Marc-Vivien Foé

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marc-Vivien Foé
Dati biografici
Nazionalità Camerun Camerun
Altezza 188 cm
Peso 85 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2003
Carriera
Squadre di club1
1991-1994 Canon Yaounde Canon Yaoundé  ? (?)
1994-1998 Lens Lens 85 (11)
1998-2000 West Ham West Ham 38 (1)
2000-2002 O. Lione O. Lione 43 (3)
2002-2003 Manchester City Manchester City 35 (9)
Nazionale
1993
1993-2003
Camerun Camerun U-20
Camerun Camerun
1+ (1)
64 (8)
Palmarès
Coppa Africa.svg  Coppa d'Africa
Oro Ghana-Nigeria 2000
Oro Mali 2002
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Marc-Vivien Foé (Nkolo, 1º maggio 1975Lione, 26 giugno 2003) è stato un calciatore camerunese, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Centrocampista, ha cominciato la carriera nel Canon Yaoundé. Dopo la partecipazione ai mondiali del 1994 è stato acquistato dal Lens, dove ha giocato per cinque anni, vincendo la Ligue 1 nel 1998. Era stato in procinto di passare al Manchester United, ma un grave infortunio a una gamba annullò le trattative, oltre a fargli saltare il mondiale di Francia.

Si è trasferito al West Ham nel 1999, ma la stagione dopo è subito tornato in Francia, all'Olympique Lyonnais, con cui ha vinto la Coupe de France nel 2001 e il campionato nel 2002. Ha fatto ritorno nella Premier League nel 2002, giocando in prestito nel Manchester City, dove ha segnato l'ultimo gol dei Citizens nel vecchio Maine Road prima della sua demolizione.

Nella propria nazionale Foé esordì giovanissimo, diventandone ben presto un pilastro a livello tecnico-tattico; in particolare risultava preziosa la sua capacità di interdizione in mezzo al campo in un calciatore capace di giocare anche a ridosso delle punte e dotato di un tiro molto potente. Era amico fraterno del capitano (quasi a lui coetaneo) Rigobert Song con il quale aveva giocato quasi tutte le gare disputate in nazionale.

La morte[modifica | modifica sorgente]

Foé è morto il 26 giugno 2003 dopo essere collassato, nel cerchio di centrocampo, al 72' della semifinale di Confederations Cup giocata a Lione tra Camerun e Colombia. Soccorso da compagni e avversari, è deceduto dopo un’ora di tentativi di rianimazione effettuati negli spogliatoi dai risultati inutili.

L'autopsia ha rivelato che la causa di morte è stata un attacco cardiaco, causato da uno sproporzionato ventricolo sinistro (cardiomiopatia ipertrofica). Secondo molti medici la condizione era congenita (molto diffusa peraltro in Africa) e secondo alcuni specialisti la presenza di un defibrillatore allo stadio avrebbe salvato la vita all'atleta. Non sono state trovate tracce di sostanze dopanti nel suo organismo.

Numerosi tributi al calciatore sono stati espressi. Dopo la scomparsa si era profilata la possibilità di intitolare a Foé lo stadio del Manchester City, club che ha annunciato che non userà più la maglia numero 23, il suo numero.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Titoli nazionali[modifica | modifica sorgente]

Lens: 1997-98
Lione: 2001-02
Lione: 2000-01

Titoli internazionali[modifica | modifica sorgente]

West Ham: 1999
Ghana-Nigeria 2000, Mali 2002

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]