Margarita Fischer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Margarita Fischer (1917)

Margarita Fischer o Fisher (Missoury Valley, 12 febbraio 1886Encinitas, 11 marzo 1975) è stata un'attrice statunitense teatrale e cinematografica. Moglie del regista Harry A. Pollard (1879-1934), fu interprete di quasi 180 film muti.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nata nell'Iowa nel 1886, a Missoury Valley, era figlia d'arte. Suo padre, John, era un popolare minstrel e lei cominciò a recitare fin da piccola, prima in ruoli infantili e poi da giovane ingenua. Debuttò a Portland in The Celebrated Case. La popolarità acquisita nel corso degli anni le permise di poter mettere su una propria compagnia, la Margarita Fischer Stock Company, con cui girò in lungo e in largo negli stati che si affacciano sul Pacifico.

A San Francisco ebbe come partner Harry A. Pollard, quello che sarebbe diventato in seguito suo marito. Anni dopo, i due si incontrarono nuovamente, ambedue attori prima alla Selig Polyscope, poi alla Independent Moving Pictures e, quindi, all'Universal Pictures.

Carriera cinematografica[modifica | modifica sorgente]

L'attrice lavorò a Hollywood nel cinema muto dal 1910 al 1927. Il suo esordio lo fece con l'American Company. Nei tre anni seguenti, diventò una delle attrici di spicco dell'Universal, la casa cinematografica che, all'epoca aveva ancora la sua sede sulla costa orientale. Nel 1913, Margarita Fischer ebbe il ruolo di protagonista in How Men Propose, film scritto e diretto da Lois Weber, una delle più note registe del muto. L'attrice viene ricordata ancora oggi per aver preso parte, nel ruolo di Topsy[1], schiava afro-americana, all'epico film in tre rulli Uncle Tom's Cabin diretto da Otis Turner, in cui Pollard impersonava zio Tom. Pollard diresse nel 1927 una nuova versione tratta dal romanzo di Harriet Beecher Stowe, una superproduzione nella quale la moglie ebbe il ruolo principale di Eliza.

Nel 1916, lei e il marito avevano fondato, con l'aiuto di George W. Lederer, la Pollard Picture Plays Corporation, una compagnia di produzione per cui Pollard dirigeva i film, Margarita recitava. Il loro primo film fu The Pearl of Paradise, girato in parte nelle Hawaii e nei mari del sud.

Durante la prima guerra mondiale, l'attrice cambiò il cognome Fischer in Fisher a causa dei sentimenti anti tedeschi degli americani. Talvolta, venne accreditata come Margarieta Fisher, Margarite Fisher e Margurita Fisher. L'attrice restò vedova alla morte del marito il 6 luglio 1934.

Margarita Fischer morì nel 1975 a Encinitas, in California all'età di 89 anni per un attacco di cuore. Venne sepolta al Forest Lawn Memorial Park a Glendale[2].

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

La filmografia è completa[3]. Quando manca il nome del regista, questo non viene riportato nei titoli

Attrice[modifica | modifica sorgente]

1910[modifica | modifica sorgente]

1911[modifica | modifica sorgente]

1912[modifica | modifica sorgente]

1913[modifica | modifica sorgente]

1914[modifica | modifica sorgente]

1915[modifica | modifica sorgente]

1916[modifica | modifica sorgente]

1917[modifica | modifica sorgente]

1918[modifica | modifica sorgente]

1919[modifica | modifica sorgente]

1920[modifica | modifica sorgente]

1921[modifica | modifica sorgente]

1924/1925/1927[modifica | modifica sorgente]

Sceneggiatrice[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Silent Era
  2. ^ Find a Grave
  3. ^ Filmografia IMDb

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 29794576