Maria Maddalena d'Austria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la figlia dell'imperatore Leopoldo I, vedi Maria Maddalena d'Asburgo.
Maria Maddalena d'Asburgo
Ritratto di Maria Maddalena d'Austria, Tiberio Titi, Museo del Tesoro di Santa Maria dell'Impruneta.
Ritratto di Maria Maddalena d'Austria, Tiberio Titi, Museo del Tesoro di Santa Maria dell'Impruneta.
Granduchessa di Toscana
Stemma
In carica 17 febbraio 1609 - 28 febbraio 1621
Predecessore Cristina di Lorena
Successore Vittoria Della Rovere
Nascita Graz, 7 ottobre 1589
Morte Padova, 1 novembre 1631
Luogo di sepoltura Cappelle Medicee, Firenze
Casa reale Asburgo
Padre Carlo II d'Austria
Madre Maria Anna di Baviera
Consorte Cosimo II de' Medici

Maria Maddalena d'Austria (Graz, 7 ottobre 1589Padova, 1 novembre 1631) fu granduchessa di Toscana come moglie di Cosimo II de' Medici.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era la figlia di Carlo II, arciduca d'Austria, e di sua moglie, Maria Anna di Baviera.

Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Nel 1608 sposò l'erede al trono di Toscana, che l'anno successivo divenne granduca col nome di Cosimo II. Ferdinando I de' Medici, il padre di Cosimo, organizzò questo matrimonio per placare l'animosità della Spagna (dove la sorella di Maria Maddalena era la regina in carica) verso la Toscana, che fino ad allora aveva avuto matrimoni filo-francesi[1].

La coppia ebbe otto figli:

Reggente[modifica | modifica sorgente]

Dopo la prematura morte del marito nel 1621, si dedicò con la suocera Cristina di Lorena all'educazione dei figli, in particolare del futuro granduca Ferdinando II, ebbe inoltre in eredità il governo della città di San Miniato fino alla morte e si adoperò affinché la cittadina divenisse Diocesi.

Si interessò di scienze e procurò ai suoi figli un'educazione lungimirante scegliendo come precettori alcuni scienziati allievi di Galileo Galilei.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Durante il viaggio di ritorno da Innsbruck, in visita dal fratello Leopoldo, Maria Maddalena morì a Padova, il 1 novembre 1631.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (DE) Constantin Wurzbach, Biographisches Lexikon des Kaisertums Österreich, Vienna, 1861, Vol. VII, pp. 56–58 (versione online)
  • Marcello Vannucci, Le donne di casa Medici, Newton Compton Editori, Roma 1999, ristampato nel 2006 ISBN 88-541-0526-0

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Hale, p 151

Controllo di autorità VIAF: 7364007 LCCN: n86023532