Marcantonio I Colonna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando dei personaggi omonimi, vedi Marcantonio Colonna (disambigua).
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Infobox militare}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

Marcantonio I Colonna (1478Milano, 1522) membro della famiglia principesca romana dei Colonna (famiglia).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Pietro Antonio principe di Salerno, cominciò la carriera delle armi a 24 anni divenendo un rinomato condottiero, nel 1502 fu assoldato dalla Repubblica di Firenze, poi sotto Papa Giulio II. Sposò la nipote del papa, Lucrezia della Rovere (1485 - 1552), ricevendo in dote il castello di Frascati, dove nel 1515 promulgò lo statuto a suo nome, lo Statuti et Capituli del Castello di Frascati. L'anno prima aveva promulgato le norme statutarie del castello di Nemi (il 31 agosto 1514) presso il notaio Bernardino Joannis Bellis de Paganellis de Idro.

Successivamente passò alle dipendenze della Serenissima distinguendosi militarmente, quindi servì il re di Francia contrariando il papa che osteggiava la politica francese.

Nel 1522 organizzò la difesa di Milano, ma mentre ispezionava le prime linee insieme a Camillo Trivulzio venne raggiunto da un colpo di colubrina e cadde ferito a morte.

Del personaggio Marcantonio I Colonna ci sono poche tracce nelle fonti storiche; esiste un ritratto riportato in un libro di Filadelfo Mugnos (Historia della augustissima famiglia Colonna, doue si contiene l'antica sua origine, descendenza, e progressi, vite de santi, de papi, cardinali, e capitani più illustri di essa, Venezia 1658), in cui appare con una corazza e la scritta in basso MARCUS ANTONIUS I COLUMNA.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie