Marianne Loir

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Marianne Loir (Parigi, 1715Parigi, 1769) è stata una pittrice francese.

Emilia

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di Nicolas Loir, orafo parigino, e sorella minore di Alexis III Loir (1712-1785), eccellente e noto scultore, Marianne crebbe in un ambiente di artisti e non poté fare a meno di seguire la strada dell'arte. Ancora ragazza venne accettata nell'atelier di Jean-François de Troy (1679-1752) per apprendere l'arte della pittura e, in particolare, della ritrattistica. Poiché in quel periodo Troy era già Direttore dell'Accademia di Francia a Roma, Marianne lo raggiunse e visse a Roma dal 1738 al 1746. Tornata a Parigi, vi rimase per nove anni.
Nel 1755 si trasferì in Provenza ma, probabilmente, si spostò in diverse città, soggiornando (forse) anche a Pau e a Tolosa, e divenendo quindi membro dell' "Accademia di Belle arti" di Marsiglia.

Nel 1763 rientrò definitivamente a Parigi, dove, nel settembre dello stesso anno, ebbe l'opportunità di ritrarre il giovane Antoine Duplas.
Di lei si conoscono solo dieci opere sicure, datate e firmate, che la Loir eseguì fra il 1745 e il 1769, anno della sua scomparsa all'età di 54 anni.
Nella collezione del "Museo Nazionale di Donne Artiste" di Washington D.C. è presente un Ritratto di Madame Geoffrin, presunta opera di Marianne Loir.
È probabile che molti suoi ritratti facciano parte di collezioni private non tutte conosciute.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Ritratto di signora dal vestito rosso
Emilia di Chatelet

Disegni, acquarelli

  • Ritratto di ragazza, (opera attribuita).

Dipinti

  • 1737 - Ritratto del Duca di Borbone.
  • 1740 - Ritratto di Gabrielle Emilie Le Tonnelier de Breteuil, Marchesa du Châtelet. - Museo di Bordeaux. Attribuzione del 1803. Restaurato nel 1969 e nel 1971.
  • 1740 - Ritratto in miniatura di Emilie du Châtelet - Collezione Jane Birkenstock a San José (California), USA.
  • 1740 - Ritratto di Marie Charles Auguste Grimaldi (1722-1749), Conte di Matignon, fratello del Principe di Monaco (attribuito). - Museo di Saint-Lô.
  • 1749 - Ritratto di Maurice de Saxe - Collezione Jacques d'Alençon.
  • 1750 - Ritratto di gentiluomo che scrive (attribuito). - Museo Bowes, Regno Unito
  • 1750 - Ritratto d'uomo - Museo di Orléans.
  • 1760 - Ritratto di Madame Geoffrin. Presunto. - National Museum of Women in the Arts. Washington DC USA,
  • 1760 - Ritratto del Cavaliere de Fleury.
  • 1761 - Ritratto di un uomo con libro.
  • 1763 - Ritratto di Antoine Vincent Louis Barbe Duplas, all'età di 9 anni - Museo di Tours.
  • 1763 - Ritratto di Marion de Mersan, (presunto).
  • ---- Bambino con rastrello - Museo di Tours.
  • ---- Ritratto di J. N. Regnault - Museo di Versailles.
  • ---- Ritratto di donna con uno spartito musicale, (attribuito).
  • ---- Ritratto di Madame de Séran, (presunto).
  • ---- Ritratto di gentiluomo.
  • ---- Ritratto della Contessa de la Ferrière.
  • ---- Bildnis des Gabriel Nicolas Silvain de Montaignac d'Estan - san im alter von zehn jahren.
  • ---- Ritratto d'uomo seduto al suo scrittoio,(attribuito).
  • ---- Ritratto di Monsieur de la Blotterie, (presunto). (Esposto alla galleria Frédérick Chanoit di Parigi)
  • ---- Ritratto di uomo vestito con un saio.
  • ---- Ritratto di un suonatore di viola.
  • ---- Ritratto di donna seduta con un vestito rosso.
  • ---- Ritratto di giovanetta che tiene una ghirlanda di fiori.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • - Membro dell' " Accademia di Belle arti di Marsiglia"

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • - Christine Kaiser, Xavier Salmon, Laurent Hugues, "L'Enfant chéri au siècle des Lumières", Ediz. L'Inventaire, 2003 - ISBN 2-910490-41-6.
  • - Dizionario Bénézit
  • - Grande Dizionario Universale Larousse, 1982.
  • - Xavier Salmon, "Pierre Gobert et Marianne Loir", in: "Dossier de l'Art", nº62, 1999.
  • - C. Constans, " Marianne Loir", in: "Petit Larousse de la peinture". Parigi, 1979.

Correlazioni esterne[modifica | modifica wikitesto]