Marco Di Tillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Marco Di Tillo (Roma, 1951) è uno scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Autore italiano presente in vari settori. Dai testi per programmi televisivi alla radio, dal cinema alla narrativa. Si laurea in Psicologia nel 1976. Autore cinematografico e televisivo. Scrittore di libri per ragazzi. Inizia con i testi per i Fumetti. Vince il Premio Paese Sera per una nuova striscia italiana con la strip Piero su disegni di Fabio Petrassi. È premiato da Hugo Pratt al Salone dei fumetti di Lucca. Scrive per il settimanale Il Giornalino le serie a fumetti I grandi del cinema, I grandi del calcio, I grandi del jazz. Realizza con il disegnatore Rodolfo Torti la strip Yeti e con Fabio Petrassi Grosky Hotel pubblicato dal Il Mago di Mondatori.

Frequenta il Cineclub Roma insieme a Nanni Moretti, e Andrea Garibaldi. Partecipa a varie edizioni del Festival di Montecatini per il Cinema in Super 8. Nel 1978 inizia a lavorare per la RadioRai. Scrive "Amore vuol dire" con Nanni Loy e Annabella Cerliani, Che giorno era quel giorno? con Massimo Guglielmi, Il Guastafeste con Massimo Giuliani, "Ribalta aperta ", Un'invenzione chiamata disco con Marco Ferrante. Con Serena Dandini firma i testi del programma "Professione Jazz", radiodrammi originali sulla vita dei grandi del jazz, su coordinamento di Adriano Mazzoletti per Radio 1. Tra le varie serie proposte, le biografie di Billie Holiday, Benny Goodman, Mezz Mezzrow, Bix Beiderbecke e Louis Armstrong.

Nel 1980 firma sceneggiatura e regia del telefilm Cercai l'amor con Piero Galletti, Guido Giusti, Claudio Delle Fratte, telefilm prodotto dal Centro Sperimentazione Rai e dalla Reiac Film, direttore di produzione Carlo Degli Esposti. Nel 1983 passa a scrivere per la televisione. Tra i vari programmi Forte Fortissimo con Piero Chiambretti, Beppe Tosco, Gigi Marzullo, Barbara D'Urso, Sammy Barbot e Corinne Clery, Il sabato dello Zecchino con Topo Gigio, Spazio Aperto, Bellezza e dintorni, Regali di Natale di Don Lurio, Ciao Italia con Sydne Rome e Maria Teresa Ruta, Una giornata frizzante con Nino Manfredi, Pomeriggio sul Due con Giulia Fossà, Scrupoli con Enza Sampò, "Ingresso Libero" con Francesca Calligaro.

Nel 1988 dirige per il cinema il giallo per bambini Operazione Pappagallo, scritto insieme a Piero Chiambretti e Claudio Delle Fratte ed interpretato da Leo Gullotta, Nicola Pistoia, Siusy Blady, Tiberio Murgia, Didi Perego, Carlotta Leonori. Nel 1994 scrive per Einaudi il romanzo Il giovane cavaliere a cui fanno seguito per le edizioni Mursia Tre ragazzi ed il Sultano, Mamma Natale, Mamma Natale ed i Pirati. Nel 2000 scrive e dirige per il cinema il film Un anno in campagna con Francesca Antonelli, Yari Gugliucci, Giulio Di Mauro, Enzo Cardogna, Ludovica Modugno. Nel 2002 scrive in inglese "Rome for two", romantiche passeggiate da fare a Roma, seguito nel 2005 da "Walkin' Rome", sette itinerari da fare a piedi, da via Giulia a Trastevere, dall'Aventino a Piazza Navona ( Ed. Made in Italy). Di quest'ultimo libro ne sono state stampate tre diverse edizioni.Nel 2013 arriva il romanzo giallo "DESTINI DI SANGUE" (La prima indagine dell'ispettore Sangermano), Arkadia Editore. Protagonista del romanzo è Marcello Sangermano, un poliziotto che lavora nella squadra UOCS per la ricerca dei serial killer italiani, ma che è anche un laico consacrato, impegnato nel recupero dei ragazzi ex tossicodipendenti. Sempre nel 2013 pubblica negli Stati Uniti il thriller storico "THE OTHER EISENHOWER", ed. Webster House, scritto insieme allo scrittore americano Augustine Campana. La storia si basa su un fatto realmente accaduto a Londra nel maggio del 1944, un mese prima dello sbarco in Normandia. Collabora regolarmente con il periodico online LA VOCE DI NEW YORK con la sua rubrica fissa "La mia Roma". È da molti anni direttore editoriale del periodico "ARRIVANO I NOSTRI".

Nel 2014 esce il secondo libro giallo della serie con protagonista il commissario romano Marcello Sangermano, dal titolo "DODICI GIUGNO" (Arkadia Editore).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie