Marasmius oreades

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Marasmius oreades
Marasmius oreades garden 050829B.JPG
Marasmius oreades
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Marasmiaceae
Genere Marasmius
Specie M. oreades
Nomenclatura binomiale
Marasmius oreades
(Bolton) Fr., 1836
Nomi comuni

Gambesecche

Caratteristiche morfologiche
Marasmius oreades
Cappello convesso icona.svg
Cappello convesso
Gills icon.png
Imenio lamelle
Free gills icon2.svg
Lamelle libere
White spore print icon.png
Sporata bianca
Bare stipe icon.png
Velo nudo
Immutabile icona.png
Carne immutabile
Saprotrophic ecology icon.png
Saprofita
Foodlogo.svg
Commestibile

Il Marasmius oreades è un fungo molto conosciuto e apprezzato per la sua bontà, in particolare nell'Italia settentrionale dove viene comunemente appellato "Gambesecche".
Tuttavia se ne sconsiglia vivamente la raccolta ai non esperti in quanto facilmente confondibile con specie pericolose di piccola dimensione, in particolare con piccole Lepiota mortali. Un buon metodo per riconoscerlo è quello di manipolarne il gambo che è piuttosto consistente e pieno.

Descrizione della specie[modifica | modifica wikitesto]

Marasmius oreades.JPG

Cappello[modifica | modifica wikitesto]

Carnoso-coriaceo, liscio, convesso, poi piano e un po' umbonato; 2-6 cm di diametro, di color cuoio o nocciola o ocra-chiaro o biancastro.

Lamelle[modifica | modifica wikitesto]

Bianche poi ocra-chiaro, distanti, libere, intercalate da lamellule.

Gambo[modifica | modifica wikitesto]

Bianco-nocciola, tenace, duro, pieno, cilindrico, fistuloso.

Carne[modifica | modifica wikitesto]

Bianchiccia, dissecca senza deteriorarsi.

Odore
gradevole di mandorle amare, cianico; in questa specie sono state riscontrate quantità infinitesimali di acido cianidrico che, sebbene percepibili all'olfatto, non rappresentano assolutamente un pericolo per la salute.
Sapore
dolce, di nocciola

Spore[modifica | modifica wikitesto]

Allungate o ellissoidali, bianche in massa.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Cresce dalla primavera all'autunno, nei prati in cerchi o in file lungo sentieri erbosi.

Commestibilità[modifica | modifica wikitesto]

Ottima.
Si presta a diversi metodi di cottura. Per il suo aroma è un fungo ottimo anche essiccato.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Dal latino oreades = delle Oreadi, ninfe delle montagne.

Sinonimi e binomi obsoleti[modifica | modifica wikitesto]

  • Agaricus coriaceus Lightf., Flora Scotica (1777)
  • Agaricus oreades Bolton, Hist. Fung. Halifax, App.: 151 (1792)
  • Agaricus pratensis Huds., Memoir of the New York State Museum 2: 254 (1778)
  • Scorteus oreades (Fr.) Earle, Bulletin of the New York Botanical Garden 5: 415 (1909) [1906]
  • Collybia oreades[senza fonte]

Funghi simili[modifica | modifica wikitesto]

È simile a funghi di piccola taglia, appartenenti ai generi Marasmius e Collybia. Tuttavia i meno esperti possono confonderlo con specie velenose o addirittura mortali, appartenenti ai generi Inocybe, Clitocybe, Lepiota e Galerina.

Bisogna pertanto prestare la massima attenzione nella raccolta e nel consumo. Per tale motivo se ne sconsiglia vivamente la raccolta ai meno esperti.

Nomi comuni[modifica | modifica wikitesto]

  • Gambesecche

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • L'odore gradevole che emana questa specie (come di mandorle amare) è da attribuire a piccolissime tracce di acido cianidrico.
  • Per riconoscerlo da altre specie di Marasmius o Collybia si consiglia di torcerne il gambo: quello del M. oreades sopporta ben 7 torsioni complete prima di spezzarsi.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia