Maria Leopoldina d'Asburgo-Este

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maria Leopoldina
d'Asburgo-Este
Maria Leopoldina d'Asburgo-Este.
Maria Leopoldina d'Asburgo-Este.
Elettrice di Baviera e
del Palatinato
In carica 1795 - 1799
Predecessore Elisabetta Augusta del Palatinato-Sulzbach
Successore Carolina di Baden
Nome completo Maria Leopoldina Anna Giuseppina Giovanna d'Asburgo-Este
Altri titoli Arciduchessa d’Austria-Este, Principessa di Modena e Reggio, Contessa d'Arco (1804-1848)
Nascita Milano, 10 dicembre 1776
Morte Wasserburg am Inn, 23 giugno 1848
Luogo di sepoltura Cappella di Maria Leopoldina a Antoniberg, Rennertshofen, Baviera
Dinastia Austria-Este
Padre Ferdinando d'Asburgo-Este
Madre Maria Beatrice d'Este
Coniugi Carlo Teodoro di Baviera
Ludovico d'Arco
Figli (dal secondo matrimonio)
Aloys
Massimiliano
Carolina
Religione Cattolica

Maria Leopoldina d'Asburgo-Este (Milano, 10 dicembre 1776Wasserburg am Inn, 23 giugno 1848) fu un'arciduchessa della casa d'Asburgo-Este per nascita, elettrice di Baviera, come moglie di Carlo Teodoro, e infine contessa d'Arco per matrimonio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ritratto di Maria Leopoldina d'Asburgo-Este e suo fratello il duca di Modena Francesco IV, 1777 circa.

Maria Leopoldina nacque a Milano, seconda figlia femmina dell'arciduca Ferdinando d'Asburgo-Este e della moglie, principessa Maria Beatrice Ricciarda d'Este.

Nell'agosto 1795, contro la sua volontà, Maria Leopoldina venne data in sposa all'elettore Carlo Teodoro di Baviera; il marito aveva cinquantadue anni più di lei. Il matrimonio era stato concordato nella speranza che esso avrebbe dato un erede alla linea primigenia della Casa di Wittelsbach, ma la giovane arciduchessa rifiutò di avere ogni rapporto sessuale con il consorte. Maria Leopoldina avviò invece numerose relazioni amorose, tra cui quelle con Massimiliano del Palatinato-Zweibrücken e Maximilian von Montgelas.

Ella terrorizzò suo marito e la corte alleandosi con la Casa del Palatinato-Zweibrücken, in contrasto con l'alleanza che Carlo Teodoro aveva stabilito con il casato di Maria Leopoldina, gli Asburgo. Quando il marito si trovò in punto di morte, nel 1799, ella ne informò prontamente l'erede, Massimiliano del Palatinato-Zweibrücken (divenuto poi re Massimiliano I di Baviera), affinché si assicurasse la successione.

La cappella con cripta della principessa Maria Leopoldine in stile neogotico sulla Antoniberg.

Successivamente si ritirò nel castello di Berg, sul lago di Starnberg, dove ben presto si fece una cattiva fama per il suo stile di vita eccentrico e le feste e ricevimenti dissoluti. Restò incinta e venne esiliata a Lubiana per un periodo di due anni. Qui portò a buon fine la sua gravidanza, ma sulla paternità del figlio nulla si seppe, né si sa ancor oggi. In seguito acquisì una notevole ricchezza grazie alla gestione del suo feudo a Stepperg.

Il 14 novembre 1804, a Monaco di Baviera, Maria Leopoldina sposò il conte Ludovico d'Arco, dal quale ebbe successivamente tre figli.

Maria Leopoldina d'Asburgo-Este, contessa von Arco, con i figli Aloys e Maximilian.

Nel 1848 Maria Leopoldina si trovava in viaggio da Monaco a Vienna, la sua carrozza si ribaltò nei pressi di Wasserburg am Inn e lei restò uccisa, lasciando così una fortuna di 15 milioni di fiorini ai suoi due figli che le sopravvissero.[1]

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Maria Leopoldina e Ludovico di Arco ebbero:

  • Aloys Nikolaus Ambros von Arco (6 dicembre 1808 – 10 settembre 1891);
  • Maximilian Joseph Bernhard von Arco-Zinneberg (13 dicembre 1811 – 13 novembre 1885);
  • Caroline von Arco (26 dicembre 1814 – 18 gennaio 1815).

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Maria Leopoldina d'Asburgo-Este Padre:
Ferdinando d'Asburgo-Este
Nonno paterno:
Francesco I di Lorena
Bisnonno paterno:
Leopoldo di Lorena
Trisnonno paterno:
Carlo V di Lorena
Trisnonna paterna:
Eleonora Maria Giuseppina d'Austria
Bisnonna paterna:
Elisabetta Carlotta di Borbone-Orléans
Trisnonno paterno:
Filippo I di Borbone-Orléans
Trisnonna paterna:
Elisabetta Carlotta del Palatinato
Nonna paterna:
Maria Teresa d'Austria
Bisnonno paterno:
Carlo VI d'Asburgo
Trisnonno paterno:
Leopoldo I d'Asburgo
Trisnonna paterna:
Eleonora del Palatinato-Neuburg
Bisnonna paterna:
Elisabetta Cristina di Brunswick-Wolfenbüttel
Trisnonno paterno:
Luigi Rodolfo di Brunswick-Lüneburg
Trisnonna paterna:
Cristina Luisa di Öttingen
Madre:
Maria Beatrice d'Este
Nonno materno:
Ercole III d'Este
Bisnonno materno:
Francesco III d'Este
Trisnonno materno:
Rinaldo d'Este
Trisnonna materna:
Carlotta Felicita di Brunswick-Lüneburg
Bisnonna materna:
Carlotta Aglae di Borbone-Orléans
Trisnonno materno:
Filippo II di Borbone-Orléans
Trisnonna materna:
Francesca Maria di Borbone-Francia
Nonna materna:
Maria Teresa Cybo-Malaspina
Bisnonno materno:
Alderano I Cybo-Malaspina
Trisnonno materno:
Carlo II Cybo-Malaspina
Trisnonna materna:
Teresa Pamphili
Bisnonna materna:
Ricciarda Gonzaga di Novellara
Trisnonno materno:
Camillo II Gonzaga di Novellara
Trisnonna materna:
Matilde d'Este

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ducato di Modena e Reggio (1814-1860)
Asburgo-Este
Armoiries Autriche-Este 1814.svg

Ferdinando
Figli
Francesco IV
Francesco V
Figli
  • Anna Beatrice
Modifica
Gran Maestro dell'Ordine di Sant'Elisabetta di Baviera - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine di Sant'Elisabetta di Baviera
Dama dell'Ordine della Croce Stellata - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine della Croce Stellata

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Gentleman's Magazine (1848), p. 334.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Sylvia Krauss-Meyl, Das "Enfant terrible" des Königshauses: Maria Leopoldine, Bayerns letzte Kurfürstin (1776-1848), Regensburg, Pustet, 1997, ISBN 3791715585

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Elettrice di Baviera Successore
Elisabetta Augusta del Palatinato-Sulzbach 1795-1799 Carolina di Baden

Controllo di autorità VIAF: 38666677 LCCN: n97113645