Maresciallo dell'Unione Sovietica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il distintivo di grado cucito sulle spalle della giacca per uniforme di servizio e sul cappotto (1946-1991).

Maresciallo dell'Unione Sovietica in russo: Маршал Советского Союза/Maršal Sovetskogo Sojuza? era de facto il grado militare più elevato in Unione Sovietica (il grado più elevato de jure era quello di Generalissimo dell'Unione Sovietica, creato ed ottenuto unicamente da Stalin). Il grado venne creato nel 1935 ed abolito nel 1991; quarantuno persone ottennero il grado, che aveva per la Marina Militare sovietica in russo: Военно-Морской Флот СССР/Voenno-Morskoj Flot SSSR?, un equivalente nel grado di Ammiraglio della Flotta dell'Unione Sovietica in russo: Адмирал Флота Советского Союза/Admiral Flota Sovetskogo Sojuza?.

Storia del grado[modifica | modifica wikitesto]

I primi cinque Marescialli dell'Unione Sovietica: da sinistra a destra: Tuchačevskij, Budënnyj, Vorošilov, Bljucher, Egorov

Il grado di Maresciallo dell'Unione Sovietica venne creato per decreto del gabinetto dei Soviet, il Consiglio dei Commissari del Popolo o Sovnarkom in russo: Совнарком? il 22 settembre 1935. Il 20 novembre il grado venne conferito a cinque persone: il commissario del popolo e bolscevico della prima ora Kliment Vorošilov, il capo di stato maggiore dell'Armata Rossa Aleksandr Il'ič Egorov e tre comandanti veterani Vasilij Konstantinovič Bljucher, Semën Michajlovič Budënnyj, e Michail Tuchačevskij.

Di questi, Bljucher, Tuchačevskij ed Egorov furono giustiziati durante le Grandi Purghe del 1937 - 1938. Il 7 maggio 1940, furono promossi Marescialli altri tre alti ufficiali: il nuovo Commissario del Popolo per la Difesa, Semën Konstjantynovyč Tymošenko, Boris Michajlovič Šapošnikov e Hryhoriy Ivanovyč Kulyk

Nonostante il ripristino dei gradi tradizionali per gli ufficiali dell'Armata Rossa, avvenuto nel 1935, il grado di Generale venne reintrodotto solo nel 1940. Sul piano pratico il grado di Generale di Corpo d'Armata e quello di Maresciallo dell'Unione Sovietica si equivalevano, lasciando al rango di maresciallo una qualifica fortemente onorifica.

Durante la seconda guerra mondiale Tymošenko e Budënnyj furono allontanati dai loro incarichi e Kulyk venne rimosso per incompetenza, aprendo la strada a nuovi marescialli emersi dai combattimenti per le loro capacità. Tra questi spiccano Georgij Konstantinovič Žukov, Ivan Stepanovič Konev e Konstantin Konstantinovič Rokossovskij. Nel 1943 lo stesso Stalin assunse il grado di maresciallo e nel 1945 anche il Commissario del Popolo per gli Affari Interni, (NKVD) Lavrentij Pavlovič Berija ricevette questo grado. A questi marescialli non militari si aggiunse nel 1947 il politico Nikolaj Aleksandrovič Bulganin.

Dopo la guerra due marescialli vennero fucilati, il primo, Kulyk, nel 1950, mentre Berija fu eliminato nel 1953, dopo la morte di Stalin, per evitare che raggiungesse una posizione di eccessivo potere in un momento in cui molti alti dirigenti sovietici tentarono di prendere il posto che era stato di Stalin.

Successivamente il grado venne concesso solo a soldati di professione, con l'eccezione di Leonid Il'ič Brežnev, che si autoproclamò Maresciallo dell'Unione Sovietica nel 1976 e Dmitrij Fëdorovič Ustinov, Ministro della Difesa nel luglio dello stesso anno.

L'ultimo Maresciallo dell'Unione Sovietica fu Dmitrij Timofeevič Jazov, promosso nel 1990, che venne successivamente imprigionato a seguito del tentato colpo di Stato, detto putsch di Mosca, contro Michail Sergeevič Gorbačëv, nell'agosto del 1991. Il maresciallo Sergej Fëdorovič Achromeev si suicidò nel 1991 durante la dissoluzione dell'Unione Sovietica.

Il grado venne ufficialmente abolito nel dicembre dello stesso anno e sostituito, per la Russia, dal rango di Maresciallo della Federazione Russa in russo: Маршал Российской Федерации/Maršal Rossijskoj Federacii?, raggiunto da una sola persona, Igor' Dmitrievič Sergeev (Игорь Дмитриевич Сергеев), Ministro della Difesa della Federazione Russa dal 1997 al 2001.

I Marescialli dell'Unione Sovietica possono essere divisi in tre gruppi generazionali:

  • Coloro che si distinsero durante la Guerra civile russa. Questo gruppo include sia gli ufficiali che vennero eliminati durante le Grandi purghe (Bljucher, Tuchačevskij e Egorov) che i marescialli che ebbero posizioni di comando durante i primi anni della Grande guerra patriottica (Budënnyj, Kulyk, Šapošnikov, Tymošenko e Vorošylov). Tutti questi ultimi, tranne Šapošnikov e Vorošylov, vennero rimossi dai loro incarichi per incompetenza.
  • Coloro che si distinsero durante la Grande guerra patriottica e raggiunsero gradi elevati durante la seconda parte della guerra, tra cui Žukov, Vasilevskij, Konev, Malinovskij, Tolbuchin e Govorov.

Da questa suddivisione rimangono esclusi Brežnev, commissario politico durante il conflitto, e Ustinov, allora dirigente in una fabbrica di armamenti. Anche l'ultimo maresciallo, Jazov, ventenne al momento della fine della guerra, era stato comandante di plotone. Nessun maresciallo ebbe esperienze di combattimento dopo la fine della seconda guerra mondiale.

Elenco dei marescialli dell'Unione Sovietica[modifica | modifica wikitesto]

Nome Vita Data della promozione Tipo di comando
Voroshilov, KlimentKlyment Jefremovyč Vorošylov 1881–1969 11935-11-00novembre 1935 esercito/politica
Tukhachevsky, MikhailMichail Nikolaevič Tuchačevskij 1893–1937 11935-11-00novembre 1935 esercito
Yegorov, AlexanderAleksandr Il'ič Egorov 1883–1939 11935-11-00novembre 1935 esercito
Budyonny, SemyonSemën Michajlovič Budënnyj 1883–1973 11935-11-00novembre 1935 esercito
Blyukher, VasilyVasilij Konstantinovič Bljucher 1890–1938 11935-11-00novembre 1935 esercito
Timoshenko, SemyonSemyon Timoshenko 1895–1970 11940-05-00maggio 1940 esercito
Kulik, GrigoryHryhoriy Ivanovyč Kulyk 1890–1950 11940-05-00maggio 1940 esercito
Shaposhnikov, BorisBoris Michajlovič Šapošnikov 1882–1945 11940-05-00maggio 1940 esercito
Zhukov, SergeiGeorgij Konstantinovič Žukov 1896–1974 11943-01-00gennaio 1943 esercito
Vasilevsky, AleksandrAleksandr Michajlovič Vasilevskij 1895–1977 11943-02-00febbraio 1943 esercito
Stalin, JosifJosif Stalin 1879–1953 11943-03-00marzo 1943 politica
Konev, IvanIvan Stepanovič Konev 1897–1973 11944-02-00febbraio 1944 esercito
Govorov, LeonidLeonid Aleksandrovič Govorov 1897–1955 11944-06-00giugno 1944 esercito
Rokossovsky, KonstantinKonstantin Konstantinovič Rokossovskij[1] 1896–1968 11944-06-00giugno 1944 esercito
Malinovsky, RodionRodion Jakovlevič Malinovskij 1898–1967 11944-09-00settembre 1944 esercito
Tolbukhin, FyodorFëdor Ivanovič Tolbuchin 1894–1949 11944-09-00settembre 1944 esercito
Meretskov, KirillKirill Afanas'evič Mereckov 1897–1968 11944-10-00ottobre 1944 esercito
Beria, LavrentiyLavrentij Pavlovič Berija 1899–1953 11945-07-00luglio 1945 NKVD/MGB
Sokolovsky, VasilyVasilij Danilovič Sokolovskij 1897–1968 11946-07-00luglio 1946 esercito
Bulganin, NikolaiNikolaj Aleksandrovič Bulganin 1895–1975 11947-11-00novembre 1947 politica
Bagramyan, HovhannesOvanes Chačaturovič Bagramjan 1897–1982 11955-03-00marzo 1955 esercito
Biriuzov, SergeiSergej Semënovič Birjuzov 1904–1964 11955-03-00marzo 1955 esercito/difesa aerea/forze missilistiche strategiche
Grechko, AndreiAndrej Antonovič Grečko 1903–1976 11955-03-00marzo 1955 esercito
Yeremenko, AndreiAndrej Ivanovič Erëmenko 1892–1970 11955-03-00marzo 1955 esercito
Moskalenko, KirillKirill Semёnovič Moskalenko 1902–1985 11955-03-00marzo 1955 esercito/forze missilistiche strategiche
Chuikov, VasilyVasilij Ivanovič Čujkov 1900–1982 11955-03-00marzo 1955 esercito
Zakharov, MatveiMatvej Vasilevič Zacharov 1898–1972 11959-05-00maggio 1959 esercito
Golikov, FilippFilipp Ivanovič Golikov 1900–1980 11961-05-00maggio 1961 esercito
Krylov, Nikolay IvanovichNikolaj Ivanovič Krylov 1903–1972 11962-05-00maggio 1962 esercito/forze missilistiche strategiche
Yakubovsky, IvanIvan Ignat'evič Jakubovskij 1912–1976 11967-04-00aprile 1967 esercito
Batitsky, PavelPavel Fëdorovič Batickij 1910–1984 11968-04-00aprile 1968 difesa aerea
Koshevoy, PyotrPëtr Kirillovič Koševoj 1904–1976 11968-04-00aprile 1968 esercito
Brezhnev, LeonidLeonid Il'ič Brežnev 1906–1982 11976-05-00maggio 1976 politica
Ustinov, DmitriyDmitrij Fëdorovič Ustinov 1908–1984 11976-07-00luglio 1976 politica
Kulikov, ViktorViktor Georgievič Kulikov 1921nato 1921 11977-01-00gennaio 1977 esercito
Ogarkov, NikolaiNikolaj Vasilievič Ogarkov 1917–1994 11977-01-00gennaio 1977 esercito
Sokolov, SergeiSergej Leonidovič Sokolov 1911-2012 11978-02-00febbraio 1978 esercito
Akhromeyev, SergeiSergej Fëdorovič Achromeev 1923–1991 11983-03-00marzo 1983 esercito
Kurkotkin, SemyonSemën Konstantinovič Kurkotkin 1917–1990 11983-03-00marzo 1983 esercito
Petrov, Vasily IvanovichVasilij Ivanovič Petrov 1917 nato 1917 11983-03-00marzo 1983 esercito
Yazov, DmitryDmitrij Timofeevič Jazov 1923nato 1923 11990-04-00aprile 1990 esercito
  1. ^ Rokossovskij fu anche Maresciallo di Polonia dal 1949

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]