Maria di Clèves

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ducato di Kleve-Mark
Kleef wapen compleet.svg

Adolfo I
Adolfo II
Giovanni I
Giovanni II
Modifica

Maria di Clèves (Cleves, 19 settembre 1426Blois, 23 agosto 1486) è stata la terza moglie di Carlo, duca d'Orléans.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlia di Adolfo primo duca di Cleves e di Maria di Borgogna, figlia di Giovanni senza Paura, il 6 novembre 1440 sposò a 14 anni Carlo d'Orleans (quasi cinquantenne), da poco liberato dalla prigionia inglese in seguito alla cattura nella battaglia di Agincourt.

Il riscatto dalla prigionia (200.000 scudi d'oro), venne pagato con la dote di Maria.

Il matrimonio avvenuto a Saint-Omer è raffigurato in un arazzo del XV secolo conservato a Bruxelles.

La sposa incoraggiò la propensione letteraria del marito e la loro corte di Blois fu animata da artisti poeti ed eruditi a costituire una sorte di Accademia letteraria.[1]

Nel 1470 molti dei componimenti poetici di Regnaud le Queux e Robert du Herlin, composti in onore della duchessa, furono radunati in una raccolta andata perduta.

Anche la duchessa compose alcune poesie e due rondeaux sono giunti fino a noi ("L'abit le moin ne fait pas" e "En la forest de longue actente").

Alla corte presenziarono anche gli astigiani Benoit Damien (Benedetto Damiano) coppiere e consigliere di Carlo ed il poeta Antonio Astesano che in seguito diventerà comandante del castello di Monterainero in Asti, quando il duca riprenderà possesso della Signoria astigiana.

Alla morte di Carlo, il 5 gennaio 1465, Maria di Clèves si trovò con due figlie e l'erede Luigi di soli tre anni.

Divenne quindi reggente del ducato di Orléans, di Valois, della contea di Blois, di Pavia, Beaumont, Signora di Asti e di Coucy oltre che pretendente al ducato di Milano.

Nel 1483, lasciò pieni poteri al figlio Luigi XII, il "padre del popolo" che fu re di Francia dal 1498 al 1º gennaio 1515.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Bordone R. "La forest de longue actente". Maria di Clèves, Duchessa di Orleans e Signora di Asti (1465 - 1482), da Il Platano, rivista di cultura astigiana , Anno XXXIII, Asti 2008, pg. 20

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Bordone R. "La forest de longue actente". Maria di Clèves, Duchessa di Orleans e Signora di Asti (1465 - 1482), da Il Platano, rivista di cultura astigiana , Anno XXXIII, Asti 2008
  • Romano G. (a cura di), Gandolfino da Roreto e il rinascimento nel Piemonte meridionale, Torino 1998

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 75689607