Marco Carparelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marco Carparelli
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra 600px Bianco e Azzurro (Diagonale)2.png Pietra Ligure
Carriera
Giovanili
Sampdoria Sampdoria
Squadre di club1
1992-1993 Vado Vado 5 (0)
1993-1995 Sampdoria Sampdoria 0 (0)
1995-1996 Chievo Chievo 13 (0)
1996-1997 Sampdoria Sampdoria 28 (6)
1997-1998 Torino Torino 29 (7)
1998 Sampdoria Sampdoria 0 (0)
1998-1999 Empoli Empoli 22 (5)
1999-2003 Genoa Genoa 129 (41)
2003-2004 Empoli Empoli 13 (1)
2004 Como Como 23 (12)
2004-2005 Siena Siena 8 (0)
2005 Genoa Genoa 10 (0)
2005-2007 Cremonese Cremonese 70 (28)
2007-2009 Grosseto Grosseto 25 (7)
2009 Cittadella Cittadella 15 (1)
2009 Grosseto Grosseto 1 (0)
2009-2012 Pisa Pisa 67 (26)[1]
2012- 600px Bianco e Azzurro (Diagonale)2.png Pietra Ligure 36 (42)[2]
Nazionale
1996 Italia Italia U-21 1 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 ottobre 2013

Marco Carparelli (Finale Ligure, 4 giugno 1976) è un calciatore italiano, attaccante del Pietra Ligure.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È sposato e ha una figlia.[3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Seconda punta,[4] abile ad inserirsi tra gli spazi e a sfruttare le sponde dei compagni.[5] Forte fisicamente, è in grado di svariare su tutto il fronte dell'attacco senza dare punti di riferimento agli avversari[6] capace di mettere i propri compagni in condizione di segnare.[7][6] Specialista sui calci piazzati,[8] può essere utilizzato anche come prima punta.[7]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a 5 anni a giocare nel San Francesco, squadra del suo paese, Loano (SV). Viene poi prelevato dalla Sampdoria, che lo inserisce nel proprio settore giovanile.[9]

In seguito si trasferisce in prestito al Vado[9], militante nel Campionato Nazionale Dilettanti, collezionando però solo 5 presenze. Terminata la stagione rientra a Genova con la Sampdoria dove resta per due anni.

Nel 1996 viene acquistato in prestito dal Chievo[9], dove colleziona 13 presenze senza però mai riuscire ad andare a rete. Conclusa la stagione, ritorna alla Sampdoria segnando 6 reti in 28 incontri giocati. Il suo primo gol in serie A è datato 13 ottobre 1996 nella partita vinta dal Bologna per 2-1. Chiude la stagione realizzando altre cinque reti, di cui una nella vittoriosa partita di San Siro contro il Milan (2-3): andando in rete su assist di Roberto Mancini anticipando Franco Baresi.

Nel 1997 si trasferisce al Torino dove segna 7 reti in 29 presenze.

Empoli e il passaggio al Genoa[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º luglio 1998 passa in compartecipazione all'Empoli[10] dove segna 5 reti in 22 presenze. Il 22 giugno 1999 viene riscattato alle buste dai toscani,[11][12] che il 14 agosto lo cedono al Genoa.[13] Tra i liguri resta per quattro anni, collezionando 129 incontri giocati e 41 gol messi a segno (tra cui uno di testa decisivo nel Derby della Lanterna del 20 marzo 2000 vinto dai rossoblu per 1-0).

Il 31 gennaio 2003 ritorna a titolo definitivo all'Empoli per 400.000 euro, firmando un contratto quadriennale.[14] Tra i toscani resta complessivamente un anno, prima di trasferirsi al Como[15], dove segna 12 reti in 23 apparizioni, che non bastano ai lariani per evitare la retrocessione.[16]

L'anno successivo viene acquistato dal Siena, dove scende in campo otto volte prima di fare ritorno al Genoa, dove ottiene 10 presenze.

Nel 2005 si trasferisce alla Cremonese in Serie B,[17] segnando 15 reti in 41 presenze, non riuscendo ad evitare la retrocessione della squadra. Decide di rimanere tra i lombardi anche la stagione successiva, nella speranza di aiutare i grigiorossi nella risalita verso la serie cadetta.[18]

Grosseto e prestito al Cittadella[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 luglio 2007 passa a titolo definitivo al Grosseto[19], neopromosso in Serie B, dove ritrova l'allenatore Giorgio Roselli, che lo aveva già allenato in precedenza alla Cremonese. Va a segno all'esordio contro il Genoa nella prima partita ufficiale della stagione, valida per il primo turno di Coppa Italia. La partita verrà vinta per 2-1 dai liguri.[20] Mette a segno la sua prima rete in campionato alla terza giornata in AlbinoLeffe-Grosseto (2-1), su rigore.[21] La rete è la prima in assoluto dei biancorossi nella serie cadetta.

È inoltre autore della doppietta che consente ai toscani di imporsi in rimonta per 2-1 sul Rimini, ottenendo la loro prima vittoria di sempre in Serie B.[22] L'8 dicembre nel corso dell'incontro giocato contro il Treviso si infortuna al tendine di Achille,[23] chiudendo in anticipo la stagione.

In rotta con la società,[24] il 21 gennaio 2009 viene ceduto in prestito al Cittadella.[25] Esordisce con i granata dal primo minuto tre giorni dopo in Cittadella-Piacenza (4-4), uscendo al 64' al posto di Antonino Bonvissuto.[26] Tra i veneti segna solo una rete in 15 presenze, realizzata all'ultima giornata contro il Rimini (vittoria per 2-0), che sancisce la salvezza dei granata.[27]

Rientrato a Grosseto, scende in campo in due occasioni prima di rescindere il proprio contratto con i maremmani.[28]

Pisa[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º ottobre 2009 firma un contratto pluriennale con il Pisa, di cui è azionista lo stesso presidente del Grosseto Piero Camilli, in Serie D.[29][30] Sceglie la maglia numero 10.[31] Debutta con i toscani il 4 ottobre contro il Rosignano Sei Rose (vittoria per 0-3), segnando la rete del momentaneo 2-0.[32] Mette a segno la sua prima doppietta in campionato la settimana successiva nell'incontro vinto 4-2 contro il Castellana.[33]

Termina l'annata, conclusa con la vittoria del campionato,[34] con 32 presenze e 14 reti. Il 4 agosto 2010 la squadra viene ripescata in Lega Pro Prima Divisione.[35] In seguito alla cessione di Davide Vagnati diventa capitano della squadra.[36][37]

Il 6 ottobre 2011 riporta la rottura del menisco, rimanendo fermo un mese.[38][39] Al suo rientro in campo subisce una ricaduta che ne limita l'utilizzo nel corso della stagione,[40] al termine della quale non riesce a trovare con la società un accordo per il rinnovo del contratto,[40] rimanendo svincolato.

Pietra Ligure[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 agosto 2012, dopo esser rimasto senza contratto, torna nel savonese e firma con il Pietra Ligure, squadra militante in Prima Categoria, con la quale si stava allenando già da alcuni giorni. Rimane nella stessa squadra anche nella stagione seguente, sempre in Prima Categoria.

Millesimo[modifica | modifica wikitesto]

A giugno passa al Millesimo in seconda categoria.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

In gioventù ha collezionato 2 convocazioni e 1 presenza nella Nazionale Under 21 guidata da Rossano Giampaglia, giocando con Buffon, Coco, Tacchinardi, Morfeo, Bellucci, Ventola ed altri. La gara in questione è Inghilterra-Italia, giocata a Belfast il 12 febbraio 1997.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 20 ottobre 2013.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1992-1993 Italia Vado CND 5 0 - - - - - - - - - 5 0
1993-1994 Italia Sampdoria A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
1994-1995 A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
1995-1996 Italia Chievo B 13 0 CI 0 0 - - - - - - 13 0
1996-1997 Italia Sampdoria A 28 6 CI 0 0 - - - - - - 28 6
Totale Sampdoria 28 6 0 0 - - - - 28 6
1997-1998 Italia Torino B 29 7 CI 4 2 - - - - - - 33 9
1998-1999 Italia Empoli A 22 5 CI 2 0 - - - - - - 24 5
1999-2000 Italia Genoa B 37 12 CI 7 1 - - - - - - 44 12
2000-2001 B 37 12 CI 1 1 - - - - - - 38 12
2001-2002 B 35 11 CI 5 2 - - - - - - 40 13
2002-gen. 2003 B 20 6 CI 2 1 - - - - - - 22 7
gen.-giu. 2003 Italia Empoli A 6 1 CI - - - - - - - - 6 1
2003-gen. 2004 A 7 0 CI 2 0 - - - - - - 9 0
Totale Empoli 35 6 4 0 - - - - 39 6
gen.-giu. 2004 Italia Como B 23 12 CI - - - - - - - - 23 12
2004-gen. 2005 Italia Siena A 8 0 CI 3 0 - - - - - - 11 0
gen.-giu. 2005 Italia Genoa B 10 0 CI - - - - - - - - 10 0
Totale Genoa 139 41 15 5 - - - - 154 46
2005-2006 Italia Cremonese B 41 15 CI - - - - - - - - 41 15
2006-2007 C1 29 13 CI+CI-C 2+3 0+2 - - - - - - 34 15
Totale Cremonese 70 28 5 2 - - - - 75 30
2007-2008 Italia Grosseto B 16 4 CI 1 1 - - - - - - 17 5
2008-gen. 2009 B 9 3 CI 0 0 - - - - - - 9 3
gen.-giu. 2009 Italia Cittadella B 15 1 CI - - - - - - - - 15 1
ago.-ott. 2009 Italia Grosseto B 1 0 CI 1 0 - - - - - - 2 0
Totale Grosseto 26 7 2 0 - - - - 28 7
ott. 2009-2010 Italia Pisa D 29+3[41] 13+1[41] CI-D - - - - - - - - 32 14
2010-2011 1D 29 11 CI-LP 3 2 - - - - - - 32 13
2011-2012 1D 9 2 CI+CI-LP 2+2 2+0 - - - - - - 13 4
Totale Pisa 67+3 26+1 7 4 - - - - 77 31
2012-2013 Italia Pietra Ligure 1C 30+1[42] 35+2[42] - - - - - - - - - 31 37
2013-2014 1C 6 7 - - - - - - - - - 6 7
Totale Pietra Ligure 36+1 42+2 - - - - - - 37 44
Totale carriera 494+4 176+3 40 14 - - - - 538 193

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2012-2013 (35 reti)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 70 (27) se si comprende la Poule Scudetto.
  2. ^ 37 (44) se si comprendono i play-off.
  3. ^ IL CALCIO IN ROSA: VALERIA, DOLCE METÀ DI CARPARELLI.
  4. ^ Reggiana, caccia alla seconda punta.
  5. ^ Marco Carparelli, l'uomo in più.
  6. ^ a b Vitaliano-Carparelli: chi li ferma?.
  7. ^ a b Sei attaccanti nel mirino del diesse Gibellini.
  8. ^ Carparelli, uno semplicemente decisivo.
  9. ^ a b c La scheda dell'attaccante.
  10. ^ Il presidente Fabrizio Corsi: «Per gli innesti c'è tempo» Empoli, che folla in attacco C'è Carparelli, parte Esposito.
  11. ^ Mercato. La società in cerca di una prima punta Riscattato Carparelli ma spunta Bonazzoli.
  12. ^ IL MERCATO DELL'EMPOLI Carparelli resta azzurro Oggi Bonomi passerà al Lecce.
  13. ^ Calcio. Il mercato Ambrosetti 5 anni al Chelsea.
  14. ^ Empoli: arrivano Carparelli e Padoin.
  15. ^ Carparelli passa al Como e lascia strada a Maccarone.
  16. ^ Ancora ko Lariani retrocessi.
  17. ^ Maxi valzer di punte alle porte.
  18. ^ ESCLUSIVA TMW - Rispoli: "Carparelli resta a Cremona per scelta di vita. Sono fiero di essere il suo agente".
  19. ^ Il Grifone bussa cinque volte Portiere, difensore e tre punte.
  20. ^ GENOA – GROSSETO 2 – 1 A GENOVA MARASSI. GRIFONE AVANTI IN COPPA ITALIA.
  21. ^ AlbinoLeffe-Grosseto 2-1.
  22. ^ Il Grosseto festeggia la prima vittoria in ricerca.gelocal.it, 23 settembre 2007.
  23. ^ Fuori uso anche il Carpa.
  24. ^ Il Grosseto scarica Carparelli.
  25. ^ UFFICIALE: Cittadella, preso Carparelli.
  26. ^ CITTADELLA-PIACENZA 4-4.
  27. ^ Grosseto fa festa Il Pisa sprofonda, repubblica.it, 30 maggio 2009.
  28. ^ «Pisa è la piazza che fa per me».
  29. ^ Carparelli è del Pisa L'attaccante è già alla corte di Indiani.
  30. ^ UFFICIALE: Il Pisa ha tesserato Carparelli.
  31. ^ Pisa, Carparelli grande trascinatore.
  32. ^ Serie D, 6ª Giornata: Rosignano - Pisa 0-3.
  33. ^ Pisa - Castellana: 4 - 2.
  34. ^ Il Pisa promosso in C2.
  35. ^ Il Pisa ripescato: l'anno prossimo giocherà in C1, pisanotizie.it.
  36. ^ Oltre mezza squadra sotto la sufficienza.
  37. ^ «Tre anni fa li mettemmo in difficoltà».
  38. ^ Una tegola dietro l'altra: Carparelli ko.
  39. ^ Pisa, anche Carparelli ko: è emergenza totale.
  40. ^ a b Carparelli, forse domani ci sarà l’ultima passerella.
  41. ^ a b Poule scudetto.
  42. ^ a b Play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]