Maria di Württemberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maria di Württemberg
Maria di Württemberg
Duchessa di Sassonia-Coburgo e Gotha
Nome completo Antoinette Friederike Auguste Marie Anna
Trattamento Altezza serenissima
Altri titoli Duchessa di Württemberg
Nascita Coburgo, 17 settembre 1799
Morte Gotha, 24 settembre 1860
Casa reale Casato di Württemberg
Casato di Sassonia-Coburgo e Gotha
Padre Duca Alessandro di Württemberg
Madre Antonietta di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Consorte Ernesto I, Duca di Sassonia-Coburgo e Gotha

Maria di Württemberg (nome completo Antoinette Friederike Auguste Marie Anna Herzogin von Württemberg; 17 settembre 179924 settembre 1860) era la primogenita e unica figlia femmina del duca Alessandro Federico di Württemberg e della duchessa Antonietta di Sassonia-Coburgo-Saalfeld.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Marie crebbe dapprima nel Castello Fantaisie di Bayreuth. In seguito, essendo stato suo padre nominato dal 1799 generale dell'esercito russo e governatore della Bielorussia e in seguito ministro dei trasporti russo, visse dal 1802 sino 1832 in un podere vicino a Jelgava e nel palazzo di famiglia a San Pietroburgo.

Il 23 dicembre 1832 Maria sposò suo zio, di quindici anni più vecchio, il duca Ernesto I di Sassonia-Coburgo-Gotha. La cerimonia ebbe luogo nella sala delle udienze dello Schloss Ehrenburg. Il matrimonio era stato organizzato nel 1831 dalla nonna della sposa, ormai prossima alla fine, la duchessa Augusta, e fu realizzato con perseveranza, dopo diversi anni di negoziati. Dopo il matrimonio, da cui non nacque alcun figlio, Maria divenne la matrigna dei suoi cugini, figli del primo matrimonio del marito con Luisa di Sassonia-Gotha-Altenburg, i principi Ernesto ed Alberto ed era inoltre cugina di pari grado della stessa Regina Vittoria in quanto sua madre era sorella oltre che del duca Ernesto anche della duchessa Vittoria di Kent nata Vittoria di Sassonia-Coburgo-Saalfeld.

Era interessata soprattutto alla letteratura, alla musica, al teatro ed all'arte. Il nuovissimo teatro di corte di Coburgo venne inaugurato in occasione del suo quarantunesimo compleanno. Franz Liszt la visitò spesso a partire dal 1842.

Si prendeva personalmente cura dei propri servitori. Nel 1836 ella assunse il protettorato del Maria Gotha Institute, un istituto di istruzione privato per le ragazze. Il 3 maggio 1842 donò alla città di Coburgo 2000 talleri affinché fosse istituito un "asilo nido per i bambini piccoli". Da qui nacque la Fondazione Scolastica di Maria, che creò dal 1869 a piazza del Palazzo la Scuola di Maria, utilizzata dal 1940 come una scuola materna comunale.

Dopo la morte del marito nel 1844, rimase come vedova nel ducato di Gotha, ottenendo quali proprie dimore il castello Reinhardsbrunn, il castello Friedrichsthal ed il Palazzo Friedenstein , dove si spense alle 07:45 del 24 settembre 1860. È sepolta nel mausoleo ducale del cimitero presso la Glockenberg Coburg.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Harald Sandner: Das Haus Sachsen-Coburg und Gotha 1826 bis 2001. Eine Dokumentation zum 175-jährigen Jubiläum des Stammhauses in Wort und Bild. Druck- und Verlagsanstalt Neue Presse, Coburg 2001, ISBN 3-00-008525-4, S. 65–67.
Predecessore Duchessa di Sassonia-Coburgo e Gotha Successore
Luisa di Sassonia-Gotha-Altenburg
come Duchessa di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
1826–1844 Alessandrina di Baden