Mara Zampieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Mara Zampieri (Padova, 30 gennaio 1951) è un soprano italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mara Zampieri ha studiato al Conservatorio Cesare Pollini della città natale. Nel 1972 debuttò al Teatro Fraschini di Pavia come Nedda in I pagliacci di Ruggero Leoncavallo e nel 1974 ha vinto il premio del Concorso Corale Verdi a Parma ed il Concorso "Beniamino Gigli" a Macerata.

Ha debuttato alla Scala nella stagione 1977/78 nella rappresentazione del Ballo in maschera diretta da Claudio Abbado del gennaio 1978, nel quale la Zampieri ha sostenuto il ruolo di Amelia con Luciano Pavarotti, Piero Cappuccilli ed Elena Obrazcova, è stata teletrasmessa in tutto il mondo. Poi ha ricoperto il ruolo di Leonora ne Il trovatore diretta da Zubin Mehta con Sherrill Milnes e Fiorenza Cossotto nel giugno 1978, Amalia ne I masnadieri con Ottavio Garaventa e Matteo Manuguerra nel settembre 1978; successivamente ha sostenuto diversi ruoli nelle opere di Verdi come Elisabetta di Valois in Don Carlo diretta da Claudio Abbado con Ruggero Raimondi, Renato Bruson e Matti Salminen nel dicembre 1978 e Minnie ne La fanciulla del West nel 1991 diretta da Lorin Maazel con Juan Pons, Placido Domingo, Antonio Salvadori e Pietro Spagnoli ripresa dalla RAI.

Al Teatro La Fenice di Venezia nel dicembre 1978 è Leonora ne Il trovatore diretta da Peter Maag con Giorgio Zancanaro, la Cossotto, Franco Bonisolli ed Antonio Zerbini.

Al Teatro Verdi (Trieste) debutta nel 1979 come Elvira in Ernani diretta da Francesco Molinari Pradelli con Giorgio Merighi, Cappuccilli ed Agostino Ferrin, nel 1981 è Manon Lescaut diretta da Daniel Oren con Angelo Romero, nel 1982 Maria Stuarda (opera) con Stefania Toczyska, nel 1983 Lucrezia Contarini ne I due Foscari diretta da Oren con Cappuccilli e nel 1985 Lady Macbeth in Macbeth (opera) con Pons.

Il suo repertorio comprendeva inizialmente le grandi parti di soprano delle opere italiane, che ha cantato in tutti i principali teatri d'opera e festival d'Europa e dell'America latina. Fra l'altro ha cantato nell'Aida e nella Norma all'Arena di Verona e nella Tosca al Royal Opera House, Covent Garden di Londra con Giacomo Aragall nel 1984. Sempre a Londra nel 1985 è Minnie ne La fanciulla del West con Nicola Martinucci.

Alla Wiener Staatsoper ha debuttato nel 1979 come Elaisa ne Il giuramento (opera) al fianco di Plácido Domingo ed Agnes Baltsa. Poi sarà Leonora ne Il trovatore con Cappuccilli e Christa Ludwig e Nedda (Colombina) in Pagliacci diretta da Carlo Felice Cillario, nel 1980 Floria Tosca con Bonisolli ed Eberhard Waechter, Amelia in Un ballo in maschera con Alida Ferrarini ed Odabella in Attila (opera) diretta da Giuseppe Sinopoli con Nicolai Ghiaurov, nel 1982 Lady Macbeth con Bruson, ruolo che con 39 recite è quello da lei maggiormente eseguito a Vienna. Nello stesso teatro, dopo aver ampliato il suo repertorio nel 1986 come Maddalena di Coigny in Andrea Chénier (opera) con Lando Bartolini, è Manon Lescaut, Amelia Grimaldi in Simon Boccanegra diretta da Claudio Abbado con Bruson, Ruggero Raimondi e Veriano Luchetti e Maria Stuarda con la Baltsa, nel 1988 Minnie ne La fanciulla del West diretta da Leonard Slatkin con Silvano Carroli e Domingo, ha sostenuto nel 1991 la parte di Salomè nell'opera omonima di Richard Strauss con Leonie Rysanek, nel 1992 Elisabetta in Don Carlo diretta da Fabio Luisi con Evgenij Evgen'evič Nesterenko, Domingo, Leo Nucci e Waltraud Meier, nel 1995 Fedora Romazoff in Fedora (opera), nel 1996 Lina in Stiffelio con José Carreras e Bruson e nel 1999 Elena ne I vespri siciliani arrivando a 173 recite viennesi fino al 2001.

A Bilbao nel 1984 è Norma (opera) con la Cossotto ed Ivo Vinco e Leonora ne Il trovatore con Nucci, nel 1986 canta ne La forza del destino con Nunzio Todisco e Bruno Praticò, Tosca (opera) e Manon Lescaut con Martinucci, nel 1989 Violetta ne La traviata con Marcello Giordani e Carroli e nel 1994 Lady Macbeth.

Al Teatro dell'Opera di Roma nel 1985 è Amelia in Un ballo in maschera diretta da Gianluigi Gelmetti con Aragall.

Negli Stati Uniti debutta nel 1987 come Abigaille in Nabucco con Maurizio Arena (direttore d'orchestra), Paul Plishka e Cappuccilli al San Francisco Opera.

All'Opéra National de Paris nel 1993 è Giulietta in Les contes d'Hoffmann con Sumi Jo.

Nel 1994 ha dato vita al suo primo recital a Monaco di Baviera. Da allora si è dedicata, oltre che agli spettacoli d'opera, anche al repertorio da camera ed ai concerti. In occasione dell'inaugurazione della stagione d'opera 2013/14 della Scala, la Zampieri ha sostenuto la piccola parte di Annina nella Traviata.

Nel film di Fellini E la nave va ha prestato la sua voce alla primadonna.

All'Opéra Royal de Wallonie nel 2011 è Hérodias in Salomè (opera) con June Anderson e nel 2012 Mamma Lucia in Cavalleria rusticana (opera) con José Cura.

Nel 2013 è Annina ne La traviata nella serata inaugurale della stagione d'opera il 7 dicembre diretta da Daniele Gatti con Diana Damrau e Piotr Beczala. La diretta scaligera su Rai 5 è stata vista da oltre seicentocinquantamila spettatori.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

  • Medaglia d'oro della Croce Rossa Italiana
  • La Madalha de Mérito Cultura de Portugal
  • 1988 Kammersänger della Wiener Staatsoper
  • Membro onorario della Wiener Staatsoper

Discografia (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Album dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Registrazioni in studio[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]