Margherita II delle Fiandre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Margherita II delle Fiandre (2 giugno 1202Gand, 10 febbraio 1280) fu contessa delle Fiandre dal 1244 al 1278 e contessa di Hainaut dal 1244 al 1253 e di nuovo dal 1257 alla morte.

I due contrastati matrimoni[modifica | modifica wikitesto]

Margherita II delle Fiandre nacque il 2 giugno 1202, ultima delle figlie di Baldovino I di Costantinopoli, Conte di Fiandra e di Hainaut e di Marie di Champagne (1174 circa-9 agosto 1204). Suo padre partì per la Quarta crociata prima ancora della sua nascita e sua madre lo seguì due anni dopo, lasciando Margherita e la sorella Johanna sotto la tutela dello zio Filippo I di Namur. La madre Marie morì mentre si trovava in Terra Santa nel 1204 e l'anno seguente anche il padre la seguì, lasciando le due giovani orfani sotto la protezione dello zio, che rimase loro tutore fino al 1208, anno in cui gli subentrò Filippo II di Francia. A seguito di questo le due giovani andarono a vivere a Parigi dove entrarono in contatto con i monaci dell'Ordine cistercense, probabilmente sotto l'influenza di Bianca di Castiglia, futura Regina di Francia[1].

Nel 1212, all'età di dieci anni, Margherita venne maritata a Bouchard IV d'Avesnes (1182-1244), di vent'anni più vecchio di lei e membro eminente della nobiltà dell'Hainaut. Nello stesso anno la sorella Johanna si sposò con Ferdinando del Portogallo, conte di Fiandra. In quello stesso periodo le due sorelle ebbero un aspro litigio circa la divisone della loro eredità, tanto che Johanna tentò di far annullare il matrimonio fra Margherita e Bouchard, arrivando a proclamare la sua invalidità. Tuttavia Papa Innocenzo III non fece ulteriori indagini e il matrimonio restò valido.

Due anni dopo a seguito della sconfitta alla Battaglia di Bouvines inflitta all'Imperatore e ai suoi sostenitori, fra cui Bouchard, il pontefice si convinse a pronunciarsi dichiarando nulle le nozze. Margherita e il marito vennero quindi scomunicati il 19 gennaio 1216 e si rifugiarono in Lussemburgo. Nel 1219 Bouchard venne catturato e portato a Gand, venne rilasciato nel 1221 solo dopo che Margherita ebbe acconsentito all'annullamento del matrimonio. Nel 1223 Johanna convinse la sorella a sposarsi con Guglielmo II di Dampierre, ma quest'unione creò un certo scandalo per i vincoli di consaguineità che li legavano. La disputa sulla liceità o meno delle sue due nozze si protrasse per decenni e sfociò nella Guerra di successione delle Fiandre e dell'Hainaut che andò avanti, con qualche interruzione, dal 1244 al 1254.

La contessa[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1244 sua sorella Johanna morì ed ella ereditò i contadi paterni di Hainaut e delle Fiandre, poiché i figli nati dai suoi matrimoni questionavano circa i loro diritti intervenne, nel 1246, Luigi IX di Francia decise che i possedimenti dell'Hainaut sarebbero andati ai figli Dampierre e le Fiandre ai figli Avesnes. Il suo primogenito Giovanni d'Avesnes non era soddisfatto dell'accordo e convinse Guglielmo II d'Olanda, il re di Germania voluto dal papa in contrapposizione a Federico II di Svevia, a mettere sotto assedio l'Hainaut e quella parte delle Fiandre che erano soggette all'Impero. Quel che ne seguì fu una guerra civile che vide alla fine gli Avesnes vincenti nel 1253 e i Dampierre sconfitti, tanto che Guido di Dampierre, uno dei fratellastri di Giovanni, venne imprigionato e rilasciato solo nel 1256. La morte di Giovanni l'anno seguente pose fine ai conflitti - complice il nuovo intervento di Luigi IX - e Margherita governò fino al 1278, anno in cui cedette le Fiandre al figlio Guido, mentre rimase titolare dell'Hainaut fino alla morte.

I figli[modifica | modifica wikitesto]

Dal primo marito Bouchard d'Avesnes Margherita ebbe:

Con il secondo marito Guglielmo di Dampierre invece ebbe:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Wheeler, B. and Parsons, J. (2002). Eleanor of Aquitaine: Lord and Lady. Palgrave Macmillan