Margaret Beaufort (1427-1474)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Margaret Beaufort (1427–1474))
Contea e ducato di Somerset
Beaufort
John Beaufort Arms.svg

Giovanni
Henry
John
Figli
Edmund
Figli
Henry
Edmund
Modifica

Margaret Beaufort (14271474) è stata una nobile inglese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era figlia di Edmund Beaufort, II duca di Somerset e di Lady Eleanor Beauchamp.

Era quindi imparentata con alcune delle più potenti famiglie inglesi del tempo: con gli Stuart, dinastia reale scozzese, i Neville, i Lancaster, i Tudor, i Beauchamp. Apparteneva alla potente famiglia Beaufort, che influenzò la politica inglese del XV secolo e soprattutto ebbe un ruolo di primo piano durante la guerra delle due rose.

I membri maschili della famiglia parteciparono militarmente al conflitto che vedeva contrapposti gli York e i Lancaster. A quelli femminili invece, come consuetudine a quel tempo, spettò rafforzare le alleanze dinastiche soggiacendo alla politica matrimoniale intrapresa dalla famiglia. Alla zia Joan Beaufort spettò come sposo Giacomo I di Scozia; a Margaret invece spettò unire i Beaufort agli Stafford sposando Humphrey, primogenito ed erede di Humphrey Stafford, I duca di Buckingham.

Dal matrimonio nacque un figlio[1]:

Due anni dopo la nascita del bambino Margaret rimase vedova. Suo marito Humphrey andò a combattere col suocero Edmund nella Prima battaglia di St Albans e nessuno dei due fece ritorno.

Ritrovandosi contemporaneamente vedova e anche orfana del padre e della protezione della famiglia Beaufort, Margaret dovette contrarre un nuovo matrimonio. Intanto nel 1460 morì anche suo suocero il duca di Buckingham, lasciando come unico erede del ducato il piccolo Henry. Margaret non riuscì a farsi nominare reggente del figlio ma questi venne preso in custodia da Edoardo IV d'Inghilterra. Fu così che da adulto Henry prese le difese degli York e non dei Lancaster da cui discendeva sua madre.

Il secondo marito fu Sir Richard Dayrell a cui Margaret diede una figlia:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Thelma Anna Leese: Blood Royal: Issue of the Kings and Queens of Medieval England, 1066-1399. The Normans and Plantagenets. Heritage Books, Bowie 1996, ISBN 078840525X, S. 285f.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Weir, Alison. Britain's Royal Families: The Complete Genealogy. London: Vintage Books, 2008. ISBN 0-09-953973-X.