Marie Sophie de Courcillon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marie Sophie
Marie Sophie de Courcillon ritratta da Jean-Marc Nattier
Marie Sophie de Courcillon ritratta da Jean-Marc Nattier
Principessa di Rohan
Duchessa di Pecquigny
Nascita Francia, 6 agosto 1713
Morte Parigi, Francia, 4 aprile 1756
Luogo di sepoltura Église de La Merci, Parigi
Padre Philippe Egon de Corcillon
Madre Françoise de Pompadour
Coniugi Charles François d'Albert d'Ailly
Hercule Mériadec de Rohan

Marie Sophie de Courcillon (6 agosto 17134 aprile 1756) fu una nobildonna francese, duchessa di Rohan e principessa di Soubise per matrimonio. Era la nipote di Philippe de Courcillon, meglio noto come il marquis de Dangeau.[1] Fu per l'epoca una donna colta e tenne un salotto alla moda all'Hôtel de Soubise a Parigi. Fu ritratta da Nattier.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Marie Sophie era l'unica figlia di Philippe Egon de Courcillon (1684–1719), marchese de Courcillon, e di sua moglie Françoise de Pompadour, duchessa di La Valette. Suo nonno paterno era Philippe de Courcillon, marquis de Dangeau, scrittore di memorie della corte di Luigi XIV.

Attraverso sua nonna paterna, la principessa Sofia di Löwenstein-Wertheim-Rochefort[2], era cugina dei langravi di Löwenstein-Wertheim, contea del Sacro Romano Impero, del langravio Ernesto Leopoldo d'Assia-Rheinfels-Rotenburg e di Charles Philippe d'Albert de Luynes, duca di Luynes; era inoltre cugina di secondo grado di Charles Louis d'Albert de Luynes, anch'egli scrittore di memorie della corte di Luigi XIV.

Si sposò la prima volta il 17 gennaio 1729 con Charles François d'Albert d'Ailly, figlio di Louis Auguste d'Albert de Luynes e di Marie Anne Romaine de Beaumanoir, divenendo duchessa di Pecquigny. La coppia ebbe una figlia morta in fasce[3] e poco dopo, lo stesso Louis Auguste morì e Marie Sophie rimase vedova a 17 anni.

Il suo secondo marito fu Hercule Mériadec de Rohan, duca di Rohan, figlio di François de Rohan, principe de Soubise, e della bellissima Anne de Rohan-Chabot. Hercule Mériadec era vedovo, essendo morta nel 1727 la sua prima moglie Anne Geneviève de Lévis. La coppia si sposò a Parigi il 2 settembre 1732. Il duca di Rohan era un membro del casato di Rohan e aveva il prestigioso rango di prince étranger a Versailles. Ciò dava diritto a Marie Sophie, ad essere designata come "principessa di Rohan" (madame la princesse de Rohan) con l'appellativo di altezza.

La sposa aveva quarantaquattro anni in meno dello sposo e si legò alla nuora del marito, Louise de Rohan, principessa di Guéméné (1704–1780).

Per celebrare la loro unione, suo marito commissionò Germain Boffrand di riarredare l'interno dell'hôtel de Soubise, la residenza parigina dei Rohan, dove la moglie tenne un salotto alla moda.

Nel 1737,[4] presentò alla corte di Versailles Anne Marie Louise de La Tour d'Auvergne, moglie di Carlo di Rohan-Soubise, nipote ed erede del marito[4].

Suo marito morì nel 1746 a Parigi e in seguito Marie Sophie divenne l'amante di Armand de Vignerot du Plessis, che aveva perso sua moglie Elisabetta Sofia di Lorena nel 1740.

Morì a Parigi all'età di 42 anni e con lei la famiglia Courcillon si estinse. Fu sepolta il 7 aprile 1756 presso la chiesa de La Merci a Parigi,[5], luogo di sepoltura tradizionale della linea Soubise della casata di Rohan, in presenza dei nipoti del suo defunto marito[5], Ferdinand Maximilien Mériadec de Rohan, Arcivescovo di Bordeaux e Louis-René-Édouard de Rohan-Guéménée, cardinale de Rohan.[5]

Antenati[modifica | modifica wikitesto]

Titoli e stili[modifica | modifica wikitesto]

  • 6 agosto 1713 - 17 gennaio 1729: mademoiselle de Courcillon
  • 17 gennaio 1729 - 14 luglio 1731: la duchessa di Pecquigny
  • 14 luglio 1731 - 2 settembre 1732: la duchessa vedova di Pecquigny
  • 2 settembre 1732 - 26 gennaio 1749: sua altezza la principessa di Rohan
  • gennaio 1749 - 4 aprile 1756: sua altezza la principessa vedova di Rohan

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Leo van de Pas, Marie Sophie de Courcillon in Genealogics .org. URL consultato il 2010-03-16.
  2. ^ Sofia di Löwenstein-Wertheim-Rochefort fu una dama di compagnia di Maria Anna Vittoria di Baviera, moglie di Luigi, il Gran Delfino
  3. ^ Dictionnaire de la noblesse in Googlebooks.org. URL consultato il 2010-04-21.
  4. ^ a b Charles Philippe d'Albert Luynes, Mémoires du duc de Luynes sur la cour de Louis XV (1735-1758) By Charles Philippe d'Albert de Luynes in Googlebooks.org. URL consultato il 2010-04-21.
  5. ^ a b c Itinéraires spirituels, enjeux matériels en Europe in Googlebooks.org. URL consultato il 2010-04-21.