Maria Antonietta - La solitudine di una regina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maria Antonietta - La solitudine di una regina
Titolo originale Marie Antoinette - The Journey
MarieAntoinette1788.jpg
Ritratto usato per la copertina italiana
Autore Antonia Fraser
1ª ed. originale 2002
Genere saggio
Sottogenere storico, biografia
Lingua originale inglese
Ambientazione Francia e Austria, XVIII secolo
Protagonisti Maria Antonietta

Maria Antonietta - La solitudine di una regina è una biografia scritta dalla storica inglese Antonia Fraser, pubblicata per la prima volta nel 2002. Della stessa autrice anche un'altra biografia: Maria Stuarda - La tragedia di una regina (1969).

Contenuto[modifica | modifica wikitesto]

Maria Antonietta non è stata solo una delle figure-chiave della Rivoluzione francese, della quale viene a turno considerata vittima o causa, ma anche e soprattutto una donna: Antonia Fraser rilegge la vita della regina proprio sotto questo aspetto, analizzando il contesto della sua formazione e il mondo in cui si muoveva. Il saggio traccia un profilo in evoluzione, nel quale, proprio a partire dai primi giorni della Rivoluzione, si affaccia lentamente la consapevolezza del proprio ruolo.[1]

Testi simili[modifica | modifica wikitesto]

Altre autorevoli biografie sulla regina di Francia e Navarra sono:

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

(parziale)

  • Antonia Fraser, Maria Antonietta. La solitudine di una regina, traduzione di Joan Peregalli e Claudia Pierrottet, Collezione Le Scie, Milano, Mondadori, 2003, ISBN 978-88-045-0677-5.
  • Antonia Fraser, Maria Antonietta. La solitudine di una regina, collana Oscar Storia, Arnoldo Mondadori Editore, 2004, pp. 554, cap. 27, ISBN 978-88-04-51311-7.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Craveri, p. 349

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Benedetta Craveri, Amanti e Regine - Il potere delle donne, Milano, Adelphi, 2008, ISBN 978-88-459-2302-9.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]