Marco Ambrosini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marco Ambrosini che insegna il nyckelharpa durante l'incontro internazionale di nyckelharpa presso il castello Burg Fürsteneck in Germania

Marco Ambrosini (Forlì, 17 giugno 1964) è un musicista, compositore e arrangiatore italiano, residente in Germania.

Studi[modifica | modifica sorgente]

Dal 1971 al 1981 ha studiato violino, viola (con A. Casagrande) e composizione (con M. Perrucci) all'Istituto Musicale "G.B.Pergolesi" di Ancona e al Conservatorio "G.Rossini" di Pesaro.

Virtuoso[modifica | modifica sorgente]

Marco Ambrosini suona con numerosi ensemble di musica antica, musica barocca e musica contemporanea. Svolge attività concertistica internazionale, più di 110 CD, attivo come compositore, solista e membro dello Studio Katharco e dell'Ensemble Oni Wytars (Germania), Els Trobadors (Spagna), Ensemble Unicorn, Ensemble Accentus, Clemencic Consort, Armonico Tributo (Austria), Ensemble Kapsberger (Rolf Lislevand, Norvegia), L'Arpeggiata (Christina Pruhar, Francia), la Nyckelharpa Network Orchestra, con Michael Riessler e Jean-Louis Matinier.

Compositore/Elenco delle opere[modifica | modifica sorgente]

  • Dal 1991 è direttore artistico (con Katharina Dustmann) dello „Studio Katharco - sound:creations“.
  • Nel 1993 viene scelto in Germania dall'emittente di stato SWF come newcomer e compositore per il New Jazz Meeting 1993.
  • Nel 1994 compone la musica per la messa in scena della "Kaiserkrönung" ("L'incoronazione del Kaiser") in occasione dei festeggiamenti per i 1200 anni di Francoforte sul Meno (regia: Wolfram Lenssen).
  • Nel 1995 compone e registra con il Katharco Consort la colonna sonora per la messa in scena de "La divina commedia", per la regia di Wolfram Lenssen.
  • Nel 1996 viene scelto dall'emittente radio nazionale svedese come interprete e compositore per il meeting jazz "Nordic Meeting".
  • Nel 1997 compone ed incide in collaborazione con Katharina Dustmann l'opera concertante "Il ritorno di Marco Polo", in collaborazione con l'Opera di Francoforte sul Meno e dell'Istituto di Cultura Italiana.
  • Nel 1999 compone "Tra il cielo e l'inferno", prima: sett. 1999, Maschinenhalle Zweckel, Gladbeck, Germania, regia: Wolfram Lenssen
  • 2000 prima di „misch:lagen“
  • 2001 prima di von „ZechenZirkus“
  • 2002 prima di „illumina“ (composto per l´EUROGA 2002) und „QuasiBolero“
  • 2003 „ILLUMINA 2“, „ExtraSchicht“ & „Ensemblia“, regia: W. Lenssen
  • 2004 „Magic Illumina“ e „Centro“ (colonna sonora del film omonimo, composto in collaborazione con Katharina Dustmann), regia: W. Lenssen
  • 2006 „Wasserquintett“, scritto in collaborazione con Katharina Dustman, per la regia di Imma Schmidt
  • 2011 „LA FOLLIA - the Triumph of Folly“, (sony music)

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Una discografia con più di 150 CD pubblicati fra il 1991 e il 2014 può essere trovata sul sito ufficiale di Marco Ambrosini.

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

"Einführung in die mittelalterliche Musik" ("Introduzione alla musica antica") (con Michael Posch, 1992, ISBN 3927240133),

"Nyckelharpa - EXERCISES for daily practice", 2012, ISBN 978-3-943060-04-1,

"Nyckelharpa Symbols and Notation", (in collaborazione with Jule Bauer e Didier François) 2013, ISBN 13: 978-3-943060-01-0

"A.Vivaldi: La Primavera" (Edizione per 3 Dudays e B.c., in collaborazione con Eva-Maria Rusche), ISBN 978-3-943060-10-2

Nyckelharpa[modifica | modifica sorgente]

Dal 1983 Marco Ambrosini suona la nyckelharpa (viola d'amore a chiavi) come uno dei primi musicisti non svedesi dopo il barocco.

Assieme ai liutai Jean-Claude Condi e Annette Osann sviluppa lo strumento e lo adatta alle esigenze della musica contemporanea d'avanguardia.

Insegnamento[modifica | modifica sorgente]

Marco Ambrosini è docente di musica antica presso l´Accademia Burg Fürsteneck in Germania.

È il tutore del Seminario Europeo di Nyckelharpa in Italia e Germania, un progetto di formazione professionale gestito in cooperazione dalla Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli, dall´Accademia Burg Fürsteneck, Germania, e dall'Istituto Eric Sahlström di Tobo, Svezia.

È inoltre il direttore didattico dei Progetti Europei Grundtvig CADENCE e ENCORE.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 85702305 LCCN: no2002048703

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie