Marco Asinio Marcello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marco Asinio Marcello
Roman SPQR banner.svg Console romano.
Nome originale Marcus Asinius Marcellus
Figli Marco Asinio Marcello

Marco Asinio Marcello (lat. Marcus Asinius Marcellus; ... – ...) è stato un politico romano, console nel 54 d.C. con Marco Acilio Aviola alla morte dell'imperatore Claudio. Fu descritto da Tacito [1] come "lodevole tra i suoi antenati".

Marcello era un importante e rispettato senatore sotto l'impero di Claudio e Nerone. Nel 60 fu coinvolto in uno scandalo legato a un pretore . Gli associati allo scandalo furono puniti. Sebbene Marcello fosse stato fatto cadere in disgrazia e i suoi complici giustiziati, non fu punito perché l'imperatore Nerone (suo terzo cugino) intervenne:

(LA)
« Marcellum memoria maiorum et preces Caesaris poenae magis quam infamiae exemere. »
(IT)
« Solo Marcello, per il ricordo dei suoi avi e per l'intercessione di Cesare, i senatori assolsero dalla pena, ma non dal disonore. »
(Tacito, Annali, libro XIV, XL)

Marco Asinio Marcello ebbe un figlio con il suo stesso nome. Il giovane Marco Asinio Marcello fu un console nel 104 sotto l'imperatore Traiano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tacito, Annali 4.61

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Tacito Annali XII.64 e XIV.40.
  • Christian Settipani, Les Ancêtres de Charlemagne (France: Éditions Christian, 1989).
  • Christian Settipani, Continuite Gentilice et Continuite Familiale Dans Les Familles Senatoriales Romaines A L'epoque Imperiale, Mythe et Realite, Addenda I - III (luglio 2000- ottobre 2002) (n.p.: Prosopographica et Genealogica, 2002).
  • Luíz Paulo Manuel de Menezes de Mello Vaz de São-Payo, A Herança Genética de Dom Afonso I Henriques (Portogallo: Centro de Estudos de História da Família da Universidade Moderna do Porto, Porto, 2002).
  • Manuel Dejante Pinto de Magalhães Arnao Metello and João Carlos Metello de Nápoles, Metellos de Portugal, Brasil e Roma, Torres Novas, 1998

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]