Marcelo Carballo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marcelo Carballo
Nome Marcelo Antonio Carballo Cadima
Nazionalità Bolivia Bolivia
Altezza 175 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Wilstermann Wilstermann
Carriera
Giovanili
1981-1990
1991-1992
Enrique Happ Enrique Happ
Don Bosco
Squadre di club1
1993-2001 Wilstermann Wilstermann 178 (5)
2002-2004 The Strongest The Strongest 95 (3)
2005- Wilstermann Wilstermann 141+ (4+)
Nazionale
1991
1992
1996
2000-2004
Bolivia Bolivia U-17
Bolivia Bolivia U-20
Bolivia Bolivia U-23
Bolivia Bolivia
 ? (?)
? (?)
? (?)
5 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 ottobre 2011

Marcelo Antonio Carballo Cadima (Cochabamba, 7 dicembre 1974) è un calciatore boliviano, difensore del Wilstermann.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Gioca come difensore centrale.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Carballo debuttò nel 1993 con il Wilstermann, squadra della sua città natale Cochabamba, dopo aver passato il biennio 1991-1992 con il Don Bosco.[2] In precedenza aveva giocato per 10 anni nella Escuela de Fútbol Enrique Happ.[2] Il tecnico del Wilstermann, Raúl Pino, dopo alcuni giorni di allenamenti decise di includerlo in prima squadra, impiegandolo come titolare: nel 1994 giunse al secondo posto in campionato e si qualificò pertanto alla Coppa Libertadores 1995, sua prima volta in una competizione internazionale per club. Carballo fu schierato con continuità, e nel 2000 ottenne il suo primo titolo nazionale, giocando anche due delle tre partite della finale (ritorno e spareggio).[3][4] Tornò dunque a disputare la Coppa Libertadores, e nel campionato 2002 passò al The Strongest, formazione della capitale La Paz. Nel 2003 vinse entrambe le fasi del campionato, Apertura e Clausura, aggiungendo così due titoli al suo palmarès e raggiungendo nuovamente la Coppa Libertadores. Nello stesso anno partecipò alla Copa Sudamericana.[2] Nel 2005 fece ritorno al Wilstermann, con cui ottenne il Segundo Torneo 2006. Ha seguito il club anche in seguito alla retrocessione in Liga Nacional B.[5] È il giocatore con il maggior numero di presenze nella storia del Wilstermann.[6]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1991 giocò per la selezione Under-17, mentre l'anno seguente fu convocato nella Under-20.[2] Nel 1996 partecipò al Torneo Pre-Olimpico CONMEBOL del 1996 con l'Under-23.[2] Debuttò in Nazionale maggiore il 4 giugno 2000, in occasione dell'incontro di Buenos Aires con l'Argentina,[7] valido per le qualificazioni al campionato del mondo 2002. Nell'ambito del medesimo torneo scese in campo il 19 luglio contro il Cile.[7] Nel 2001 venne incluso nella lista per la Copa América.[8] In tale competizione, però, non fu mai impiegato.[8] Il 12 ottobre 2004 giocò l'ultima gara in Nazionale, a La Paz contro l'Uruguay, nel corso delle qualificazioni al campionato del mondo 2006.[9]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Wilstermann: 2000, Segundo Torneo 2006
The Strongest: Apertura 2003, Clausura 2003

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Betty Rojas Rodríguez, «Aviadores» listos para volar, Los Tiempos, 17 gennaio 2009. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  2. ^ a b c d e (ES) Betty Rojas Rodríguez, El fútbol me ha dado todo lo que tengo, Los Tiempos, 19 gennaio 2009. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  3. ^ (ES) Wilstermann vs Oriente Petrolero, LFPB.com.bo. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  4. ^ (ES) Oriente Petrolero vs Wilstermann, LFPB.com.bo. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  5. ^ (ES) Wilster no pudo concretar partido amistoso, Los Tiempos, 7 ottobre 2011. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  6. ^ (ES) Wilstermann, es otro grande que cae en el descenso, Los Tiempos, 29 novembre 2010. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  7. ^ a b (EN) International Matches 2000 - South America, RSSSF. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  8. ^ a b (EN) Copa América 2001, RSSSF. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  9. ^ (EN) International Matches 2004 - South America, RSSSF. URL consultato il 1º ottobre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]