Maria Giuseppa d'Austria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maria Giuseppa d'Asburgo
Regina Maria Giuseppa d'Austria, di Rosalba Carriera, 1720.
Regina Maria Giuseppa d'Austria, di Rosalba Carriera, 1720.
Regina consorte di Polonia
In carica 1734 – 5 ottobre 1763
Incoronazione 17 gennaio 1734
Cattedrale del Wawel, Cracovia
Nome completo Maria Josepha Benedikta Antonia Theresia Xaveria Philippine
Altri titoli Arciduchessa d'Austria
Nascita Vienna, Austria, 8 dicembre 1699
Morte Dresda, Sassonia, 17 novembre 1757
Luogo di sepoltura Katholische Hofkirche, Dresda
Casa reale Casata di Wettin
Casa d'Asburgo
Padre Giuseppe I, Sacro Romano Imperatore
Madre Amalia Guglielmina di Brunswick e Lüneburg
Consorte Augusto III di Polonia
Figli Federico Cristiano, Elettore di Sassonia
Maria Amalia, Regina di Spagna
Maria Anna Sofia, Elettrice di Baviera
Principe Francesco Saverio
Maria Giuseppa, Delfina di Francia
Carlo, Duca di Curlandia
Maria Cristina, Badessa di Remiremont
Alberto, Duca di Teschen
Clemente Venceslao, Arcivescovo di Treviri
Maria Cunengonda, Badessa di Essen
Religione cattolicesimo

Maria Giuseppa d'Austria (Maria Josepha Benedikta Antonia Theresia Xaveria Philippine, in polacco: Maria Józefa; Vienna, 8 dicembre 1699Dresda, 17 novembre 1757) nacque Arciduchessa d'Austria, e dal 1711 al 1713 fu erede presuntiva dell'Impero asburgico. Per il suo matrimonio con Augusto di Sassonia fu Elettrice di Sassonia e Regina consorte della Confederazione polacco-lituana.

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Maria Giuseppa nacque a Vienna, come Arciduchessa d'Austria in quanto figlia primogenita di Giuseppe I, Sacro Romano Imperatore, e della Principessa Amalia Guglielmina di Brunswick e Lüneburg. Durante il regno di suo nonno, il padre e lo zio di Maria Giuseppa firmarono il decreto che rendeva la figlia maggiore di Giuseppe I erede dei domini asburgici a condizione che sia lui che suo fratello minore non avessero avuto figli maschi. Tuttavia, durante il regno del loro zio Carlo VI, Maria Giuseppa e sua sorella furono escluse dalla successione asburgica in favore della loro cugina Maria Teresa dalla Prammatica Sanzione del 1713.

Il patto reciproco di successione del 1703, emanato da suo nonno, l'Imperatore Leopoldo I, rendeva effettivamente Maria Giuseppa l'erede presuntivo di suo zio, l'Imperatore Carlo VI;[1] tuttavia, la Prammatica Sanzione del 1713 di Carlo VI annullò il precedente accordo rendendo sua figlia Maria Teresa suo successore invece di Maria Giuseppa.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Maria Giuseppa

Un matrimonio tra Maria Giuseppa e Federico Augusto II, Elettore di Sassonia (1733–1763) era stata suggerita dal padre di Federico, Augusto II il Forte, dal 1704. Il fatto che a Maria Giuseppa non era permesso di sposare un non cattolico, tuttavia, impedì il matrimonio. Quando Augusto si convertì al cattolicesimo nel 1712, le trattative diventarono serie. Il 20 agosto 1719, Maria Giuseppa e Federico Augusto si sposarono. Attraverso questo matrimonio tra le Casate di Wettin e Asburgo, il padre di Federico Augusto, sperava di collocare la Sassonia in una posizione migliore nel caso in cui sorgesse una guerra di successione nei territori austriaci.[2] Il figlio maggiore della coppia, Federico Cristiano, alla fine successe al padre come Elettore di Sassonia.

La coppia visse al Castello di Dresda.

Nel 1733, Federico Augusto fu elevato a Re della Confederazione polacco-lituana come Augusto III il Sassone.[2] Maria Giuseppa fu incoronata il 20 gennaio 1734. La Regina Maria Giuseppa era descritta come ambiziosa, intelligente e religiosa. Fondò molte chiese e conventi e diede il suo forte sostegno a gesuiti polacchi. Nel 1740, rivendicò i diritti al trono d'Austria, ma non per se stessa ma per il suo consorte. Rinunciò alla sua pretesa nel 1742, e presto strinse un'alleanza con l'Austria. Durante la guerra dei Sette Anni nel 1756, a Maria Giuseppa rimase a Dresda, dopo che il marito partì, quando la città fu presa da parte dell'esercito prussiano.[3]

Il 17 novembre 1757, Maria Giuseppa morì a Dresda per un ictus e fu sepolta nella cripta dei Wettin nella Katholische Hofkirche a Dresda.[4]

Figli[modifica | modifica wikitesto]

Maria Giuseppa e Federico Augusto ebbero quattordici figli:[5]

  1. Federico Augusto di Sassonia (1720–1721) morì nell'infanzia.
  2. Principe Giuseppe Augusto di Sassonia (1721–1728) morì nell'infanzia.
  3. Federico Cristiano, Elettore di Sassonia (1722–1763) sposò Maria Antonia di Baviera ed ebbe figli.
  4. Maria Amalia di Sassonia (1724–1760) sposò Carlo III di Spagna ed ebbe figli.
  5. Maria Margherita di Sassonia (1727–1734) morì nell'infanzia.
  6. Maria Anna Sofia di Sassonia (1728–1797) sposò Massimiliano III Giuseppe, Elettore di Baviera e non ebbe figli.
  7. Francesco Saverio di Sassonia (1730–1806) sposò morganaticamente Maria Chiara Spinucci ed ebbe figli.
  8. Maria Giuseppa di Sassonia (1731–1767) sposò sposò Luigi, Delfino di Francia ed ebbe figli.
  9. Carlo di Sassonia (1733–1796) sposo Franziska Krasinska ed ebbe figli.
  10. Maria Cristina di Sassonia (1735–1782) morì nubile.
  11. Maria Elisabetta di Sassonia (1736–1818) morì nubile.
  12. Alberto di Sassonia (1738–1822) sposò Maria Cristina d'Austria ed ebbe figli.
  13. Clemente Venceslao di Sassonia (1739–1812) morì celibe.
  14. Maria Cunegonda di Sassonia (1740–1826) morì nubile.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Maria Giuseppa d'Austria Padre:
Giuseppe I d'Asburgo
Nonno paterno:
Leopoldo I d'Asburgo
Bisnonno paterno:
Ferdinando III d'Asburgo
Trisnonno paterno:
Ferdinando II d'Asburgo
Trisnonna paterna:
Maria Anna di Baviera
Bisnonna paterna:
Maria Anna di Spagna
Trisnonno paterno:
Filippo III di Spagna
Trisnonna paterna:
Margherita d'Austria-Stiria
Nonna paterna:
Eleonora del Palatinato-Neuburg
Bisnonno paterno:
Filippo Guglielmo del Palatinato
Trisnonno paterno:
Wolfgang Guglielmo del Palatinato-Neuburg
Trisnonna paterna:
Maddalena di Baviera
Bisnonna paterna:
Elisabetta Amalia d'Assia-Darmstadt
Trisnonno paterno:
Giorgio II d'Assia-Darmstadt
Trisnonna paterna:
Sofia Eleonora di Sassonia
Madre:
Amalia Guglielmina di Brunswick e Lüneburg
Nonno materno:
Giovanni Federico di Brunswick-Lüneburg
Bisnonno materno:
Giorgio di Brunswick-Lüneburg
Trisnonno materno:
Guglielmo il Giovane di Brunswick-Lüneburg
Trisnonna materna:
Dorothea di Danimarca
Bisnonna materna:
Anna Eleonora di Assia-Darmstadt
Trisnonno materno:
Luigi V d'Assia-Darmstadt
Trisnonna materna:
Maddalena di Brandeburgo
Nonna materna:
Benedetta Enrichetta del Palatinato
Bisnonno materno:
Edoardo del Palatinato-Simmern
Trisnonno materno:
Federico V Elettore Palatino
Trisnonna materna:
Elisabetta Stuart
Bisnonna materna:
Anna Maria di Gonzaga-Nevers
Trisnonno materno:
Carlo I di Gonzaga-Nevers
Trisnonna materna:
Caterina di Lorena

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Dama di Gran Croce dell'Ordine di Santa Caterina - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine di Santa Caterina
Dama dell'Ordine della Croce Stellata - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine della Croce Stellata
Rosa d'Oro della cristianità - nastrino per uniforme ordinaria Rosa d'Oro della cristianità
— 1736

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "In base al Pactum Mutuae Successionis del 1703 (un accordo puramente familiare) Carlo [VI] doveva succedere prima delle sue nipoti, e suo figlio, se ne aveva uno, che lo avrebbe seguito, ma se fosse morto senza figli, o lasciato solo figlie femmine, avrebbero dovuto succedergli le figlie di Giuseppe." (Potter, p. 393).
  2. ^ a b Watanabe-O'Kelly, p. 265.
  3. ^ Watanabe-O'Kelly, p. 270.
  4. ^ Watanabe-O'Kelly, p. 271.
  5. ^ Watanabe-O'Kelly, p. 266.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Template:Equivalent
  • Potter, George R. The New Cambridge Modern History.
  • Watanabe-O'Kelly Helen, Religion and the Consort: Two Electresses of Saxony and Queens of Poland (1697-1757) in Clarissa Campbell Orr (a cura di), Queenship in Europe 1660-1815: The Role of the Consort, Cambridge University Press, 2004, pp. 252–275, ISBN 0-521-81422-7.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Regina di Polonia
Granduchessa di Lituania
Successore
Caterina Opalińska 1734-1757 Nessuno
Predecessore Elettrice di Sassonia Successore
Cristiana Eberardina di Brandeburgo-Bayreuth 1733 - 1757 Maria Antonia di Baviera

Controllo di autorità VIAF: 74657259