Mariarosaria Rossi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sen. Mariarosaria Rossi
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Senato della Repubblica
Luogo nascita Piedimonte Matese, Campania
Data nascita 8 marzo 1972 (42 anni)
Titolo di studio diploma di istituto tecnico commerciale
Professione Imprenditrice
Partito Il Popolo della Libertà - Forza Italia
Legislatura XVII
Circoscrizione Lazio
Pagina istituzionale
on. Mariarosaria Rossi
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Camera dei deputati
Luogo nascita Piedimonte Matese, Campania
Data nascita 8 marzo 1972 (42 anni)
Titolo di studio diploma di istituto tecnico commerciale
Professione Imprenditrice
Partito Il Popolo della Libertà - Forza Italia
Legislatura XVI
Circoscrizione Lazio 1
Pagina istituzionale

Mariarosaria Rossi (Piedimonte Matese, 8 marzo 1972) è una politica italiana, senatrice di Forza Italia di cui è amministratore straordinario dal 20 maggio 2014.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Diplomata all'istituto tecnico commerciale, negli anni Novanta è animatrice e pr delle discoteche romane, compagna del giornalista della Rai Lucio Rizzica. In quegli anni si iscrive a Forza Italia. La sua prima esperienza politica è nel Consiglio circoscrizionale nel Decimo Municipio di Roma.

Trentaseienne, nel 2008 viene posta in quota alla lista elettorale del PdL, nella quindicesima circoscrizione Lazio 1, per diretta volontà di Silvio Berlusconi,[1] venendo eletta deputata al Parlamento italiano. Ricopre l'incarico di membro nella commissione giustizia della Camera.[1]

Nel 2010 alcune intercettazioni telefoniche in indagini di polizia giudiziaria, rivelano la sua abituale partecipazione alle cene bunga bunga organizzate nella residenza di Arcore del presidente del consiglio Silvio Berlusconi.[2][3] Sulla questione ha dichiarato: «È reato rilassarsi un po'?»[4]

Dopo essere stata deputata PdL alla XVI Legislatura, diventata senatrice PdL nel 2013 alla XVII Legislatura.

Il 24 giugno 2013, nell'ambito del processo per concussione e prostituzione minorile a Silvio Berlusconi, viene trasmesso in procura il verbale della deposizione della Rossi per valutare se esistano o meno i presupposti per essere indagata per falsa testimonianza.[5]

Il 16 novembre 2013, con la sospensione delle attività del Popolo della Libertà, aderisce a Forza Italia.[6]

Già membro del Comitato di Presidenza e Capo dello Staff della Presidenza della rinata Forza Italia dal 24 marzo 2014,[7] il 20 maggio seguente sostituisce Sandro Bondi come amministratore straordinario del partito.[8]

È nota nel gergo comune con il soprannome "la badante",[9][10] in quanto assiste personalmente Silvio Berlusconi in ogni sua uscita privata e pubblica. Alla fine di novembre 2013 occupava la quarta posizione tra i senatori meno presenti al Senato con il 93,73% delle assenze.[11]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Antonio Bontempelli, La bella deputata Mariarosaria Rossi, qnm.it, 2 luglio 2008. URL consultato il 17 gennaio 2011.
  2. ^ Ruby: «Ho chiesto a Silvio 5 milioni». «Lo frequento da quando ho 16 anni», Corriere della Sera, 17 gennaio 2011. URL consultato il 2 ottobre 2013.
    «[...] c'è anche l'intercettazione di una telefonata tra la parlamentare del Pdl Maria Rosaria Rossi con Emilio Fede nella quale si parla anche della pratica del bunga bunga. [...] "Ma tu stai venendo qui?", chiede Maria Rosaria Rossi a Emilio Fede. Il direttore del tg4 risponde che sarà nel luogo dell'appuntamento non prima delle 21-21.15. Poi aggiunge: "Ho anche due amiche mie...". "Che palle che sei - risponde la Rossi - quindi bunga bunga, 2 di mattina, ti saluto...".».
  3. ^ Barbara Cataldi, Caso Ruby, Bagnasco: "Italia sgomenta", la rabbia del premier, ilsalvagente.it, 25 gennaio 2011. URL consultato il 2 ottobre 2013.
    «[...] tra le intercettazioni c'è anche una telefonata tra la parlamentare del Pdl Maria Rosaria Rossi con Emilio Fede nella quale si parla anche del bunga bunga. "idem, come sopra"».
  4. ^ Fabrizio Roncone, Le «orfanelle» del Cavaliere. «Cambiare partito? Mai», Corriere della Sera, 12 novembre 2011. URL consultato il 2 ottobre 2013.
    «Sentite l'onorevole Mariarosaria Rossi [...] "Beh, allora le dico che Berlusconi non è riuscito a completare la sua opera per l'assedio dei giudici. Costretto, fino a notte fonda, a studiare le linee difensive con gli avvocati e...". Poi, a un certo punto, gli avvocati andavano via. "Andavano via e lui faceva quello che gli pareva, sì. E allora? È reato rilassarsi un po'?"».
  5. ^ Ruby, Berlusconi condannato a sette anni. Rivolta nel Pdl: «Sentenza politica», Corriere della Sera, 24 giugno 2013. URL consultato il 2 ottobre 2013.
    «I giudici del caso Ruby hanno trasmesso in procura i verbali delle deposizioni di 32 testimoni del processo che ora rischiano di essere indagati per falsa testimonianza. [...] Tra le testimonianze trasmesse in procura anche quella [...] della parlamentare Pdl Maria Rosaria Rossi [...].».
  6. ^ L’addio al Pdl (in frantumi), rinasce Forza Italia
  7. ^ Ufficio di Presidenza: Berlusconi nomina il Comitato di Presidenza
  8. ^ Maria Rosaria Rossi neo tesoriere di FI al posto di Bondi, repubblica.it, 20 maggio 2014. URL consultato il 7 settembre 2014.
  9. ^ mariarosaria rossi parla (miracolo!) ma il suo “verbo” e’ ancora quello del capo? - Cronache
  10. ^ HuffingtonPost - Mariarosaria Rossi capo dello staff di Fi
  11. ^ Elenco dei senatori, parlamento17.openpolis.it. URL consultato il 7 settembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]