Marcelo Carballo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marcelo Carballo
Dati biografici
Nome Marcelo Antonio Carballo Cadima
Nazionalità Bolivia Bolivia
Altezza 175 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra Wilstermann Wilstermann
Carriera
Giovanili
1981-1990
1991-1992
Enrique Happ Enrique Happ
Don Bosco
Squadre di club1
1993-2001 Wilstermann Wilstermann 178 (5)
2002-2004 The Strongest The Strongest 95 (3)
2005- Wilstermann Wilstermann 141+ (4+)
Nazionale
1991
1992
1996
2000-2004
Bolivia Bolivia U-17
Bolivia Bolivia U-20
Bolivia Bolivia U-23
Bolivia Bolivia
 ? (?)
? (?)
? (?)
5 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 ottobre 2011

Marcelo Antonio Carballo Cadima (Cochabamba, 7 dicembre 1974) è un calciatore boliviano, difensore del Wilstermann.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Gioca come difensore centrale.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Carballo debuttò nel 1993 con il Wilstermann, squadra della sua città natale Cochabamba, dopo aver passato il biennio 1991-1992 con il Don Bosco.[2] In precedenza aveva giocato per 10 anni nella Escuela de Fútbol Enrique Happ.[2] Il tecnico del Wilstermann, Raúl Pino, dopo alcuni giorni di allenamenti decise di includerlo in prima squadra, impiegandolo come titolare: nel 1994 giunse al secondo posto in campionato e si qualificò pertanto alla Coppa Libertadores 1995, sua prima volta in una competizione internazionale per club. Carballo fu schierato con continuità, e nel 2000 ottenne il suo primo titolo nazionale, giocando anche due delle tre partite della finale (ritorno e spareggio).[3][4] Tornò dunque a disputare la Coppa Libertadores, e nel campionato 2002 passò al The Strongest, formazione della capitale La Paz. Nel 2003 vinse entrambe le fasi del campionato, Apertura e Clausura, aggiungendo così due titoli al suo palmarès e raggiungendo nuovamente la Coppa Libertadores. Nello stesso anno partecipò alla Copa Sudamericana.[2] Nel 2005 fece ritorno al Wilstermann, con cui ottenne il Segundo Torneo 2006. Ha seguito il club anche in seguito alla retrocessione in Liga Nacional B.[5] È il giocatore con il maggior numero di presenze nella storia del Wilstermann.[6]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1991 giocò per la selezione Under-17, mentre l'anno seguente fu convocato nella Under-20.[2] Nel 1996 partecipò al Torneo Pre-Olimpico CONMEBOL del 1996 con l'Under-23.[2] Debuttò in Nazionale maggiore il 4 giugno 2000, in occasione dell'incontro di Buenos Aires con l'Argentina,[7] valido per le qualificazioni al campionato del mondo 2002. Nell'ambito del medesimo torneo scese in campo il 19 luglio contro il Cile.[7] Nel 2001 venne incluso nella lista per la Copa América.[8] In tale competizione, però, non fu mai impiegato.[8] Il 12 ottobre 2004 giocò l'ultima gara in Nazionale, a La Paz contro l'Uruguay, nel corso delle qualificazioni al campionato del mondo 2006.[9]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Wilstermann: 2000, Segundo Torneo 2006
The Strongest: Apertura 2003, Clausura 2003

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Betty Rojas Rodríguez, «Aviadores» listos para volar, Los Tiempos, 17 gennaio 2009. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  2. ^ a b c d e (ES) Betty Rojas Rodríguez, El fútbol me ha dado todo lo que tengo, Los Tiempos, 19 gennaio 2009. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  3. ^ (ES) Wilstermann vs Oriente Petrolero, LFPB.com.bo. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  4. ^ (ES) Oriente Petrolero vs Wilstermann, LFPB.com.bo. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  5. ^ (ES) Wilster no pudo concretar partido amistoso, Los Tiempos, 7 ottobre 2011. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  6. ^ (ES) Wilstermann, es otro grande que cae en el descenso, Los Tiempos, 29 novembre 2010. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  7. ^ a b (EN) International Matches 2000 - South America, RSSSF. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  8. ^ a b (EN) Copa América 2001, RSSSF. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  9. ^ (EN) International Matches 2004 - South America, RSSSF. URL consultato il 1º ottobre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]