Maria Pia di Borbone-Due Sicilie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maria Pia delle Due Sicilie
Maria Pia of Bourbon Two Scicillies 1849 - 1882.jpg
Duchessa titolare di Parma
Nome completo Maria Pia della Grazia
Nascita Gaeta, Due Sicilie, 2 agosto 1849
Morte Biarritz, Francia, 29 settembre 1882
Luogo di sepoltura Villa Borbone, Viareggio
Dinastia Borbone-Due Sicilie
Borbone-Parma
Padre Ferdinando II delle Due Sicilie
Madre Maria Teresa d'Austria
Consorte Roberto I, Duca di Parma
Figli Maria Luisa, Principessa di Bulgaria
Principe Ferdinando
Principessa Luisa Maria
Enrico, Duca di Parma
Principessa Maria Immacolata
Giuseppe, Duca di Parma
Principessa Maria Teresa
Principessa Maria Pia
Principessa Beatrice, Contessa Lucchesi-Palli
Elia, Duca di Parma
Principessa Anastasia

Principessa Maria Pia delle Due Sicilie (Gaeta, 2 agosto 1849Biarritz, 29 settembre 1882) era nata principessa delle Due Sicilie, figlia di Ferdinando II di Borbone e di Maria Teresa d'Asburgo-Teschen, sorellastra di Francesco II di Borbone, ultimo re delle Due Sicilie.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Maria Pia (a sinistra) con le sue sorelle (nel senso di orario) Maria Immacolata, Maria Luisa e Maria Annunziata.

Maria Pia era l'ottava figlia del re Ferdinando II delle Due Sicilie e della sua seconda moglie, Maria Teresa d'Austria. I suoi nonni paterni erano il re Francesco I e Maria Isabella di Borbone, infanta di Spagna , mentre i suoi nonni materni erano l'arciduca Carlo d'Austria-Teschen (eroe austriaco e vincitore della Battaglia di Aspern-Essling) e la principessa Enrichetta di Nassau-Weilburg. Pudica e riservata, era stata cresciuta amorevolmente, come i suoi fratelli, dalla madre Maria Teresa, la quale aborriva feste e vita mondana, preferendo dedicarsi alla cura dei figli.

L'esilio[modifica | modifica sorgente]

Con l'avanzamento della spedizione dei Mille di Giuseppe Garibaldi per la Sicilia e la Calabria, la famiglia reale delle Due Sicilie si rifugiò a Gaeta, dove le truppe leali a Francisco II hanno combattuto ferocemente per tre mesi. Il 13 febbraio 1861 l'esercito capitolò e costrinse il re e la sua famiglia all' esilio a Roma. Sotto la protezione di Papa Pio IX, sono stati inizialmente ospitati nel Palazzo del Quirinale e poi nel Palazzo Farnese. È stato in questo esilio romano, dove sono iniziate le trattative per il matrimonio di Maria Pia.

Matrimonio e discendenza[modifica | modifica sorgente]

Maria Pia e Roberto I di Parma nel giorno del loro matrimonio.

Dopo il fallimento dei tentativi di farla sposare con un arciduca austriaco (come le sue sorelle maggiori, Maria Annunziata e Maria Immacolata di Borbone-Due Sicilie, finalmente firmò il contratto matrimonio con l' ex sovrano del piccolo Ducato di Parma. Maria Pia sposò Roberto I, figlio di Carlo III, Duca di Parma e della moglie la Principessa Luisa Maria Teresa di Francia, il 5 aprile 1869 con cui ebbe dodici figli, di cui sei mentalmente ritardati:

Nome Nascita Morte Note
Principessa Maria Luisa 17 gennaio 1870 31 gennaio 1899 Sposò Ferdinando I di Bulgaria ed ebbe figli.
Principe Ferdinando 5 marzo 1871 14 aprile 1871 Morì nell'infanzia.
Principessa Luisa Maria 24 marzo 1872 22 giugno 1943 Mentalmente ritardata.
Principe Enrico, Duca di Parma 13 giugno 1873 16 novembre 1939 Titolare Duca di Parma 1907-1939. Mentalmente ritardato, e dal 1907 (alla morte di suo padre), suo fratello Elia prese il ruolo di capo della famiglia, sebbene Enrico continuò ad essere considerato dai monarchici come Enrico I di Parma. Mantenne il titolo fino alla sua morte.
Principessa Maria Immacolata 21 luglio 1874 16 maggio 1914 Mentalmente ritardata.
Principe Giuseppe, Duca di Parma 30 giugno 1875 7 gennaio 1950 Titolare Duca di Parma 1939-1950. Anch'egli mentalmente ritardato, e suo fratello Elia continuò il ruolo come capo della famiglia come aveva fatto con il loro fratello Enrico.
Principessa Maria Teresa 15 ottobre 1876 25 gennaio 1959 Mentalmente ritardata.
Principessa Maria Pia 9 ottobre 1877 29 gennaio 1915 Mentalmente ritardata.
Principessa Beatrice 9 gennaio 1879 11 marzo 1946 Sposò Pietro Lucchesi Palli (un nipote della Principessa Carolina di Napoli e Sicilia e del suo secondo marito) ed ebbe figli.
Principe Elia, Duca di Parma 23 luglio 1880 27 giugno 1959 Capo della Famiglia Ducale di Parma (1950–1959) ("Duca Elia di Parma"). Sposò l'Arciduchessa Maria Anna d'Austria ed ebbe figli.
Principessa Maria Anastasia 25 agosto 1881 7 settembre 1881 Morì nell'infanzia.
Principe Augusto (o Principessa Augusta)[1][2][3] 22 settembre 1882 22 settembre 1882 Nato morto. Maria Pia morì dando alla luce questo bambino.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Le pericolose gravidanze e le nascite consecutive (dodici bambini in tredici anni di matrimonio), resero la principessa obesa e malata. Maria Pia morì di febbre puerperale il 29 settembre 1882 a Biarritz, una settimana dopo aver dato alla luce il suo ultimo figlio. Il suo corpo fu sepolto a Villa Borbone a Viareggio. Dopo la sua morte Roberto I si risposò con Maria Antonia di Portogallo, figlia del deposto Michele di Portogallo e di Adelaide di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg che gli diede altri dodici figli.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Dama Nobile dell'Ordine della regina Maria Luisa - nastrino per uniforme ordinaria Dama Nobile dell'Ordine della regina Maria Luisa

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sources differ on the child's sex
  2. ^ Willis, Daniel, The Descendants of Louis XIII, Clearfield Co., Inc., Baltimore, Maryland, 1999, ISBN 0-8063-4942-5, p. 342.
  3. ^ Beate Hammond: "Maria Theresia, Elisabeth, Zita - Jugendjahre großer Kaiserinnen", Ueberreuter 2002

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Arrigo Petacco, La regina del sud. Milano, Mondadori, 1992. ISBN 88-04-43391-4

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie