Marco Zacchera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marco Zacchera

Sindaco di Verbania
Durata mandato 8 giugno 2009 –
30 aprile 2013
Predecessore Claudio Zanotti
on. Marco Zacchera
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Camera dei deputati
Luogo nascita Verbania
Data nascita 10 ottobre, 1951
Titolo di studio Laurea in Economia Aziendale; Laurea in Storia delle Civiltà
Professione Dottore commercialista
Partito ANIl Popolo della Libertà
Legislatura XII Legislatura
XIII Legislatura
XIV Legislatura
XV Legislatura
XVI Legislatura
Gruppo Il Popolo della Libertà
Coalizione Polo delle Libertà (1994)

Polo per le Libertà (1996)
Casa delle Libertà (2001, 2006)
PdL-LN-MpA

Circoscrizione Piemonte 2
Incarichi parlamentari

Componente - III Commissione (Affari esteri e comunitari)

Marco Zacchera (Verbania, 10 ottobre 1951) è un politico italiano.

Laureato in Economia Aziendale all'Università Commerciale Luigi Bocconi e in Storia delle Civiltà presso l'Università degli studi del Piemonte Orientale "Amedeo Avogadro", è giornalista pubblicista e dottore commercialista.

La carriera politica[modifica | modifica sorgente]

  • Nel 1975 è stato eletto consigliere comunale di Verbania, venendo sempre riconfermato nelle successive elezioni.
  • Nel 1984 è eletto consigliere provinciale della provincia di Novara per il Movimento Sociale Italiano.
  • Nel 1990 è eletto consigliere regionale del Piemonte.
  • Nel 1994 è eletto alla Camera dei deputati.
  • Nel 1995 è eletto consigliere provinciale della provincia del Verbano Cusio Ossola.Si candida a Sindaco di Cuneo per Alleanza Nazionale ottenendo il 5.4%
  • Nel 1996 è rieletto alla Camera dei deputati per Alleanza Nazionale. È membro della Commissione Affari Esteri e Comunitari.Membro del consiglio direttivo di AN alla Camera
  • Nel 2001 è confermato alla Camera dei deputati. Nello stesso anno è stato eletto presidente della delegazione italiana alla UEO di Parigi ed componente del Consiglio d'Europa a Strasburgo.
  • Nel 2006 è confermato alla Camera dei deputati. È membro della IV Commissione (Difesa), della Delegazione Parlamentare presso l'Assemblea del Consiglio d'Europa e della Delegazione Parlamentare presso l'assemblea dell'Unione dell'Europa.
  • Nel 2008 viene rieletto per il PdL. È membro della III Commissione (Affari esteri e comunitari).
  • L'8 giugno 2009 viene eletto sindaco di Verbania con il 54.3% dei voti in rappresentanza di una coalizione di centrodestra.

In consiglio comunale, è sostenuto da una maggioranza costituita da

Il mandato amministrativo scade nel 2014, ma in seguito a contrasti con la maggioranza che lo sostiene presenta l'8 aprile 2013 una lettera di dimissioni che diventano effettive a partire dal 1º maggio 2013.[1]

A causa di una sentenza della Corte Costituzionale che ha stabilito l'incompatibilità tra parlamentare e sindaco dei Comuni sopra 20.000 abitanti, il 12 gennaio 2012 rassegna le dimissioni da deputato optando per la carica di Sindaco di Verbania. Lo stesso giorno è stato sostituito da Daniele Galli,che ha aderito prima al gruppo del Popolo della Libertà e poi di Futuro e Libertà per l'Italia.[2]

Altri incarichi[modifica | modifica sorgente]

Fortemente impegnato nelle associazioni di volontariato per la cooperazione internazionale, nel 1981 ha fondato i Verbania Centers, attivi in diversi paesi dell'Africa ed in America del Sud. Per molti anni è stato arbitro di calcio.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Filippo Rubertà, Zacchera: "Ora mettiamo insieme i migliori e lavoriamo per la città" in La stampa, 29 aprile 2013.
  2. ^ Quelli che vogliono lasciare il Parlamento, ma non ci riescono

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Predecessore Sindaco di Verbania Successore Verbania-Stemma.png
Claudio Zanotti dall'8 giugno 2009 al 30 aprile 2013