di docente. Ha ricevuto l'ordinazione episcopale il 20 aprile 2002 dall'allora cardinale arcivescovo di Buenos Aires Jorge Mario Bergoglio, futuro papa Francesco.

Il 24 giugno 2008 papa Benedetto XVI lo ha nominato vescovo di Santa Rosa.

Il 28 marzo 2013 papa Francesco lo ha scelto quale suo successore sulla cattedra di Buenos Aires[1]. Si tratta della prima nomina vescovile del pontefice argentino. Il successivo 4 maggio lo stesso papa lo ha nominato anche ordinario per i fedeli di rito orientale in Argentina[2].

Il 29 giugno 2013 riceve il pallio dalle mani di papa Francesco nella basilica di San Pietro in Vaticano. Il 12 gennaio 2014 papa Francesco ne annuncia la creazione a cardinale nel concistoro del 22 febbraio seguente.

Genealogia episcopale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.

Successione apostolica[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi successione apostolica.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Nomina dell'Arcivescovo Metropolita di Buenos Aires (Argentina)
  2. ^ Nomina dell'Ordinario per i fedeli cattolici di rito orientale residenti in Argentina e sprovvisti di Ordinario del proprio rito

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo titolare di Abidda Successore BishopCoA PioM.svg
Peter Louis Cakü 8 febbraio 2002 - 24 giugno 2008 Carlos Suárez Cázares
Predecessore Vescovo di Santa Rosa Successore BishopCoA PioM.svg
Rinaldo Fidel Brédice 24 giugno 2008 - 28 marzo 2013 Raúl Martín
Predecessore Arcivescovo di Buenos Aires Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Jorge Mario Bergoglio dal 28 marzo 2013 in carica
Predecessore Primate di Argentina Successore PrimateNonCardinal PioM.svg
Jorge Mario Bergoglio dal 28 marzo 2013 in carica
Predecessore Ordinario per i fedeli di rito orientale in Argentina Successore BishopCoA PioM.svg
Jorge Mario Bergoglio dal 4 maggio 2013 in carica
Predecessore Gran Cancelliere della Pontificia università cattolica argentina Successore Ombrellino-keys.svg
Jorge Mario Bergoglio dal 2013 in carica
Predecessore Cardinale presbitero di San Roberto Bellarmino Successore CardinalCoA PioM.svg
Jorge Mario Bergoglio dal 22 febbraio 2014 in carica