Marina Mniszech

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marina Mniszek

Marina Mniszech, Марина Мнишек (Marina Mnišek) in russo, Maryna Mniszchówna o Maryna Mniszech in polacco) (1588 circa – 1614), fu una nobile ed avventuriera polacca che giocò secondo molti storici un ruolo decisivo durante il Periodo dei Torbidi in Russia.

Figlia del Voivoda di Sandomir Jerzy Mniszech, secondo molti organizzatore occulto delle cosiddette "Dimitriadi", divenne zarina insieme al Falso Dimitri I di Russia tra il 1605 e il 1606. Scampata una prima volta all'esecuzione, si unì in matrimonio con un secondo falso Dimitri, dal quale ebbe un figlio, e poi a Ivan Martynovič Zaruckij. Entrambi vennero condannati a morte nel 1614 e Marina Mniszech morirà imprigionata pochi mesi dopo all'età di circa 26 anni.

La sua figura venne rievocata nella celebre opera lirica Boris Godunov.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 47646345

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie