Marino di Cesarea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Marino di Cesarea

Martire

Nascita III secolo
Morte III secolo
Venerato da Chiesa cattolica
Ricorrenza 3 marzo
Attributi palma

Marino di Cesarea (... – Cesarea in Palestina, 262) è stato un martire cristiano sotto l'imperatore Gallieno.

Agiografia[modifica | modifica wikitesto]

Marino era un centurione di famiglia nobile e benestante. Giunto ad alti gradi della gerarchia militare, aveva diritto ad una promozione, ma venne denunciato da un rivale, pretendente alla stessa promozione, di essere cristiano e pertanto non degno a conseguire un simile onore. Invitato in tribunale a confermare o meno la sua fede cristiana, Marino, dopo tre ore concessegli dal giudice per riflettere sulla risposta, confermò di essere cristiano e si avviò al martirio che venne effettuato mediante decapitazione. Egli subì il martirio insieme al senatore Asterio, anch'egli celebrato, nello stesso giorno, come Santo dalla Chiesa cattolica.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

La memoria liturgica dei santi Marino di Cesarea ed Asterio cade il 3 marzo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]