Margherita de' Medici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Margherita de' Medici
Margherita de' Medici ritratta da Justus Sustermans.
Margherita de' Medici ritratta da Justus Sustermans.
Duchessa di Parma e Piacenza
In carica 11 ottobre 1628 – 11 settembre 1646
Reggente di Parma e Piacenza
In carica 1646–1648
Nascita Palazzo Pitti, Firenze, 31 maggio 1612
Morte Parma, 6 febbraio 1679
Dinastia Medici
Padre Cosimo II de' Medici
Madre Maria Maddalena d'Austria
Consorte Odoardo Farnese, Duca di Parma
Figli Ranuccio II Farnese
Alessandro

Margherita de' Medici (Firenze, 31 maggio 1612Parma, 6 febbraio 1679) fu duchessa di Parma e Piacenza e moglie di Odoardo I Farnese.

Fu reggente di Piacenza nel 1635 e reggente dell'intero ducato nel 1646, anno della morte del marito.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Margherita era la figlia di Cosimo II de' Medici, granduca di Toscana, e di Maria Maddalena d'Austria. Il matrimonio fra Margherita ed Odoardo, ancorché alla sua morte non era stato ancora celebrato, fu fortemente voluto dal duca Ranuccio I Farnese per rafforzare l’alleanza tra Ducato di Parma e Granducato di Toscana.

Il fidanzamento venne combinato nel 1620. All’epoca i due ragazzi avevano appena 8 anni. Il matrimonio fu celebrato l'11 ottobre 1628 a Firenze. Per accogliere gli sposi nel Teatro Farnese fu rappresentato lo spettacolo “Mercurio e Marte” con musiche di Claudio Monteverdi e testi di Claudio Achillini.

Gli anni in cui la coppia governò su Parma sono ricordati per la peste del 1630, per il contrasto tra lo sfarzo della corte ed il carico fiscale a cui erano sottoposti i sudditi e per la politica filofrancese del duca.

Margherita de' Medici ritratto da Justus Sustermans nel 1622.

Secondo la ritrattistica e le fonti dell’epoca, Margherita non era una bella donna, ma compensava con altre doti, era amabile, buona e perfettamente educata. Malgrado fosse stato combinato per ragioni politiche, il matrimonio con Odoardo fu felice e suggellato da una fedeltà reciproca e piena. A differenza dei suoi predecessori il duca mantenne un comportamento irreprensibile sia durante il tempo del precocissimo fidanzamento che durante gli anni del matrimonio (infatti non si hanno notizie di figli illegittimi, cosa comunissima nelle corti dell'epoca) e fu sempre devoto alla sposa.

Alla morte di Odoardo, tenne la reggenza del ducato finché il figlio Ranuccio II non fu in grado di governare da solo.

Margherita morì a Parma all'età di sessantasette anni.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Margherita e Odoardo ebbero otto figli:

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 81544823 LCCN: no2009167031